City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Cronaca

(CIS) – Ancona, feb. - Coronavirus: sono negativi tutti i sei tamponi analizzati oggi dal Laboratorio dell'Ospedale di Torrette, dove sono giunti in giornata un campione dalla città di Fano, uno da Senigallia, due da Ancona e due da Macerata. La situazione nelle Marche si conferma dunque, come negli scorsi giorni, senza casi accertati della malattia, e con un totale di 16 campioni analizzati a partire dal 27 gennaio 2020, giorno di insediamento del Gruppo operativo per l'emergenza sanitaria. Questa la situazione nelle Marche. "Nella giornata di oggi sono circolate con insistenza voci di tamponi con esito positivo. Voglio rassicurare tutti i cittadini che i risultati dei test saranno comunicati ogni giorno non appena disponibili – ha detto il presidente Luca Ceriscioli, come in una nota – e quindi vi invito a non fidarvi di voci non verificate, che possano ingenerare inutili preoccupazioni, perché sarete sempre tempestivamente informati". Si ricorda che da domani mattina, 25 febbraio 2020, sarà attivo il numero verde 800936677, operativo dalle 8 alle 20, per fornire informazioni e chiarire i dubbi dei cittadini. Si ribadisce dunque che tutte le persone che dovessero avere dubbi rispetto al loro stato di salute non devono recarsi in ospedale né negli studi dei medici di medicina generale, ma contattare telefonicamente questi ultimi, o chiamare la guardia medica o, da domani, il nuovo numero verde messo a disposizione dalla Regione Marche. fonte com 

(CIS) – Perugia feb. - – La Task Force attivata dalla Regione Umbria per gestire l'emergenza legata alla diffusione dell'infezione da Coronavirus (2019_NCOV), stamani, alla presenza dell'assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, ha predisposto una serie di documenti utili a dare indicazioni ai medici sui possibili comportamenti da adottare e sull'attuale organizzazione dei servizi. La documentazione si articola in protocolli riferiti a situazioni specifiche che vanno dalla gestione del caso nel territorio, al protocollo d'intervento del 118 e il trasferimento a malattie infettive, procedura di isolamento fiduciario, scheda triage telefonico della centrale operativa 118, scheda triage telefonico per il Pronto soccorso o per altra struttura sanitaria, scheda di sorveglianza attiva del medico di sanità pubblica, indicazioni ai familiari della persona in isolamento. I documenti saranno disponibili a partire dalla serata di oggi sul sito della Regione Umbria e delle Aziende sanitarie e ospedaliere. Questo quanto in una nota ufficiale della regione Umbria. "Le indicazioni che abbiamo definito oggi – ha sottolineato l'assessore Coletto – contengono tutti gli spunti a partire dalla definizione di 'caso' che attualmente si basa sulle informazioni disponibili e può essere rivista in base all'evoluzione evidenze epidemiologiche e delle conoscenze scientifiche". Viene quindi definito il caso sospetto, il caso probabile e poi il caso confermato con un esame effettuato presso il Laboratorio di riferimento regionale, ovvero il Laboratorio di Microbiologia dell'Università di Perugia che, con la Sezione di Virologia, già partecipa alla rete INFLUNET di sorveglianza dell'influenza ed è in collegamento diretto con l'Istituto Superiore di Sanità per gli eventuali test di conferma. segue

(CIS) – Perugia feb. - – Nell'attuale fase di diffusione della malattia, la Task-Force regionale ha stabilito che qualunque caso sospetto (che risponda ai criteri epidemiologico, clinico e temporale) indipendentemente dalla gravità delle condizioni cliniche, debba essere ricoverato nelle due Cliniche di Malattie Infettive di Perugia e Terni, al fine di prevenire i possibili casi secondari. Sono state prese in esame le diverse possibilità di accesso al Servizio sanitario: nel caso in cui il medico (MMG, PLS o della Continuità assistenziale) venga contattato da pazienti sintomatici che corrispondano alla definizione di caso sospetto, se il paziente non ha bisogno di assistenza urgente non è indispensabile effettuare una visita domiciliare, ma è necessario, in questo caso, allertare immediatamente il 118 che provvederà a contattare il Pronto Soccorso delle due Aziende Ospedaliere di Perugia e Terni che daranno indicazioni per predisporre il ricovero immediato nelle Cliniche di Malattie Infettive nel rispetto del percorso stabilito. Nel caso in cui i medici vengano contattati da persone asintomatiche che provengono da zone a rischio o che siano state a contatto con casi sospetti da meno di 14 giorni, disporranno, di concerto con i servizi Territoriali (Distretti) e quindi con i Servizi di Igiene e sanità Pubblica dei Dipartimenti di Prevenzione, un isolamento domiciliare fiduciario, fino allo scadere delle due settimane successive al ritorno, motivato da cause di sanità pubblica. Nel caso di richiesta di soccorso al 118, in particolare da parte di persone in transito nella regione che non possono rivolgersi a MMG, PLS o ai medici della Continuità Assistenziale, per essere trasportati dal proprio domicilio in ospedale, è necessario che l'addetto alla Centrale Operativa 118, sulla scorta delle proprie procedure interne (intervista telefonica), conduca una breve indagine epidemiologica per valutare se corrisponde alla definizione di caso sospetto di malattia da "2019-NCoV". segue

