City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Salute e Benessere

(CIS) - Corciano, apr - Hanno scelto il borgo di Corciano per le sue dimensioni, la storia, il panorama mozzafiato, la possibilità di costruire relazioni con il tessuto socio-economico. Rita Bottauscio e Barbara Boccioli lavorano nel settore della ristorazione da sempre ma, da quando si sono conosciute, hanno concretizzato il desiderio e l’esigenza, sentiti da entrambe, di mettersi in proprio. “Così è nato ‘Le Fate ignoranti’ – raccontano – un ristorantino che ospiterà eventi, serate a tema, mini-corsi amatoriali con degustazioni”. segue

(CIS) - Assisi apr. - L'idea dell'Istituto Serafico di dedicarsi alla ricerca è nata stando accanto, giorno dopo giorno, ai ragazzi e alle loro famiglie e dalla volontà di dare una speranza forte a tutti quei genitori che chiedevano aiuto per comprendere e affrontare le malattie dei propri figli. In questo percorso delicato e spesso molto difficile, ci sono gli operatori, mossi dal desiderio di non arrendersi mai, alimentati dall'amorevole passione che li spinge a trovare modalità sempre nuove per aiutare quelle piccole vite a conquistare autonomia, ad imparare a comunicare e a sconfiggere la paura. E' quanto scritto in una nota nel giorno dell'inaugurazione del Centro ricerca. Ci sono i medici, che hanno fatto della scienza la loro missione di vita, messa costantemente al servizio del benessere altrui. Il Serafico è un modello di eccellenza italiana ed internazionale che da quasi 150 anni offre ai propri utenti non solo le capacità e competenze dei propri operatori, ma anche un "capitale di umanità" indispensabile per entrare in sintonia ed empatia coi i propri ragazzi. Ed è per questo che i traguardi conquistati e le conoscenze acquisite nell'esperienza di tutti i giorni devono essere un patrimonio condiviso con l'intera società. segue

(CIS) – Perugia mar. - "In Umbria le coperture vaccinali obbligatorie, nei bambini da 2 a 7 anni, hanno ampiamente superato la soglia di 'sicurezza' del 95 per cento, che assicura la cosiddetta immunità di gregge la quale, nel caso di alcune patologie, riduce notevolmente la circolazione degli agenti infettanti e quindi la diffusione di malattie pericolose e nuovi focolai": lo ha reso noto l'assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, tracciando un bilancio sulle vaccinazioni infantili, dopo l'introduzione delle nuove norme in materia di prevenzione vaccinale (Legge 119/2017). "In pochi mesi – ha spiegato Barberini – e cioè dall'applicazione effettiva delle nuove disposizioni normative al 10 marzo 2018, le coperture vaccinali sono aumentate di diversi punti percentuali soprattutto per il morbillo. In particolare, prendendo a riferimento il vaccino antimorbillo per il Trivalente e l'antipolio per l'Esavalente, per i bambini nati nel 2011 sono passate, nel primo caso, dal 94,7 al 97,1 per cento e nel secondo dal 97,3 al 97,8. Per i nati nel 2012, si è passati invece dal 92,1 al 96,2 per cento e dal 96,2 al 96,8 per cento. Per i bimbi del 2013, per il Trivalente si è passati dal 91,2 al 95,1 per cento e per l'Esavalente dal 95,1 al 95,9 per cento. Infine, per i nati nel 2014, le coperture sono passate, nel primo caso, dal 92,1 al 95,5 per cento e nel secondo dal 95,5 al 96,1 per cento. Per le coorti 2016 e 2017 non sono ancora disponibili i dati definitivi poiché le sedute vaccinali sono ancora in fase di completamento".segue

(CIS) – Perugia mar. - - Un fermo "no" alla violenza di genere ed in particolare contro le donne, proprio nella giornata dell'8 marzo, lo ha pronunciato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, intervenendo ieri pomeriggio, giovedì, al convegno organizzato dalla Sezione Umbra dell'Associazione degli avvocati per la famiglia ed i minori sul tema "8 marzo: prospettive del sistema per arginare la violenza di genere. L'esperienza umbra", che si è tenuto nella Sala consiliare della Provincia di Perugia. La presidente Marini ha ricordato tra l'altro il Protocollo siglato nel gennaio scorso tra la Regione Umbria e un autorevole numero di soggetti coinvolti, a vario titolo, nella rete antiviolenza - tra i quali le Prefetture, le Questure, i Tribunali, le Forze dell'Ordine, le Aziende sanitarie, i Comuni, le Associazioni - per dare vita a una rete regionale e realizzare un sistema di contrasto alla violenza di genere. abstract

