City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Appunti di viaggio


(CIS) – Ancona, apr. - "Scopri le Marche, terra di emozioni". Sarà il tema conduttore della partecipazione della Regione alla Bit di Milano 2022: la Borsa internazionale del turismo in programma dal 10 al 12 aprile nei padiglioni di fieramilanocity. Un ricco calendario di eventi contraddistinguerà lo stand regionale. Nella "tre giorni" milanese 36 appuntamenti accoglieranno e coinvolgeranno gli operatori presenti nell'area dedicata alle Marche (Pad 3 – Stand C71 C75 G68 G74). Uno spaccato di bellezze, opportunità ed eventi per promuovere le Marche e le tante opportunità che sanno offrire per vivere un soggiorno o una vacanza all'insegna della natura, della cultura e dell'accoglienza. L'evento clou sarà ospitato presso la Sala Coral dello Spazio Eventi Bit. Lunedì 11 aprile, alle ore 12.30 la Regione presenterà il nuovo logo e la nuova campagna di promozione turistica delle Marche. Parteciperanno il presidente Francesco Acquaroli, il CT della Nazionale di calcio e testimonial della Regione Roberto Mancini e il presidente della Camera di commercio delle Marche Gino Sabatini. "A Milano le Marche faranno sistema su un prestigioso palcoscenico internazionale in grado di orientare le scelte turistiche della nuova stagione – ha affermato Acquaroli –. Proporremo quanto di meglio il territorio sa offrire per vincere una sfida sempre più complessa e condizionata prima dalla pandemia e oggi dagli scenari internazionali che abbiamo di fronte. Promuoveremo quello che siamo e che per molti sarà sicuramente una piacevole scoperta". A Milano andranno in scena le Marche "al plurale", unite in una forte identità regionale e al lavoro per organizzare il territorio in distretti e destinazioni. Lo slogan scelto quest'anno - ha sottolineato il presidente -  "compendia l'essenza dei messaggi lanciati negli anni, cioè l'idea ricorrente, percepita da ogni turista, che le Marche sono sempre una piacevole sorpresa, anche quando ci ritorni e ti sembra di conoscerle un po'. segue


(CIS) – Perugia feb. - - La Regione Umbria ha messo in atto negli ultimi due anni strategie focalizzate ad accelerare la diffusione della digitalizzazione e l'utilizzo di nuove tecnologie nella filiera del turismo; tra le azioni ci sono bandi ed avvisi volti a sostenere imprese, cittadini e territori. La strategia digitale per Umbriatourism, il portale del turismo della Regione Umbria (all'indirizzo www.umbriatourism.it) è, in questo momento, dedicata ad arricchire l'offerta promo commerciale utile ai viaggiatori che sempre più cercano sul web. Per rispondere a nuove esigenze e per cogliere nuove opportunità, da oggi – spiega una nota - anche alcuni ristoranti e i servizi di noleggio bici ed altre attrezzature sportive, potranno essere raggiungibili da Umbriatourism. Nuove offerte che completeranno quelle già presenti: pernottamenti, pacchetti turistici, cantine e frantoi e visite guidate. Umbriatourism, nell'arco dell'anno appena concluso, ha registrato ben oltre due milioni di utenti, potenziali viaggiatori alla ricerca di interessi ed offerte per organizzare la propria vacanza in Umbria. Il 2022 vedrà la Regione Umbria ancora impegnata nelle campagne di promozione che contribuiranno ad aumentare le possibilità di prenotazioni, non solo dall'Italia. Sarà un anno probabilmente ancora contrassegnato da fattori mutevoli e non prevedibili, si prevede, ma anche per questo l'accelerazione digitale viene considerata dalla Regione importante supporto per essere raggiungibili e competitivi, pronti per il futuro anche immediato. Gli operatori umbri possono contattare Umbriatourism attraverso il sito per conoscere le modalità di collaborazione, ma anche per ricevere supporto ed assistenza. "Lavoriamo per il territorio – sottolinea la nota-, ed è un nostro obiettivo offrire un servizio che sia concretamente utile". Fonte com abstract

