City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) - Terni, mag.- E' salito a 21 il bilancio dei casi di morbillo registrati all'ospedale di Terni. I nuovi contagiati sono cittadini, mentre prosegue il piano di intervento e sorveglianza nel nosocomio. Sono già stati effettuati 170 prelievi immunologici su 280 richieste e solo 6 operatori sanitari sono risultati non protetti. Mentre sul personale sanitario stanno proseguendo lo screening sierologico e la campagna di vaccinazione, in collaborazione con il servizio di Igiene e sanità pubblica della Usl Umbria 2, l'ospedale di Terni ha registrato negli ultimi giorni altri 3 casi che non interessano il personale sanitario: due cittadini sono ancora ricoverati nella Clinica di Malattie infettive ma in via di miglioramento, mentre per l'ultimo caso riscontrato la notte scorsa, non è stato necessario il ricovero. "Al momento su 280 prenotazioni ricevute – ha spiegato il direttore sanitario dell'Azienda ospedaliera di Terni Sandro Fratini, come detto in una nota - sono stati effettuati 170 prelievi immunologici (circa 20 al giorno) per la verifica dello stato di immunità al morbillo di quegli operatori che non erano stati già vaccinati e non avevano certezza di aver contratto la malattia.  segue

Pubblicato in Salute

(CIS) - Ancona, mag. - Anche per il 2017 la Regione integrerà le risorse finanziarie regionali destinate al sostegno delle famiglie con malati di SLA (pari a 380.000 euro) con la somma di 900.000 euro come Anticipazione del Fondo Nazionale per le non Autosufficienze - Interventi per la disabilità che solitamente avviene in coda all'anno  corrente. "La cura e l'assistenza di persone affette da SLA - ha commentato il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, come riporta una nota  - richiedono un'organizzazione dei servizi sanitari ed assistenziali altamente specializzati per poter supportare il malato e la sua famiglia che si trova ad essere investita da un evento drammatico che necessita sia dal punto di vista psicologico che pratico, di risposte precise e concrete. Va pure considerato che, anche dove i servizi garantiscano le prestazioni necessarie, il bisogno assistenziale è tale che la famiglia non può essere lasciata sola ma deve essere sostenuta con interventi specifici. Lo stanziamento regionale per l'assistenza al proprio congiunto ha inoltre lo scopo di favorire al massimo la permanenza del malato nella propria casa, come richiesto dalle istanze presentate dall'AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) regionale". segue

Pubblicato in Salute

(CIS)- Civitanova Marche mag.- Il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, ha preso parte questa mattina all'inaugurazione del nuovo dipartimento di emergenza e accettazione dell'ospedale di Civitanova Marche. Il primo stralcio, approvato dalla Regione Marche per la riorganizzazione del D.E.A. ha previsto un investimento complessivo di 8,2 milioni di euro, per oltre mille metri quadrati di spazio. Presenti all'evento, tra gli altri, vari consiglieri regionali, il sindaco di Civitanova Marche Claudio Corvatta, il sindaco di Monte San Giusto, Andra Gentili. "Nelle strutture sanitarie il valore è dato dalle persone – ha detto Ceriscioli – e oggi che inauguriamo il nuovo settore di medicina d'urgenza dell'ospedale ci sono diversi elementi da sottolineare. Il primo stralcio, approvato dalla Regione Marche per la riorganizzazione del D.E.A. ha previsto un investimento complessivo di 8,2 milioni di euro. Le opere edili riguardanti il nuovo corpo che si eleva su quattro piani sono tutte terminate e due piani sono stati utilizzati dal D.E.A.. I nuovi locali si compongono di otto posti di medicina d'urgenza e di otto posti di terapia intensiva distribuiti – spiega una nota - su un totale di 1050 mq lordi. La medina d'urgenza sarà dotata di attrezzature che non sono state mai presenti nella struttura ospedaliera di Civitanova Marche (sistemi di monitoraggio base rilievo dei parametri vitali).  segue

