City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani


(CIS) - Gubbio, dic. – Un ringraziamento pubblico: e' quello che e' stato esternato con una lettera ai sanitari dell'ospedale di Branca/Gubbio. "La sanità pubblica un bene prezioso che va tutelato e che, nonostante tutti i problemi tra inadeguatezza di gestione e mancanze di risorse umane ed economiche, va avanti grazie alla professionalità, passione e dedizione di uomini e donne che a vario titolo danno il proprio contributo. E se solitamente si parla di lunghe liste di attesa e malasanità è anche giusto, oltre che doveroso, dare risalto e ringraziare chi opera con umanità in campo sanitario. Ed è quello che è accaduto all'ospedale di Branca - e' scritto nella lettera - , grazie all'endocrinologo Vincenzo Ariete e al chirurgo Enzo Passeri. Il primo che ha preso a cuore la situazione di mia madre, indicandoci proprio il dottor Passeri che l'ha operata qualche settimana fa. La scorsa estate mia madre ha cominciato ad avere un piccolo problema, ma fastidiosissimo, all'alluce del piede destro. Che dopo un intervento non proprio appropriato da parte di un podologo e senza una medicazione consona è peggiorato. Nel dottor Passeri abbiamo visto, oltre che competenza e professionalità, un medico attento e con una grande umanità. Si vede anche quanta passione mette in quello che fa. Non a caso ci ripeteva: "Il lavoro di chirurgo è questo".  segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia dic.- - Valorizzare l'esperienza della donazione degli organi attraverso una maggiore consapevolezza delle procedure di colloquio negli anni hanno permesso di condurre la scelta di donazione in conformità con gli indirizzi nazionali e regionali della trapiantologia. È questo l'obiettivo centrale del corso "Le parole del Dono" indirizzato al personale medico attivo dei coordinamenti aziendali e di area della Regione Umbria, nato dalla collaborazione Centro Regionale Trapianti e il Centro Nazionale Trapianti che ha avuto luogo oggi, 16 dicembre, nella sede della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica. La giornata formativa – e' detto in una nota - aperta dell'intervento dell'assessore regionale alla Salute e politiche sociali, Luca Coletto, rientra nel Piano Formativo Annuale per i professionisti della Rete Trapianti dell'Umbria, ed è inserita all'interno di una programmazione più ampia che prevede altri appuntamenti formativi nel 2023. "Il tema del corso fa riferimento alle direttive nazionali per la donazione di organi e tessuti - spiega il dottor Mauro Marchesi, direttore del Centro Regionale Trapianti – e ha l'obiettivo di favorire un percorso multidisciplinare che coinvolga anche i passaggi organizzativi all'interno di qualsiasi punto di assistenza per i pazienti della regione. Anche agevolare il percorso dei trapianti, significa accompagnare persone che, seppure in fine vita, possono generare la possibilità di dono per altri. Uno spazio di lavoro importante quello di oggi – conclude Marchesi -, perché ci permette di dare maggiore impulso alla nostra rete di trapianti". segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia dic. - - Da oggi è online sul Portale Salute della Regione Umbria una nuova dashboard dedicata alle vaccinazioni antinfluenzali (https://datisalute.puntozeroscarl.it/) realizzata in collaborazione con PuntoZero Scarl. Lo riferisce l'assessore alla salute e alle politiche sociali, Luca Coletto. La dashboard fornisce un aggiornamento quotidiano sull'avanzamento della campagna vaccinale regionale ed è strutturata con grafici, tabelle e mappe che facilitano la lettura del numero dei soggetti vaccinati suddivisi per fasce d'età, distretto sanitario, comune di residenza, percentuale di vaccinati su popolazione residente. Sono inoltre presenti dei tasti per la consultazione dei dati che consentono di visualizzare i dati per singola fascia d'età, per azienda sanitaria, per tipo di struttura erogante, per date di vaccinazione. Una parte dei dati della dashboard verrà pubblicata anche in formato opendata in modo da consentire l'utilizzo, la rielaborazione e la distribuzione dei dati. Il Portale Salute regionale (https://salute.regione.umbria.it/cms/) si arricchisce così di un prezioso strumento che va ad affiancare quelli già consultabili, come il Fascicolo sanitario elettronico (FSE), il servizio Cuponline per le prenotazioni delle prestazioni sanitarie, SanitApp l'app dei servizi sanitari regionali, il servizio di revoca o cambio del medico di medicina generale e i servizi digitali presenti nell'app IO. segue