(CIS) _ Perugia dic. - Prosegue il dialogo tra le opere del Museo dell'Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci" (Musa) e quelle della Galleria nazionale dell'Umbria (GNU), attraverso la mostra Andate\Ritorni. Un connubio artistico vero e proprio, che avendo fatto registrare all'esposizione un numero di visitatori ben più ampio delle più rosee aspettative, resterà aperta fino al 22 febbraio 2022. L'annuncio in una nota ufficiale. L'esposizione è stata, infatti, prorogata fino a tale data, così da offrire anche ai turisti che arrivano a Perugia, durante tutte le festività e a seguire, la possibilità di poter usufruire di una piccola parte del patrimonio della GNU, chiusa temporaneamente per lavori di riallestimento. Una sinergia - si legge nella nota - che ha permesso di valorizzare in primis il patrimonio artistico attraverso lo scambio e il dialogo fra le opere, consentendo di guardarle sotto nuovi punti di vista e arricchendone così, con ulteriori contenuti e il risultato delle ricerche effettuate, l'esperienza della loro fruizione. Una visione lungimirante, che continua a dare i suoi frutti in particolare modo in questo periodo così difficile per il mondo della cultura, puntando tutto su una rimodulazione degli spazi e una rilettura dei contenuti attraverso il confronto. Questo il valore aggiunto della rassegna, co-curata dal conservatore di Beni dell'Accademia, Giovani Manuali, insieme a Carla Scagliosi, funzionario storico dell'arte della GNU.  segue

(CIS) – Venezia mag. - Venezia celebra i 1600 anni di storia, 1600 di arte e cultura con festeggiati fino a tutto il 2022 e un calendario ricco di eventi "a dispetto della pandemia che l'ha svuotata di turisti. 16 secoli che hanno reso la Serenissima un'icona mondiale con il suo patrimonio di storia e cultura che va omaggiato e preservato nella sua unicità. Fiera della propria originalità che è conosciuta in tutto il mondo, come ha dichiarato il Presidente della Repubblica, Mattarella "il suo carattere e la sua universalità fanno sì che la città oltrepassi i confini regionali e nazionali. Venezia appartiene al mondo intero". Si apre cosi' il sito https://1600.venezia.it/ dedicato al prestigioso compleanno della Serenissima. Noi di CIS, per amicizia con chi vive nella citta' lagunare, e per molti altri che ne sono lontani, abbiamo seguito una nota del Gruppo Tecnocasa che ha voluto omaggiare l'importante capoluogo raccontando come sta andando il mercato immobiliare della città più famosa al mondo: Venezia appunto."Nella seconda parte del 2020 i valori immobiliari di Venezia hanno registrato un incremento del +1,1%" – ha dichiarato Marco Carminati, Consulente Tecnocasa. Si registra sempre una buona domanda in arrivo da persone residenti e da stranieri affascinati dalla città. L'offerta è in aumento anche a causa di molte strutture ricettive immesse sul mercato. A cercare la casa sono prevalentemente persone che fanno un acquisto di tipo migliorativo e che sono alla ricerca di uno spazio esterno (balcone o terrazzo anche condominiale)". A Venezia piace la zona centrale limitrofa del ponte di Rialto, considerato il centro della città per via della presenza dell'area del mercato della città, di servizi e uffici amministrativi. Qui per un immobile d'epoca si parte da 5000 euro- mq e si arriva a 7000-8000 euro al mq, se gode della vista sul Canal Grande.  segue

