City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Economia

(CIS) – Perugia ott. - "L'aeroporto è una infrastruttura strategica che insieme all'alta velocità ferroviaria ha la funzione fondamentale di far uscire l'Umbria dallo storico isolamento in cui è stata scientificamente posta. Eppure, non risulta che ad oggi siano state messe in essere azioni sufficientemente incisive e tali da potenziare con un programma ben definito di marketing territoriale/operativo e turistico-culturale, l'incoming, e, visti gli ultimi episodi, neppure l'outgoing."Lo ha sostenuto il capogruppo del M5S Cristina Rosetti, nel corso della discussione dell'ODG presentato dal M5S in Iva Commissione cultura. In commissione sono stati ascoltati oltre all'assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Perugia Michele Fioroni, il Presidente di Sase Ernesto Cesaretti, il Direttore della società Piervittorio Farabbi, il Direttore Generale di Sviluppumbria Mauro Agostini e Paolo Desinàno, consulente per il settore turistico. La richiesta di Rosetti all'amministrazione era quella in particolare, "di riferire al Consiglio Comunale sullo stato di attuazione del piano industriale della Società Sase S.p.A. e sulle azioni intraprese presso la Regione Umbria e ogni altro soggetto competente – spiega una nota - in ordine alla programmazione turistica del territorio e al progetto di marketing turistico ed operativo, precondizione e base per una politica seria di potenziamento dell'infrastruttura aeroportuale. Altra richiesta dell'ordine del giorno quella di elaborare un piano di marketing adeguato e targettizzato per lo sviluppo turistico-culturale della città di Perugia e di attivarsi presso la Regione Umbria per la programmazione del trasporto, anche intermodale, di adduzione all'aeroporto e per il potenziamento su basi solide dell'aeroporto di Perugia."  segue

(CIS) – Perugia ott. - "Sviluppumbria: la nostra attività", è questo il titolo dell'incontro pubblico che si svolgerà domani, 18 ottobre, alla presenza della presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, al Salone d'Onore di Palazzo Donini, in cui il Presidente di Sviluppumbria Gabrio Renzacci ed il Direttore Generale Mauro Agostini, presenteranno l'attività di Sviluppumbria, dalla recente azione di risanamento e ristrutturazione alla riorganizzazione e all'insieme di attività che l'Agenzia per lo sviluppo economico regionale oggi svolge. L'incontro si terrà alle ore 16. La partecipata regionale per lo sviluppo dell'Umbria, sicuramente traccera' anche le azioni svolte e quelle future riguardanti lo scalo aeroportuale dell'UMbria San Francesco d'Assisi, dopo i ripetuti interventi delle varie parti politiche, sulla necessita' di sviluppare l'aeroporto internazionale, porta dell'Umbria verso il mondo. fonte com

(CIS) – Ancona, ott. - Ancora in calo l'export dei distretti delle Marche: il secondo trimestre del 2017 si è chiuso con una variazione del -8%. Il dato è negativo e inferiore al totale dei distretti italiani (+4,3%) e a quello della manifattura regionale (-3,3%); anche il dato semestrale risulta negativo (-5,5%). E' evidente che i distretti marchigiani stanno ancora risentendo del terremoto dello scorso anno che ha colpito le province di Ascoli Piceno, Macerata e Fermo. Sono questi i principali risultati che emergono dal Monitor dei Distretti delle Marche curato dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo. "A rallentare l'export regionale - ha commentato Tito Nocentini, direttore regionale di Intesa Sanpaolo - è stata la frenata subita sia sui mercati emergenti (-9,3% le esportazioni) che su quelli maturi. In particolare nei mercati emergenti si è verificato un calo significativo dei flussi verso Arabia Saudita, India, Turchia e Romania. Di contro sono confortanti i segnali dalla Russia che è il mercato emergente dove si registra la maggiore crescita di export in questo secondo trimestre 2017 (+17,1%). Sul calo dell'export verso i mercati maturi (-7%) ha pesato la frenata delle vendite - precisa una nota - negli Stati Uniti e in Francia, mentre è proseguito il buon andamento in Svizzera." Dall'analisi per singolo distretto emerge un quadro difficile: tutti i distretti marchigiani accusano un calo nel secondo trimestre del 2017. segue