Pubblicato in Salute

(CIS) – Perugia mag. - La Giunta regionale dell'Umbria, su proposta dell'assessore alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, ha preadottato le linee guida per la "Vita indipendente" delle persone con disabilità per sperimentare sull'intero territorio regionale progetti innovativi e personalizzati d'inclusione sociale, utili a promuoverne la massima autonomia possibile. "L'obiettivo – sottolinea Barberini in una nota – è avviare un processo d'innovazione culturale, metodologica e organizzativa in materia di disabilità e non autosufficienza, riorientando i servizi verso l'autodeterminazione, la promozione dell'autonomia e la piena integrazione nella società delle persone con disabilità. A tale scopo, con risorse del Fondo sociale europeo 2014-2020, sono stati stanziati quasi 2,4 milioni di euro destinati alle dodici Zone sociali dell'Umbria per realizzare 126 progetti sperimentali di vita indipendente. Sono stati inoltre previsti ulteriori 800mila euro con il Fondo nazionale per la non autosufficienza e altri 600mila euro con la nuova programmazione Prina (Piano regionale integrato non autosufficienza), che permetteranno di realizzare all'incirca altri 40 progetti". "I destinatari sono persone residenti in Umbria, di età compresa fra 18 e 64 anni, con un Isee fino a 25mila euro e in condizioni di accertata disabilità. segue

Pubblicato in Salute

(CIS) – Perugia mag.- La citta' capoluogo, Perugia, procede a passi spediti per arrivare ad installare oltre 30 defibrillatori in zone ad alta densita' di abitanti, in strutture-ricreative, al Minimetro' (ai primi di giugno nelle due stazioni base), ma anche in centri comunali dove si tengono lezioni e attivita' sportive dilettantistiche. Oggi e' stata la volta del Centro Comunale TennisTavolo di Via Gallenga dove, il consigliere delegato al Progetto Cuore, Carmine Camicia, ha inaugurato la teca con defibrillatore consegnato stasera. "Una nuova inaugurazione – ha detto Camicia – un defibrillatore automatico che permette di intervenire con la massima urgenza in casi d'emergenza cardiaci; e' al servizio della struttura, ma anche del quartiere. Sono oltre 30 (ci avviciniamo a 35) le apparecchiture posizionate; 1500 sono gli operatori volontari (Angeli del cuore), che hanno effettuato corsi per l'utilizzo dei defibrillatori. In totale, considerando che anche le societa' sportive, le varie associazioni operanti nel territorio hanno anche loro accolto l'acquisto dei defibrillatori, nel Comune si raggiungono le 150 postazioni." segue

Pubblicato in Salute

(CIS) - Macerata, mag. - Il nuovo, ampliato pronto soccorso dell'Ospedale di Macerata, riorganizzato negli spazi e rinnovato con la sistemazione di impianti e tecnologie di ultima generazione, e' stato inaugurato stamane. Un investimento di circa tre milioni di euro su un totale di 1800 metri quadrati lordi comprensivi della vecchia e nuova ala. La struttura ospita il pronto soccorso, la medicina di urgenza e la radiologia d'urgenza. "Un giorno di festa - ha commentato il presidente della Regione Luca Ceriscioli - perché si porta a termine un intervento molto atteso. Si lavora per dare risposte concrete. Inauguriamo strutture che funzionano in spazi soddisfacenti e rispondenti alle esigenze cittadino. Questo percorso è senza fine perché apre sempre nuove prospettive di miglioramento anche quando si pensa a nuove strutture. Il pronto soccorso ha una centralità di sistema in stretta relazione con i reparti e il territorio. Tutto è correlato ma non finisce qui, dobbiamo continuare a migliorare. Stiamo facendo un lavoro misurato e oggettivo che ci porta a risultati superiori di anno in anno: siamo una delle poche Regioni ad aver raggiunto l'obiettivo nazionale delle liste d'attesa per le prime viste e lavoriamo sulle altre prestazioni, siamo partiti con la presa in carico dei pazienti cronici".  segue