(CIS) – Assisi mar. - Chi percorre i cammini francescani sono in maggioranza uomini (50,58%) mentre le donne rappresentano il 45,85%. Il 94,74% l'ha percorso a piedi e il 2,46% in bicicletta. Di questi pellegrini il 69,93% giungono ad Assisi in solitudine, mentre il 30,07% in gruppo. Lo si evince dai dati raccolti dalla Statio Peregrinorum. La maggioranza dei pellegrini sono italiani, ma è comunque un'esperienza conosciuta e apprezzata in tutto il mondo se si pensa che provengono dai 5 continenti. Tra gli stranieri al primo posto ci sono i tedeschi, a seguire: Francia, Svizzera, Repubblica Ceca con il 6,75%, i brasiliani con il 6,11%, gli olandesi con il 4,82%, i belgi con il 3,54%, gli spagnoli 1,29% e perfino camminatori provenienti dalla Cina e dall'Australia. I luoghi di destinazione preferiti dai camminatori sono: Assisi (89,09%), Roma (4,34%), Spoleto (0,77%) e Ascoli Piceno (0,68%). I cammini francescani sono per tutte le età: al primo posto i pellegrini dai 30 ai 60 anni (57,05%), a seguire con il 19,88% gli ultrasessantenni, mentre tra i 18 e 30 sono il 18,97% e infine il 4,1% è costituito da pellegrini di età inferiore ai 18 anni. Riguardo le motivazioni che spingono i pellegrini ad intraprendere i vari cammini il 21,77% esprime motivazioni religiose, il 10,52% religioso-culturali e il 4,2% per motivazioni esclusivamente culturali. Per quanto riguarda i Cammini francescani – sottolinea una nota - , il più frequentato è la "Via di Francesco" con una percentuale del 75,34% di pellegrini, seguono: "Di qui Passò Francesco" (12,21%), "Cammino di Assisi" con il 3,43%, "Il Cammino di Vezelay" (0,48%) e la "Via Lauretana" (0,58%). Il 58,2% dei camminatori arriva ad Assisi da La Verna. Seguono Città di Castello con 4,87%, Gubbio con 4.1% e altre località come Roma (3,52%), Sansepolcro (2,7%) e Rieti (2,22%).  segue

(CIS) – Perugia ago. - In edicola e in libreria (a 10,90 euro più il prezzo del quotidiano, e a breve sarà online su Amazon, Ibs e al link ilmioabbonamento.gedi.it/iniziative/guide) arriva l'ottava edizione del volume dedicato alla regione. Dopo le testimonianze di Gianni Morandi e Carlo Conti, gli itinerari alla scoperta del bello e del buono in ogni angolo della regione, tra natura, storia, cultura e grandi sapori di territorio. Vivere quindi la propria vacanza in spazi aperti, con la possibilità di scoprire il bello e il buono di ogni frammento di territorio. In Umbria è possibile, ed è proprio ai luoghi della natura e del silenzio di cui è ricca la regione che è dedicata l'ottava edizione della Guida di Repubblica. Il volume – spiega una nota - conduce, attraverso 21 itinerari, tra la Valnerina e la Valle del Menotre, tra il Monte Peglia e il Monte Cucco, passando per i Sibillini e la Cascata delle Marmore. E se la spiritualità pervade il Subasio, incredibili scoperte archeologiche arricchiscono la visita alle Gole del Bottaccione, nelle vicinanze di Gubbio. Ancora un tuffo nel passato nel Parco di archeologia arborea di San Lorenzo di Lerchi, ma qui protagonista è la riscoperta di frutti ed erbe che il tempo rischiava di cancellare, e che invece qui si mostrano in tutta la loro genuinità. In regione non c'è il mare, ma non mancano certo destinazione "acquatiche" di grande richiamo, tra il parco fluviale del Tevere e quello del Nera, il lago di Corbara e il Trasimeno, fino al fascino delle fonti del Clitunno. Grande evidenza per i prodotti tipici di ognuna delle aree toccare e per le ricette della tradizione, alle quali sono dedicate intere pagine con foto e spiegazioni dei passaggi. Si incontrano allora i manfricoli di Narni e le preparazioni a base di cinghiale, gli gnocchi al Sagrantino e le carni alla "leccarda", fino al pesce del Trasimeno e al liquore alle visciole.  segue