Pubblicato in Salute

RPT  (CIS) – Ancona/Roma, dic. - L'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari ha riconosciuto l'Azienda Ospedaliera Universitaria di Ancona (Torrette) come migliore ospedale pubblico d'Italia (all'Istituto Humanitas di Rozzano il riconoscimento come realtà privata). Il premio è stato assegnato a sorpresa a Roma, durante la presentazione del Programma Nazionale Esiti 2022 (PNE). Le due strutture sono le uniche, su 227 valutate, ad aver ottenuto "semaforo verde", cioè valutazione alta per almeno 6 aree cliniche, rispetto agli indicatori individuati dal Programma Nazionale Esiti (Pne). "Siamo estremamente orgogliosi di ricevere questo riconoscimento – ha affermato il Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli –. Agenas attesta l'eccellenza del nostro ospedale regionale che è il polo di riferimento per l'intera rete sanitaria e ospedaliera di territorio che stiamo implementando attraverso le riforme messe in campo" Di questo si e' parlato  nel corso della Giornata delle Marche, insieme al Ministro Schillaci, oggi sabato a Fermo. "Ricevere questo riconoscimento proprio in questa settimana rafforza il nostro messaggio e la volontà di continuare a lavorare in questa direzione. Colgo l'occasione- ha concluso Acquaroli -  per ringraziare ancora una volta tutti gli operatori del sistema sanitario regionale che dimostrano grande professionalità e spirito di sacrificio per la comunità". "Gli indicatori di Agenas certificano la qualità delle nostre decisioni – ha aggiunto l'assessore alla Sanità, Filippo Saltamartini –.La Regione, con la riforma della Legge 13, ha scelto Torrette come ospedale unico di secondo livello e ha investito per far sì che raggiungesse livelli di eccellenza, le aspettative che abbiamo sull'Azienda Ospedaliera Universitaria di Ancona sono quindi di questa caratura". Fonte com abstract

Pubblicato in Salute

(CIS) – Perugia nov.- Una targa ed un ritratto in ricordo di Paolo Pannacci, psichiatra dell'Usl Umbria 1 recentemente scomparso, sono stati inaugurati questa mattina presso la sala riunioni dell'hospice di Perugia "La casa nel parco", il centro residenziale dedicato alle cure palliative. Erano presenti all'iniziativa il nuovo direttore amministrativo dell'Usl Umbria 1, Enrico Martelli, la responsabile dell'hospice, Susanna Perazzini, la famiglia del dottor Pannacci, la moglie Giovanna Palermo ed il figlio Antonio, il direttore del Distretto del Perugino, Alfredo Notargiacomo, ed il personale della struttura. Il dottor Martelli – si legge in una nota - dopo aver portato i saluti della direzione, ha dichiarato: "Ognuno di noi lascia una traccia che gli altri si porteranno dietro. Io non ho avuto modo di conoscere il dottor Pannacci ma parlando con i presenti ho percepito che dentro di lui c'era una solidarietà che andava oltre il lavoro e la semplice collaborazione tra colleghi. Grazie a voi e a lui per aver lasciato tanta di questa eredità". Il ritratto del dottor Pannacci è stato realizzato dal figlio Antonio che ha elaborato una vecchia fotografia. "Ho scelto questa foto – ha raccontato Antonio – perché credo che sia quella più identificativa di mio padre". Sotto il ritratto una scritta che è anche l'emblema della sua personalità e della sua portata umana: "In ricordo di colui che, con il suo esempio, ci ha insegnato a non giudicare gli altri...". Fonte com abstract