(CIS) – Terni, mar. - - Inaugurato sei anni fa, il Centro Salute Donna dell'Azienda ospedaliera di Terni rappresenta un polo multidisciplinare di alto livello tecnologico e professionale, con modalità personalizzate di presa in carico ed accesso unico e semplificato ai percorsi di prevenzione, diagnosi e cura delle patologie femminili in ambito uro-ginecologico, urologico, endocrino, e naturalmente senologico e di chirurgia plastica e ricostruttiva. Nell'ambito del Centro Salute Donna è stato istituito il percorso della Breast Unit, che concentra appunto, in un'unica sede l'iter di diagnosi e trattamento della donna con tumore al seno, coordinando attività diagnostica e clinica di II e III livello, radiologia interventistica e trattamento chirurgico e plastico-ricostruttivo fino alla riabilitazione psicofunzionale. I dati 2017. Nel 2017 tra le numerose prestazioni eseguite al Centro Salute Donna si contano: 3301 mammografie, 304 ecografie, 669 agobiopsie, e più di 314 mammotome, le visite R.A.O. con esame clinico-strumentale della mammella sono state 1894, un migliaio di visite senologiche, cui si aggiungono 16 visite e 69 medicazioni di chirurgia plastica, con una casistica operatoria sempre in riferimento alla Breast Unit, di 290 interventi di cui 203 per carcinoma della mammella (prima diagnosi). Al di fuori del percorso senologico il Centro Salute Donna ha registrato: 728 ecografie tiroidee e 181 visite endocrinologiche di cui 16 chirurgiche, 107 visite neuro radiologiche, 164 visite urologiche, 1047 MOC, 198 visite per disfunzioni del pavimento pelvico, 1086 visite ginecologiche, 2196 e ecografie Articolare-Muscoloscheletriche e 81 infiltrazioni articolari.  segue

(CIS) – Perugia dic. - - "La Giunta regionale ha ratificato oggi la decisione con cui la Commissione Europea ha approvato le modifiche al Piano di sviluppo rurale dell'Umbria (Psr) 2014-2020 a seguito del contributo di solidarietà di Regioni e Ministero per le aree del cratere colpite dal sisma. Si tratta di quasi 52 milioni di euro di risorse aggiuntive che verranno utilizzate per il mantenimento e lo sviluppo economico delle attività agricole ed agroambientali dell'area": lo ha annunciato l'assessore regionale all'agricoltura Fernanda Cecchini ricordando che a seguito degli eventi sismici la Conferenza Stato-Regioni aveva sancito l'intesa per uno storno parziale delle risorse finanziarie assegnate ai diciotto Psr italiani per le annualità 2018-2020 a favore dei Psr delle Regioni colpite dal terremoto: Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio. "Le misure che abbiamo individuato e su cui convergeranno le risorse aggiuntive – ha detto Cecchini - serviranno per rafforzare il contesto competitivo delle aree maggiormente colpite. segue

(CIS) - Terni nov. - Più che rassicuranti sono incoraggianti e in alcuni casi sorprendenti i dati che emergono da una analisi fatta sul programma contro l'uso inappropriato dell'antibiotico avviato all'ospedale di Terni a febbraio del 2016 per contrastare le infezioni ospedaliere e le infezioni da germi multi resistenti, che anticipa gli obiettivi fissati dal Ministero per il 2020. Lo hanno reso noto, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta oggi, in occasione della settimana mondiale della consapevolezza antibiotica (13-19 novembre), il direttore generale dell'Azienda ospedaliere di Terni Maurizio Dal Maso e il direttore sanitario Sandro Fratini, insieme al direttore della Clinica universitaria di Malattie Infettive, prof.ssa Daniela Francisci, e al responsabile del progetto, dottor Stefano Cappanera, dirigente medico della struttura semplice di Infezioni nosocomiali. Il programma di Antimicrobial Stewardship messo in campo oltre un anno e mezzo fa presso l'Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni – ha spiegato il direttore generale Maurizio Dal Maso - ha praticamente anticipato gli obiettivi e le misure di sorveglianza e di prevenzione dell'antibiotico-resistenza che il Ministero della Salute ha definito lo scorso ottobre nel Piano nazionale di contrasto all'Antimicrobico-resistenza 2017-2020. Nelle strutture dove il programma è a regime siamo già in linea con gli obiettivi ministeriali, ora sarà progressivamente esteso a tutti i reparti, ma già possiamo ragionevolmente considerare il nostro ospedale più sicuro". segue