(CIS) - Perugia ott. - – "Se una volta andava di moda lo slogan 'piccolo è bello' oggi, nel mondo globale, piccolo non è più bello. Soprattutto per le imprese, per le quali occorre una crescita dimensionale, specie per quelle umbre". È quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, oggi a Perugia, nel corso del confronto pubblico con Maurizio Landini, segretario confederale della Cgil, sul tema "Ripartiamo dalla fabbrica", organizzato dalla stessa organizzazione sindacale. La presidente Marini ha voluto argomentare la sua affermazione riguardo alla necessità di pensare a "nuove politiche industriali che affrontino il tema della crescita dimensionale delle imprese", in quanto in una economia che si muove ormai su scala planetaria e globale "solo in questo modo le nostre imprese, quelle umbre, ma anche in generale quelle italiane, potranno essere più competitive. Le attuali dimensioni, infatti, penalizzano le nostre imprese, sia in termini della loro capacità di investire in innovazione, ricerca, sviluppo, sia in termini di capacità di export".  segue

(CIS) – Ancona, ott. - "Alimenteranno un fondo rischi per operazioni di garanzia delle Pmi"; la Regione ha destinato 24 milioni dei fondi europei per premiare e sostenere il processo di fusione e razionalizzazione del sistema dei Confidi delle Marche. "Un intervento che si inquadra nell'ambito delle azioni attuate per rafforzare il sistema delle garanzie pubbliche per favorire l'accesso al credito delle piccole e medie imprese marchigiane – ha chiarito l'assessora alle Attività Produttive, Manuela Bora – .Le risorse alimenteranno un fondo rischi per operazioni di garanzia a supporto dei finanziamenti delle pmi". La dotazione è costituita da 15 milioni di fondi ordinari del Por Fesr Marche 2014/2020 a cui si aggiungono 9 milioni di risorse addizionali Fesr assegnate dall'Unione europea alla Regione Marche a seguito degli eventi sismici del 24 agosto e del 30 e 31 ottobre 2016. Il bando pubblico, per la concessione dei contributi, sarà presentato dalla Regione il 30 ottobre prossimo. fonte com

(CIS) – Roma, ott. - Nell'ambito degli eventi collaterali del G7 dell'agricoltura di Bergamo, si e' conclusa la tre giorni di 'Agrogeneration', un evento del CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria) e Future Food Institute dedicato all'innovazione della filiera agroalimentare, patrocinato dal Mipaaf e organizzato in collaborazione con Vazapp. E' quanto comunica una nota del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Quella di Bergamo è stata una tappa importante che si è aggiunta alleprecedenti di Catania, Bologna e Milano e che ha visto protagonisti studenti, ricercatori, agricoltori e giovani innovatori di una maratona di idee e progetti sui temi principali che riguardano il territorio (diffusione e tutela del Made in Italy e i valori delle filiere), l'importanza dell'educazione alimentare, fino ad arrivare al ruolo cruciale della ricerca nel mondo agroalimentare. Inoltre, in collaborazione proprio con il Ministero delle politiche agricole alimentari e con il Ministero dell'Istruzione, è stato organizzato un hackathon che ha coinvolto 100 studenti delle scuole superiori italiane. Con l'aiuto di esperti, i ragazzi hanno lavorato insieme per creare invenzioni e prototipi sul tema della sostenibilità nella filiera agroalimentare. segue

(CIS) – Perugia ott. - – L'Umbria è la regione d'Italia più accogliente: è stato deciso attraverso oltre 7,3 milioni di recensioni online relative a più di 200 mila strutture ricettive italiane che sono state prese in considerazione per la seconda edizione del Premio Italia Destinazione Digitale assegnato da Travel Appeal al TTG Incontri, il grande marketplace del turismo in corso a Rimini fino al 14 ottobre. Il premio per l'Umbria è stato ritirato dal vicepresidente della Regione con delega al Turismo, Fabio Paparelli, che ha sottolineato come, il riconoscimento sia "frutto di un grande lavoro di squadra portato avanti dagli operatori del comparto con il sostegno della Regione che in questi anni ha predisposto dei bandi ad hoc per migliorare l'offerta turistica elevandone la qualità dei servizi". Obiettivo del premio è fare un'analisi dettagliata su com'è percepita e quindi recensita online l'offerta turistica italiana dai viaggiatori e dagli utenti di tutto il mondo: sono state prese in considerazione ed elaborate a livello semantico, grazie al sistema di intelligenza artificiale di Travel Appeal, oltre 7 milioni di recensioni online (un milione in più rispetto alla prima edizione del premio, nel 2016) apparse sui canali Booking.com, Tripadvisor, Expedia, Google e relative a più di 200 mila strutture ricettive tra alberghiere, extralberghiere e appartamenti (+85% rispetto all'analisi del 2016). segue