(CIS) - Perugia feb. - – La Direzione Sanità della Regione Umbria comunica che anche l'esito del secondo test sulla paziente non umbra, ospite in una struttura ricettiva ad Assisi, è risultato negativo. Un sospiro di sollievo per la donna, i n stato interessante e per i parenti. Ora potrebbe rientrare al Nord nella sua residenza, ma su questo la decisione sara' soltanto sua, in auto e senza fermarsi mai. Una volta rientrata nella propria abitazione contattera' il proprio medico curante. abstract pp

(CIS) – Perugia feb. - A causa dell'epidemia di coronavirus che ha visto il primo focolaio proprio in quel paese, i cinesi che vivono all'estero stanno attraversando un momento difficile e doloroso: lontani dal loro Paese, seguono con apprensione quanto vi sta accadendo, preoccupati per la salute dei propri cari e dei connazionali. Ad aggravare tale condizione sono anche atteggiamenti di diffidenza, se non di dichiarata ostilità, manifestati contro cinesi (e asiatici in genere), spesso dettati da paure ingiustificate e da ignoranza. In tale quadro, i partecipanti al Laboratorio Teatrale Interculturale "Human Beings" – di cui fanno parte anche studenti provenienti da Cina, Giappone e Indocina - hanno sentito il bisogno e l'urgenza di manifestare la loro solidarietà e vicinanza ai cittadini cinesi che vivono a Perugia attraverso lo svolgimento pubblico (e quindi la condivisione) della propria pratica laboratoriale. L'Università per Stranieri di Perugia, che da anni sostiene l'attività del Laboratorio Teatrale diretto da Danilo Cremonte, ospiterà quindi nei giorni mercoledì 26 e giovedì 27 febbraio prossimi (ore 18-20) le prove teatrali del Laboratorio nella Sala Goldoni di Palazzo Gallenga, aprendole alla cittadinanza. L'evento vuole essere un'occasione gioiosa di incontro: per alcuni, l'opportunità per uscire dall'isolamento "forzato" e sentirsi meno soli, per altri, un modo per provare che si può non cadere nel pregiudizio, né cedere alla paura. Da oltre 25 anni "Human Beings" è un luogo d'incontro tra persone che vengono da ogni parte del mondo e che, attraverso il teatro, mettono in gioco le proprie diverse esperienze di vita, arricchendosi vicendevolmente. Fonte com abstract

(CIS) – Gubbio, feb. - A proposito della vicenda "Coronavirus" voglio informare i cittadini per rassicurarli, da un lato affermando che nel nostro Comune ad oggi, in questo momento, non ci sono casi positivi segnalati ed accertati, dall'altro manifestando tutta l'attenzione e anche il coordinamento di tutte le attività che stiamo assicurando in questo momento. Sono in stretto contatto con tutti i Sindaci dell'Umbria, siamo in costante collegamento con le indicazioni che provengono dal Governo e dalla Regione dell'Umbria, quindi dall'Autorità sanitaria della nostra comunità regionale e ovviamente con gli uffici che dirigono le operazioni sanitarie nel nostro territorio, quindi grande attenzione e grande responsabilità. Invito i cittadini a verificare esclusivamente le informazioni che provengono dagli ambiti ufficiali delle istituzioni, perché anche in queste ore c'è stato chi ha diffuso notizie false". Lo ha detto il sindaco di Gubbio Filippo Stirati; per Stirati "non dare importanza a fake news sui social che diventano il luogo prediletto di chi vuole seminare il panico o fare terrorismo psicologico. Agiremo anche per le vie legali per quanto possibile nei confronti di questi reali untori della pubblica informazione.  segue