(CIS) – Roma/Trento, giu. - Con l'orario estivo di Trenitalia aumentano i collegamenti con Valle d'Aosta, Trentino Alto-Adige e Lago di Garda, per trascorrere una vacanza immersi nella natura e in completo relax. In particolare, due nuovi collegamenti con Frecciarossa uniranno nel weekend Milano e Bolzano con orari pensati per le esigenze dei turisti (fermate a Brescia, Peschiera del Garda, Verona, Rovereto, Trento e Ora), aggiungendosi ai due già previsti da lunedì a venerdì. Inoltre, da domenica 14 giugno e per tutto il periodo estivo saranno attivi di sabato e domenica due nuovi collegamenti fra Venezia e Bolzano (fermate a Mestre, Padova, Vicenza, Verona, Rovereto e Trento). Dal 14 giugno, il collegamento Napoli – Torino sarà prolungato nel weekend (venerdì, sabato e domenica) fino a Bardonecchia, con fermata a Oulx. Attivi anche i collegamenti con FRECCIALink per visitare le Valli incontaminate e le località più gettonate del Nord Italia, come Madonna di Campiglio, Cortina d'Ampezzo, la Val Gardena, la Val di Fassa e la Val di Fiemme. Visitare Cortina sarà possibile anche grazie alla soluzione intermodale treno regionale+bus: da domenica 14 giugno saranno, infatti, attivi 18 collegamenti bus per la nota località delle Dolomiti. Vacanze fra natura, relax e cultura anche nel Sud della Toscana, in Val d'Orcia, sulle colline del Chianti senese e lungo la Via Francigena. Ogni giorno due nuovi collegamenti diretti con Frecciarossa da e per Chiusi-Chianciano Terme fermeranno a Milano, Reggio Emilia AV, Bologna, Firenze, Napoli e Salerno. Per la prima volta il Frecciarossa arriva a Frosinone e Cassino, con collegamenti diretti da e per Milano, Reggio Emilia AV, Bologna, Firenze, Roma e Napoli. Grazie al nuovo collegamento, turisti italiani e stranieri possono scoprire le bellezze della Ciociaria, come i Monti Simbruini, le Grotte di Pastena, l'Abbazia di Montecassino, l'Acropoli di Alatri e la cascata di Isola del Liri. Fonte com

What do you want to do ?
New mail
Vacanze fra natura, relax e cultura: collegamenti per montagna, colline, borghi e città d'arte
What do you want to do ?
New mail
Vacanze fra natura, relax e cultura: collegamenti per montagna, colline, borghi e città d'arte

(CIS) – Perugia/Milano apr. - "A Milano promuoviamo la stagione di Primavera e i grandi eventi dell'estate – ha detto Antonella Tiranti, dirigente del Servizio Turismo della Regione –. Sono molti gli appuntamenti di grande interesse. Tra questi, la mostra alla Galleria Nazionale dell'Umbria "Bolle di sapone - forme dell'utopia tra vanitosa, arte e scienza", per poi proseguire con le miniature del Pollino, in attesa del grande evento, l'esposizione della Madonna del Benacus di Leonardo. Iniziative culturali che si intrecciano con l'offerta del turismo più a stretto contatto con la natura - come quello dei Cammini - e con l'enogastronomia come l'appuntamento 'Pic nic a Trevi'. Ma l'Umbria a primavera offre anche una serie di manifestazioni di rievocazione storica che coprono tutto il territorio: tra queste Calendimaggio a Assisi (8/11 maggio), La Corsa dell'anello a Narni (24 aprile/12 maggio), Cantamaggio a Terni (28 aprile/14 maggio), la Festa dei Ceri a Gubbio (15 maggio), l'Infiorata a Spello (13/16 maggio), il Corpus Domini a Orvieto (23 giugno), la Quintana a Foligno (15 giugno, il 15 settembre la Quintana della Rivincita). Grande attesa per Umbria Jazz Spring che si terrà a Terni durante il periodo delle feste pasquali (18 - 22 aprile) il cui programma è stato illustrato dal direttore della Fondazione Umbria Jazz, Giampiero Rasimelli. Quattro i filoni: Gospel, Soul, Blues &......Jazz, in spazi scelti in coerenza con i generi musicali: nei club si esibiranno artisti del jazz, per recuperare la sua atmosfera storicamente più tipica; nel Santuario di San Francesco, luogo di preghiera e di ritrovo della comunità dei credenti, il gospel; nel CAOS, spazio di arte, produzione culturale e aggregazione, blues, soul e i filoni più trasversali. Non è Umbria Jazz senza la marching band, sinonimo di festa, il cui "spazio" per definizione è la strada. segue

