City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Salute

(CIS) – Recanati (Mc)  nov. - Assicurare ai 40 mila abitanti di Recanati e dei comuni limitrofi una struttura sanitaria in grado di dare risposte ai bisogni di salute delle diverse fasce di popolazione, con particolare riguardo alla cronicità. Un progetto che prevede la ristrutturazione del vecchio nosocomio cittadino per adeguarlo alle nuove esigenze assistenziali. È perseguendo questa strategia che sono stati inaugurati oggi i nuovi locali dell'Ospedale di Comunità di Recanati, la cui realizzazione ha richiesto una spesa di 1,6 milioni di euro. Ospiteranno la nuova dialisi, il poliambulatorio, il mammografo e l'area "Baby pit stop", attrezzata per consentire alle mamme di allattare al seno fuori casa. Alla cerimonia sono intervenuti il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli e il direttore dell'Area Vasta 3, Alessandro Maccioni. "Il timore è sempre quello che nelle ristrutturazioni si voglia togliere qualcosa. In realtà abbiamo continuato a investire e a creare spazi di qualità per servizi migliori, come quello della nuova dialisi - ha detto il presidente Ceriscioli -. Il senso del percorso che abbiamo portato avanti non è una riforma per tagliare, ma per realizzare quello che serve alla comunità, per avviare servizi indispensabili anche se non sono di natura ospedaliera. Quelli ospedalieri servono nella fase acuta, ma di salute c'è bisogno tutti i giorni. segue

(CIS) – Perugia nov. - Un ecografo di ultima generazione con una migliore capacità di risoluzione, la possibilità di fare molteplici procedure interventistiche come il posizionamento di drenaggio e soprattutto biopsie eco-guidate che consentono una diagnosi più rapida di malattia ed un'acquisizione di materiale per approfondimenti molecolari, e' stato donato dall'associazione Avanti Tutta onlus, grazie ad un'iniziativa dei coniugi Francesco Gatti ed Isabella Cacciari. La consegna questa mattina al reparto di oncologia medica dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Erano presenti il primario del reparto, Fausto Roila, il responsabile della radiologia interventistica, Stefano Mosca, il ricercatore universitario e membro dello staff della radiologia, Alberto Ribonato, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, l'onorevole Pietro Laffranco, la senatrice Valeria Cardinali, il consigliere regionale Giacomo Leonelli. Isabella Cacciari ha spiegato di aver conosciuto Leonardo tramite il video che Mauro Casciari, ex iena e presidente onorario della onlus, aveva fatto, montato e registrato per la trasmissione "X love" (Italia 1) nel 2015 e di essersi subito appassionata alla sua storia. "Da allora l'ho sempre seguito e, nel momento in cui ho deciso di sposarmi, insieme a Francesco abbiamo pensato che non avevamo bisogno di nulla, per nostra fortuna, ed abbiamo aperto un conto corrente per donare i soldi che ci avrebbero regalato gli invitati". segue

(CIS) - Terni nov. - Oggi 17 novembre, in occasione della giornata mondiale della prematurità, il reparto di Terapia intensiva neonatale (TIN) dell'ospedale di Terni dalle ore 11 alle 14 sarà aperto non soltanto ai genitori ma anche ai fratelli, alle sorelle e ai nonni dei piccoli ricoverati. Con l'occasione sarà inoltre organizzato un incontro tra i genitori dei neonati attualmente in reparto e quelli dei pazienti già dimessi per favorire uno scambio di esperienze.Ogni anno, infatti, nel mondo circa 15 milioni di bambini nascono pretermine, cioè prima delle 37 settimane necessarie per una gravidanza completa. L'OMS ricorda che – sottolinea una nota dell'Azienda Ospedaliera ternana - le complicazioni dovute a nascite pretermine sono la principale causa di morte tra i bambini sotto i 5 anni di età, responsabile di quasi un milione di morti nel 2013, o di invalidità permanente in assenza di un trattamento adeguato. I sopravvissuti possono essere gravati da disabilità più o meno gravi, inversamente proporzionali all'età gestazionale (0,5-1% al di sopra delle 32 settimane e 10-20% sotto tale epoca gestazionale). In Italia 40mila neonati (il 6.9% dei nati vivi) nascono pretermine di cui circa il 2% prima delle 32 settimane. segue