(CIS) – Assisi feb. - Martedì 25 febbraio alle 15 nella sede dell'Associazione Stampa Estera di Roma verranno illustrati nel quadro dell'evento "Economy of Francesco" di fine marzo, i numeri dei giovani partecipanti, il programma dei cinque giorni, i relatori, i 12 villaggi, la visita di Papa Francesco, le modalità di accreditamento e le informazioni operative per la stampa. Lo ha reso noto il direttore della struttura informativa di Economy of Francesco, padre Enzo Fortunato. Alla conferenza, coordinata dal direttore della struttura informativa dell'evento, padre Enzo Fortunato, saranno presenti il presidente del comitato organizzatore dell'evento, il vescovo Mons. Domenico Sorrentino, il direttore scientifico, Luigino Bruni, e alcuni giovani protagonisti dell'incontro di marzo: Paolo Santori, Federica Nalli e Maria Florencia Locascio. Economy of Francesco è organizzato dalla Diocesi di Assisi, dall'Istituto Serafico, dal Comune di Assisi e da Economia di Comunione, in collaborazione con le Famiglie Francescane e il Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale. I giornalisti che vorranno partecipare alla conferenza dovranno inviare richiesta di accreditamento entro oggi, lunedì 24 febbraio a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando testata di riferimento e contatti telefonici. All'evento parteciperanno 2000 giovani: dalla Martinica al Vietnam, dallo Zambia all'Australia, dalla Germania al Cile, mossi dall'obiettivo comune di costruire un mondo più equo e sostenibile. Sono per il 56% uomini e il 44 donne. Imprenditori, economisti, studenti, promotori di attività al servizio del bene comune e di una economia sostenibile raggiungeranno Assisi dal 24 al 28 marzo. segue

(CIS) – Ancona, feb. – Nelle Marche non vengono segnalati casi, ma resta alta l'attenzione. Questo in sintesi quanto affermato dal presidente della Regione Luca Ceriscioli. "E' necessario fare chiarezza: le scuole di ogni ordine e grado delle Marche resteranno aperte fino a nuovo avviso, contrariamente a quanto deciso con una ordinanza regionale che prevedeva la chiusura di tutte le scuole come misura di prevenzione del Coronavirus perché la sicurezza dei cittadini, dai più piccoli ai più grandi, viene prima di tutto." Lo ha detto Ceriscioli. "Durante la conferenza stampa mentre illustravo i contenuti dell'ordinanza infatti, in una telefonata, il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, ha chiesto che tutte le Regioni domani mattina alle 10 si confrontino per coordinarsi e portare avanti le stesse iniziative. Io continuo a pensare e ad essere convinto che – ha sottolineato Ceriscioli che ha presenziato un incontro stampa con il GORES, Gruppo operativa per l'emergenza sanitaria - la cosa migliore sia chiudere le scuole ed annullare le manifestazioni dove la gente si concentra perché in questa fase dobbiamo bloccare ogni spazio dove il virus può espandersi. Domani comunque avremo gli aggiornamenti della situazione. Per quanto riguarda la Regione Marche, in ogni caso, da domani mattina sarà disponibile dalle 8 alle 20 il numero verde 800936677 per rispondere alle domande dei cittadini. Servirà come punto di informazioni con 4 linee a cui rispondono dei medici per dare risposte a chi ha bisogno di chiarimenti rispetto alla propria condizione di salute e alle proprie necessità. Ricordiamo che nelle Marche fino ad oggi non c'è stato alcun caso di contagio al momento, ma che questo non ci permette assolutamente di abbassare la guardia". Abstract fonte com

(CIS) – Terni feb. - "Ho appreso da notizie di stampa che a Terni un ottantenne malato è stato costretto a vivere in auto a causa dello sfratto ricevuto dall'ATER e dal Comune. Un episodio inaccettabile". Commenta così l'assessore regionale alle politiche della casa Enrico Melasecche la vicenda che a Terni ha riguardato un anziano inquilino di un alloggio Ater. "Nell'attesa dell'immediato rinnovo degli organi dell'Agenzia che sta per avvenire ad horas, - ha sottolineato Melasecche - e in attesa del reintegro della dirigenza regionale di quel servizio in modo da poter attivare un piano di forte rilancio del ruolo dell'ATER cui sto lavorando, non è accettabile che un fatto del genere possa accadere in una regione civile come l'Umbria e che un titolo del genere sparato in prima pagina, senza alcuna plausibile spiegazione nel testo da parte dei funzionari del Comune e dell'ATER, non interpellati, possa colpire la pubblica opinione in modo così forte, toccando le corde della sensibilità di noi tutti. Una premessa quindi – ha proseguito l'assessore -: qualsiasi ragione possa essere alla base dello sfratto è opportuno porre in essere tutti gli accorgimenti e gli strumenti per evitare che anche una procedura regolarissima possa apparire non improntata al buon senso ed alla umanità oppure diventare occasione di disinformazione o parziale informazione".  segue

(CIS) - Roma, feb. - Presso la sede del Dipartimento della protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile. Nell'ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento risultano contagiate 219 persone in 5 regioni. Nel dettaglio: i casi accertati di Coronavirus in Lombardia sono 167, 27 in Veneto, 18 in Emilia-Romagna, 4 in Piemonte, 3 nel Lazio. I pazienti ricoverati con sintomi sono 99, 23 sono in terapia intensiva, mentre 91 si trovano in isolamento domiciliare. Una persona è guarita, mentre 5 sono decedute. fonte com. Protez.civile

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 655

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information