(CIS) – Perugia apr. - - Promuovere a Milano le bellezze e la cultura dell'Umbria partendo dall'antica tradizione della festa più bella di Primavera: si aprirà con una colazione pasquale tipica umbra (torta al formaggio e capocollo; uova sode, ciaramicola e tanto altro – ndr-) il programma di iniziative organizzate dalla Regione Umbria per lunedì 8 aprile a Palazzo Barozzi - Istituto dei Ciechi di Milano. La giornata, in collaborazione con Città Metropolitana di Milano, propone uno storytelling della tradizione umbra - spiega una nota -  intrecciata con la presentazione delle principali iniziative culturali che aprono la stagione dei grandi eventi culturali in Umbria. E non solo. Il programma prevede due focus: il primo dedicato al progetto "L.U.C.E" realizzato dalla Regione nell'ambito delle azioni dell'Agenda urbana che sul territorio regionale coinvolge cinque città, e il secondo, dal titolo "Leonardo da Vinci tra scorci di paesaggi umbri e lombardi", al quale interverrà lo storico dell'arte, Luca Tomìo, che ha curato uno studio di analisi dei paesaggi raffigurati da Leonardo da Vinci nelle sue opere. Dopo la colazione pasquale programmata per le ore 9,30, il vicepresidente della Regione Umbria con delega al Turismo, illustrerà i principali eventi, e le azioni di promozione e comunicazione 2019. Interverranno il consigliere delegato allo Sviluppo Economico di Città Metropolitana di Milano, Antonella Tiranti, dirigente del servizio "turismo, commercio, sport, film Commission" della Regione Umbria. segue

(CIS) – Roma/Perugia mar. – "I partners con cui abbiamo sottoscritto i Memorandum per la realizzazione dei progetti, sono prestigiosi. Il Tour operator di Stato della Repubblica popolare cinese Cits serve più di 20 milioni di turisti in entrata e 30 milioni in uscita dal Paese, oltre al turismo interno alla Cina, ed è impegnato in molteplici settori di attività, collaborando stabilmente con più di 1400 fornitori di servizi in più di cento Paesi". Lo ha sottolineato il vice presidente dlela regione Umbria Paparelli al termine dell'incontro che ha portato alla firma degli atti. Con il Cits - ha ricordato Paparelli - l'Umbria ha siglato lo scorso anno un accordo di partenariato che ha portato tra l'altro alla presentazione ed alla messa in vendita del prodotto Umbria ai partner di Cits attraverso la rete del tour operator, anche grazie ad una campagna di comunicazione social tra le più importanti sedi delle agenzie di viaggio aderenti alla Cits in Cina. Riferendosi poi al Memorandum sottoscritto con il Ctrip Paparelli ha evidenziato che la cooperazione strategica riguarderà in particolare i settori del patrimonio e degli eventi culturali ed i siti Unesco, il turismo sostenibile, rurale, enogastronomico ed il Wellness. Si collaborerà inoltre - ha concluso Paparelli - negli ambiti dello sviluppo del prodotto e del marketing integrato e di destinazione. Tra le tappe che hanno portato alla stipula dei Memorandum Paparelli ha ricordato che nel 2018, in collaborazione con l'Ambasciata italiana in Cina, la Regione Umbria ha partecipato a Pechino al progetto su "Il turismo esperienziale nel Cuore dell'Italia: scopri esperienze uniche tra Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria", in cui è stata anche presentata la Guida pratica sull' ospitalità italiana per i turisti e studenti cinesi e che si è tenuto nelle scorse settimane un fam trip di 9 giorni per alcuni giornalisti cinesi; l'evento conclusivo in Ambasciata è previsto per il 28 marzo. segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 6

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information