(CIS) – Perugia nov.- – Si terrà martedì 14, nella Giornata mondiale del diabete, la conferenza stampa di presentazione di "Diaday", campagna di screening del diabete in farmacia promossa da Federfarma. All'incontro con i giornalisti (ore 11, Sala Fiume di Palazzo Donini) saranno presenti la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e altri rappresentanti delle istituzioni regionali e il presidente di Federfarma Umbria, Augusto Luciani. fonte com

(CIS) - Terni nov. - È di nuovo emergenza scorte sangue all'ospedale di Terni, tantoche e' stato rivolto un appello a donare, rivolto a tutti gli adulti (dai 18 ai 60 anni, se prima donazione, 65 se donatore periodico) in buone condizioni di salute. Per favorire l'accesso al Punto di raccolta sangue sono stati riservati ai donatori, 4 posti auto nel parcheggio di fronte alla palazzina degli uffici amministrativi, al Centro prelievi e al Pronto Soccorso. In u na nota si evidenzia la problematica del nuovo a rischio scorte di sangue, per la grave carenza di donazioni registrata nell'ultimo mese. Nel rinnovare a tutti gli adulti che sono in buone condizioni di salute l'invito a donare, il dottor Augusto Scaccetti, direttore del servizio Immunotrasfusionale, ha annunciato appunto che "per facilitare l'accesso al Centro prelievi, venendo incontro alle esigenze di tutti i cittadini e in particolare di coloro che lavorano, la direzione dell'Azienda ospedaliera di Terni ha riservato per i donatori di sangue 4 posti auto nel parcheggio di fronte alla palazzina degli uffici amministrativi, al Centro prelievi e al Pronto Soccorso con apposita segnaletica che li contraddistingue".  segue

(CIS) - Terni, nov. – Attivo per tutti i nuovi nati a Terni dall'inizio dell'anno, lo screening neonatale della displasia congenita dell'anca (DCA) già dimostra l'importante salto di qualità effettuato nell'ambito del percorso assistenziale e delle cure rivolte ai neonati. Dal 1 gennaio al 30 settembre i 912 bambini nati all'ospedale di Terni sono stati tutti sottoposti allo screening della DCA, entro i primi tre giorni di vita in caso di presenza di fattori di rischio (141 casi) e a 60 giorni negli altri casi. Per 16 di questi (1,8%) è stata posta diagnosi di DCA cui sono seguiti controlli e consulenze ortopediche con uno specialista dell'ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma che, nell'ambito di una convenzione con l'Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, garantisce almeno un accesso ambulatoriale mensile. Si tratta di risultati importanti se si considera che – spiega una nota dell'ospedale - la DCA è la patologia ortopedica più frequente tra i neonati e può comportare gravi conseguenze sia funzionali che estetiche se non adeguatamente e precocemente diagnosticata e trattata.  segue

(CIS) – Terni nov. - Un complesso e delicato intervento di microchirurgica ricostruttiva su un ventenne umbro che aveva riportato una gravissima lesione da elettroutensile al pollice della mano sinistra e' stato eseguito nei giorni scorsi presso la struttura complessa di Chirurgia della Mano e Microchirurgia dell'Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, in urgenza. Questo in una nota dell'azienda ospedaliera ternana. Dopo essersi recato all'ospedale della zona di residenza, data la gravità delle lesioni, il giovane era stato trasferito alla struttura di Chirurgia della mano di Terni. Nonostante la situazione sia apparsa subito gravissima e al limite delle possibilità di intervento, l'equipe chirurgica ha scelto di tentare in ogni caso il complesso intervento microchirurgico, considerato che il giovane, per una malformazione congenita, non aveva neppure l'altra mano. Così, dopo oltre sei ore, i dottori Ivano Talamelli e Luca Braghiroli, coadiuvati dai colleghi anestesisti e dal personale infermieristico dell'area ortopedica, sono riusciti a ricostruire ossa, tendini, vasi e nervi del pollice offeso. segue