Pubblicato in Salute

(CIS) – P erugia mag. -- Unificare i processi e integrare le procedure degli ospedali di Foligno e Spoleto per realizzare una sorta di nosocomio unico su due sedi, definire un modello di sanità più efficace e vicino ai bisogni dei cittadini e costruire, in questo territorio, il terzo polo ospedaliero dell'Umbria. Questo, in sintesi, l'obiettivo del Piano di riordino e collaborazione degli ospedali di Foligno e Spoleto, promosso da Regione Umbria e Usl Umbria 2 e illustrato mercoledì sera a Trevi, in un incontro pubblico a cui hanno partecipato – e' detto in una nota - oltre trecento persone, presenti l'assessore regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini, i sindaci di Foligno, Spoleto e Trevi, Nando Mismetti, Fabrizio Cardarelli e Dino Sperandio, il direttore generale della Usl Umbria 2, Imolo Fiaschini. Il progetto prevede, sostanzialmente, un'unica rete di emergenza-urgenza integrata con la centrale operativa regionale (COR) l'integrazione delle discipline per acuti in collaborazione fra i due ospedali, alcune strutture e unità operative uniche con sedi multiple, sinergia delle attività riabilitative e di diagnostica, unione dei processi organizzativi e coordinamento delle procedure. "Questa proposta – ha sottolineato l'assessore Barberini – è un punto di partenza e non di arrivo, che verrà discussa e migliorata coinvolgendo comunità e territori". Segue

Pubblicato in Salute

(CIS) – Perugia mag. – Perugia citta' cardioprotetta, aumenta ancora le colonnine salvavita con defibrillatore; dopo il palazzetto dello sport, dopo che anche alcune associazioni hanno installato defibrillatori come quella di "Piano di Massiano", ora anche presso le stazioni di partenza ed arrivo del MINIMETRO' de il Picetto (stazioni base) verranno installate le colonnine. E' questo un progetto "rete Cuore" dell'amministrazione comunale perugina portato avanti dal consigliere comunale Carmine Camicia, partito da tempo e sabato 3 giugno le nuove installazioni verranno inaugurate (ore 11,30) dal sindaco Andrea Romizzi e dallo stesso consigliere comunale Camicia. fonte com

Pubblicato in Salute

(CIS) – Perugia mag. - - La Giunta regionale dell'Umbria, su proposta dell'assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare Luca Barberini ha autorizzato la copertura di dieci strutture complesse nelle Aziende Usl Umbria 1 e Umbria 2.In particolare, nella Usl Umbria 1, è stata prevista la copertura delle strutture complesse aziendali di "Otorinolaringoiatria", nella zona dell'Alto Tevere, e di "Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza" per il pronto soccorso di Città di Castello-Umbertide, nonché delle strutture complesse aziendali di "Disciplina igiene degli alimenti e della nutrizione" e di "Disciplina igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche". Nella Usl Umbria 2, sono state invece coperte le strutture complesse di "Ostetricia ginecologia" dell'ospedale di Orvieto, di "Riabilitazione neuromotoria" a Trevi, di "Pronto soccorso e Medicina d'urgenza" dell'ospedale di Foligno, di "Pronto soccorso e 118" del nosocomio di Spoleto, nonché le strutture complesse aziendali di "Disciplina igiene degli alimenti e della nutrizione" e di "Igiene degli animali".  segue

Pubblicato in Salute

(CIS) – Ancona, mag.- "Grazie alla società Rosneft per l'importante donazione. Un contributo di 5 milioni di euro che ci permetterà di costruire il nuovo ospedale di Amandola danneggiato dal sisma". Lo ha detto il presidente della regione Marche Luca Ceriscioli, informando che la giunta regionale ha già approvato lo schema di contratto che stabilisce la destinazione della somma e rende effettiva la donazione. La ricostruzione delle strutture sanitarie - ha detto il presidente della Regione Ceriscioli - ha carattere prioritario per la ripresa dei luoghi colpiti dal sisma. Un ringraziamento va al governo e al premier Gentiloni per avere reso possibile questa donazione". fonte com

Pubblicato in Salute
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 9 di 43

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information