(CIS) – Perugia ott. - "La qualità di un sistema sanitario regionale non si misura esclusivamente sul saldo tra la mobilità passiva e quella attiva e sulla sua variazione, ma su indicatori certificati e attendibili come l'equilibrio economico-finanziario, gli adempimenti Lea e la qualità assistenziale, la capacità di innovazione e investimento che promuovono pienamente la sanità umbra, considerata da sempre un esempio da seguire per appropriatezza ed efficienza, per cui andrebbero evitati inutili allarmismi, lanciati in maniera strumentale solo per finalità di tattica politica ": lo afferma l'assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, in merito ad alcune dichiarazioni sulla qualità del sistema sanitario umbro."L'Umbria – ha spiegato Barberini, come riportato da una nota  – è da sempre tre le poche regioni italiane virtuose per qualità ed efficienza del sistema sanitario. Insieme ad altre tre regioni soltanto, vanta da sempre una situazione di equilibrio economico-finanziario che garantisce la sostenibilità del sistema, senza lasciare debiti alle future generazioni. Nella valutazione dei Livelli essenziali di assistenza (Lea), condotta dal Ministero della Salute per rilevare la qualità delle prestazioni offerte, l'Umbria – ha continuato l'assessore – è ai vertici della classifica delle regioni adempienti, addirittura con un incremento del punteggio degli indicatori della 'griglia Lea', passato da 171 punti del 2012 a 189 del 2015. segue

(CIS) - Perugia ott. - "Cervicale in fiamme e mal di testa?; colpa del cellulare. All'origine la postura scorretta". E' questo il titolo di un interessante articolo oggi su La Nazione Salute, che consigliamo a tutti di leggere. Noi abbiamo fotografato la pagina e la inoltriamo per vostra consultazione. Il cellulare, ma anche il troppo tempo passato al lavoro davanti ad un computer puo' causare dolori, proprio per la postura che si raccomanda sempre corretta e con spalle appoggiate alla seggiola, meglio se ergonomica da lavoro, cosi' da "proteggere" pure le gambe. Ma se parliamo di cellulare, dobbiamo ricordare purtroppo, i tanti che le usano in modo improprio in auto, parlando e tenendo con mano l'apparecchio, o addirittura facendo manovre e qualche volta fumando, cosa pericolossima per la guida. Meditare....

(CIS) - Perugia ott. - E' stata presentata la diciassettesima edizione di Altrocioccolato che torna per la quinta volta a Città di Castello confermando l'interesse e l'apprezzamento del territorio umbro per i valori promossi dal mercato equo e dalle economie solidali: ancora una volta dal 20 al 22 ottobre una grande festa che partendo dalla passione per il mondo del Cioccolato vuole sensibilizzare sulle ampie tematiche della sostenibilità del Pianeta a partire dal tema del Rispetto della dignità umana e aprire una finestra sul mondo per far conoscere le esperienze dell'Economia solidale italiana. La presentazione dell'evento culturale organizzato dall'Associazione Umbria EquoSolidale grazie al supporto di Regione Umbria, Comune di Città di Castello, Gal Umbria e in collaborazione con Equo Garantito, Libero Mondo, CAES, Altreconomia, Terra Nuova e ad Altromercato è avvenuta stamani a Palazzo Cesaroni a Perugia alla presenza di Fernanda Cecchini, assessore all'Agricoltura, Cultura e Ambiente della Regione Umbria; Anna Ascani, Dirigente del Servizio Affari Europei e Relazioni Internazionali della Regione Umbria; Riccardo Carletti, Assessore allo Sviluppo Economico al Commercio e al Turismo del Comune di Città di Castello e naturalmente di Elide Ceccarelli, Presidente Associazione Umbria Equosolidale e Agostino Cefalo, Organizzatore di "Altrocioccolato". segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 4

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information