(CIS) – Perugia ott.- - "Le Usl dell'Umbria hanno completato l'invio, alle famiglie con figli da 6 a 16 anni, dei certificati di adempienza vaccinale, necessari entro il 31 ottobre per l'ammissione alla scuola dell'obbligo, a seguito delle nuove disposizioni normative sui vaccini. Sono state spedite circa 80mila mila lettere, che si sommano alle 40mila inviate, entro lo scorso 10 settembre, ai bimbi fino a 6 anni". Lo ha reso noto l'assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, ringraziando gli operatori delle Aziende sanitarie locali "per il grande lavoro effettuato, in tempi stretti, per consentire a tutti i bambini e ragazzi umbri di frequentare asili nido, scuole materne e dell'obbligo". "L'Umbria – ha evidenziato l'assessore – è stata tra le poche regioni in Italia a spedire i certificati vaccinali, direttamente a casa di tutte le famiglie con figli da 0 a 16 anni. In appena due mesi, sono state inviate circa 120mila lettere, che hanno consentito alle famiglie umbre di adempiere, in maniera semplice e tempestiva, gli obblighi previsti alle nuove norme su vaccini e istruzione scolastica, evitando disagi, file ai centri di salute e accessi inutili ai servizi." segue

(CIS) – Ancona, ott. - Amandola avrà presto un nuovo ospedale. Il progetto per la struttura è stato presentato oggi nell'ambito di una conferenza stampa. Il costo previsto dei lavori è di 18 milioni di euro: 13 milioni saranno finanziati grazie alle risorse della Ricostruzione Sisma che la Regione Marche ha deciso di destinare alle opere sanitarie e gli altri 5 milioni sono una donazione della Compagnia petrolifera Rosneft. In merito al progetto il Gruppo Kos Santo Stefano ha presentato ufficialmente una proposta di sponsorizzazione che permetterà di accelerare di molto i tempi relativi all'incarico di progettazione e permetterà di andare subito a bando,appena terminata la progettazione esecutiva, risparmiando molti mesi. A questa proposta seguirà comunque un avviso pubblico così come previsto dalla legge, per possibili eventuali altre proposte. "La giornata di oggi - ha commentato il presidente della regione Ceriscioli - da' una grande accelerazione: avere attraverso la sponsorizzazione il progetto significa risparmiare diversi mesi. Chiederemo le tecniche costruttive più veloci. Si tratta di una grande dono a questa regione e a questa comunità grazie anche ai 5 milioni di euro, la più importante donazione effettuata finora. L'ospedale è un segnale importante per tutti: è la dimostrazione che attraverso operazioni come queste è possibile tornare come si era prima o anche meglio con una struttura moderna, efficiente e sicura. Abbiamo scelto di investire in un nuovo edificio per dare il massimo di garanzia di una struttura di quarto livello. Una opportunità per le aree interne non solo come risposta alla salute ma anche come fonte di occupazione e motore dell'economia". segue

(CIS) – Perugia ott. - All'USL 1 arriva il numero telefonico unico (NUS, Umbria sanita') per informazioni generali, e gia' in essere per prenotazioni, visite ed esami. Il numero e' 800636363, gratuito da telefono fissi e cellulare, operativo dal lunedi' al venerdi' 8-18 esclusi i festivi. USL 1, comprende i servizi sanitari ed i distretti del perugino, assisano, media valle del Tevere, Trasimeno, alto Tevere ed Alto Chiascio. In futuro il servizio che entrera' in vigore da lunedi' 2 novembre, verra' esteso a tutto il territorio regionale. abstract fonte com

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 30

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information