(CIS) – Perugia ott. - PA Group che conta oggi piu' di 3000 clienti in tutto il mondo, tra banche, enti locali, imprese, società di servizi e aziende di telecomunicazioni, dal 1998 accanto al mondo della finanza e Pubblica amministrazione, ha annunciato il nuovo brand con il quale, a partire da ottobre 2017, tutte le 10 aziende controllate con sedi in Italia e negli Stati Uniti inizieranno a operare. Si concretizza così il processo di riorganizzazione del Gruppo, attivo in ambito Business Solutions, Security IT, Networking e System Integration e oggi presente nel mercato globale come fornitore completo di consulenza, tecnologia, servizi e innovazione per l'Industria, le Telco, il Finance e la Pubblica Amministrazione. "Il processo di rebranding – precisa una nota - è parte di una più grande trasformazione che implica l'adozione di un'unica strategia e di una vision comune – ha detto il Presidente Ennio Baracetti -. Grazie al piano di fusioni e acquisizioni intrapreso negli anni, grazie al continuo inserimento di profili specializzati, il Gruppo si è evoluto, ha ampliato la value proposition e ha raggiunto una nuova dimensione e un nuovo posizionamento sul mercato. Da fornitori di servizi e tecnologia, siamo diventati promotori attivi dei processi di crescita e di trasformazione digitale dei nostri clienti". Un cambiamento di prospettiva ben espresso dal nuovo logo che trasforma i singoli punti del precedente brand in linee curve che si estendono nella stessa direzione". segue

(CIS) – Perugia, ott. – Creare piu' collegamenti dall'aeroporto internazionale dell'Umbria, sia per localita' in Italia che Europa, convincere le varie compagnie italiane ed estere che dall'Umbria con il suo bacino d'utenza superiore al milione e 200 mila passeggeri (parte della Toscana e delle Marche) si potrebbero realizizare nuove tratte e dare una forte spinta al decollo dello scalo. Tante sono state nel tempo le richieste di nuove tratte, in Italia, ad esempio Milano, Lamezia Terme, ripristino di Brindisi, e il consolidamento di Catania, Trapani anche in inverno, Cagliari, e all'estero oltre a Londra operativo del 2006, Tirana, Bucarest sempre operative, con Francoforte dall'aprile 2018, ma anche in futuro si spera, Madrid e Copenaghen e un altro scalo della Romania, come richiesto da imprenditori italiani. Quando ci sono i voli, c'e' anche la gente che circola in aeroporto – dicono alcuni operatori - e visita la zona commerciale facendo acquisti, invitati a questo da annunci fonici. Piu' volte si e' parlato di area sterile, ossia quell'area commerciale dopo i controlli di sicurezza; su questo un progetto ad hoc voluto dal direttore Piervittorio Farabbi che ci ha lavorato il suo staff, e' fermo (ormai da troppo tempo diciamo noi di CIS), in Enac che deve dare il proprio assenso, permettendo ai passeggeri, di non rimanere per oltre 1 ora o piu' stipati nelle due uniche sale d'imbarco oggi disponibili, prima dell'imbarco. segue

(CIS) – Perugia, ott. - . "Questa vertenza non solo tocca profondamente i nostri territori, molte persone che vi lavorano provengono da paesi limitrofi a Perugia, ma ha risvolti importanti per tutta la nostra regione. Siamo dalla parte di chi difende il proprio posto di lavoro". Lo hanno detto i sindaci del comprensorio lacustre, in difesa dell'occupazione alla Nestle'-Perugina, dove la proprieta' ha deciso di licenziare 360 dipendenti, per lo piu' donne, su poco piu' di 850 totali. Gia' nei giorni scorsi sindaci e maestranze avevano preso parte alle varie iniziative in difesa del posto di lavoro alla "Perugina". Tutte le forze politiche e tutti i cittadini sono invitati a partecipare giovedì 12 ottobre alle 18 all'evento che si terra nella Sala Grande di Palazzo della Corgna a Città della Pieve. I Consiglieri Comunali, i Sindaci e gli Amministratori dei Comuni di Città della Pieve, Paciano, Panicale e Piegaro hanno incontrato dipendenti, RSU e sigle sindacali per dare forza alla battaglia contro gli esuberi portata avanti in queste settimane nello stabilimento Nestlé di San Sisto. segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 344

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information