--

Pubblicato in Salute

(CIS) – Gubbio nov. - – Autorevoli relatori ed esperti nazionali nel settore della gestione, pianificazione e risposta efficace alle maxi emergenze di natura sanitaria provocate da agenti (chimici, biologici, radiologici e nucleari-esplosivi) hanno preso parte al sesto Congresso nazionale sulla Biosicurezza, che si è tenuto sabato presso l'ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino, promosso dal Centro unico di Formazione della Regione Umbria, dall'Usl Umbria 1 e da Simedet (Società di medicina diagnostica e terapeutica). I lavori sono stati aperti da Teresa Tedesco, direttore sanitario facente funzione dell'Usl Umbria 1, e da Manuel Monti, direttore del Pronto Soccorso dell'ospedale di Branca ed ideatore dell'iniziativa formativa di educazione continua in medicina per tutte le professioni sanitarie. L'obiettivo del corso, secondo Monti (che è anche vicepresidente di Simedet), è quello di "aggiornare e ridefinire il Piano pandemico nazionale con gli strumenti di pianificazione strategica della Biosicurezza e Biocontenimento in ambito sanitario, utilizzando ciò che abbiamo imparato in questi anni. Solo così potremo essere pronti ad una prossima epidemia che potrebbe comparire nei prossimi anni".Gli argomenti trattati hanno risentito inevitabilmente della fase pandemica da Sars Cov 2 che il paese sta vivendo e gestendo in una cornice di azioni coordinate in ambito europeo. La preparedness (preparazione, ndr) nelle emergenze di sanità pubblica comprende tutte le attività volte a minimizzare i rischi posti dalle malattie infettive e a mitigare il loro impatto durante una emergenza di sanità pubblica, a prescindere dalla entità dell'evento (locale, regionale, nazionale, internazionale).  segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Citta' di Castello pg. – nov. - Nei giorni scorsi il direttore generale dell'Usl Umbria 1 Massimo Braganti ha fatto visita al reparto di ostetricia e ginecologia tifernate, diretto da Donatello Torrioli, per conoscere quello che è uno dei fiori all'occhiello dell'ospedale di Città di Castello. Da anni la struttura si distingue per l'attenzione alla salute femminile e per la qualità dei servizi e dell'assistenza pre e post natale, che le hanno fatto aggiudicare i 3 bollini rosa della fondazione Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) anche per il biennio 2022-2023. "Le nostre ostetriche – ha spiegato il dottor Torrioli come riporta una nota – si prendono cura del benessere della donna e del bambino, con lo scopo di far vivere l'esperienza della gravidanza, del parto e del puerperio in piena dolcezza, competenza e sicurezza, con un minor ricorso alla medicalizzazione e senza tralasciare la sfera emotiva e relazionale di chi attende un dono così bello. Ad oggi, ogni donna ha la fortuna di poter stringere la mano alla persona che ha deciso di avere accanto nella vita anche in sala parto e, nei giorni successivi alla nascita, di stare in stanze riservate e che dispongono di tutte le comodità (fasciatoio, next-to-me, bagno privato). Al termine della gravidanza il nostro modello assistenziale si fonda sulla presa in carico della gestante da parte dell'ostetrica in una logica di integrazione tra punto nascita e servizi territoriali, per il supporto alla naturalità della gravidanza, del parto e dell'allattamento. Inoltre, in occasione della festività Natalizie siamo soliti fare un piccolo dono ai bimbi nati nel nostro reparto dall'8 dicembre in poi: quest'anno stiamo confezionando a mano calde babucce rosse e bianche - continua la nota - che consegneremo alle mamme dopo il parto".  segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia nov. - La proficua collaborazione tra la Regione Umbria e le associazioni delle farmacie pubbliche e private convenzionate del territorio regionale, continua: grazie all'accordo sottoscritto il 28 ottobre (delibera nr. 1125) anche i farmacisti abilitati tramite adeguata formazione teorica e pratica, potranno somministrare i vaccini antinfluenzali e, contestualmente, proseguire con le vaccinazioni anti-Covid-19 e i test antigenici rapidi."La rete delle farmacie umbre rappresenta un ulteriore riferimento del sistema sanitario sul territorio – ha affermato l'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto - grazie al quale viene garantita la prossimità e la tempestività di risposta ai cittadini, soprattutto in merito alle varie campagne vaccinali. A partire dal 10 novembre, infatti, i cittadini potranno ricevere gratuitamente la vaccinazione antinfluenzale anche nelle farmacie aderenti"."Proseguire sulla strada tracciata dalla Farmacia dei Servizi è determinante, perché si possono offrire ulteriori prestazioni per la tutela della salute. Esprimiamo soddisfazione e ringraziamo l'assessore alla Salute Luca Coletto e il direttore Massimo D'Angelo per aver nuovamente evidenziato come le farmacie siano dei presidi sanitari strategici per la popolazione", sottolineano il presidente di Federfarma Umbria, Augusto Luciani, e la presidente di Federfarma Perugia, Silvia Pagliacci.  segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia nov.- - Da oggi 3 al 5 novembre, Villa Umbra sarà la sede del primo corso di formazione in fisioterapia respiratoria pediatrica, organizzato in collaborazione con l'Azienda Ospedaliera "Santa Maria della Misericordia" di Perugia. Un corso innovativo per la Regione Umbria, perché sino ad oggi i professionisti della riabilitazione respiratoria pediatrica erano costretti a formarsi e specializzarsi in strutture ospedaliere extraregionali. Un percorso formativo intensivo, con un forte orientamento pratico, che consentirà a fisioterapisti e infermieri specializzati di agire direttamente a domicilio e trasferire competenze di primo intervento alle famiglie e i caregiver dei piccoli pazienti. La fisioterapia respiratoria pediatrica è una terapia essenziale e funzionale- sottolinea una nota - alla gestione di molte patologie cardio-respiratorie del neonato e del bambino. Mira facilitare o ristabilire la funzione respiratoria compromessa in situazioni critiche, per esempio in terapia intensiva, e riabilitarla nella fase postcritica o postoperatoria e poi facilitarla nel bambino con patologia respiratoria cronica. Gli interventi prevedono tecniche di disostruzione e pulizia delle vie aeree, sia manuali che assistite meccanicamente, terapie inalatorie, il supporto respiratorio meccanico invasivo e non invasivo, la tosse assistita nella gestione dei bambini con patologie neuromuscolari o lesioni neurologiche.  segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia ott. - – La direzione dell'Usl Umbria 1, in merito alle notizie diffuse oggi dalla stampa sulla riorganizzazione del servizio notturno di 118 a Città della Pieve, precisa che nella Regione Umbria ci sono 34 postazioni con 42 ambulanze di cui 10 con il medico a bordo e 6 automediche. Queste sono così distribuite: Perugia 12h diurna, Terni 24h, Media Valle Tevere 24h, Assisi 12h diurna, Trasimeno 24h, Narni-Amelia 24h. Nelle sedi non coperte dal servizio di automedica (mezzo di soccorso avanzato - MSA) o nelle fasce orarie in cui non è attivo, il medico è a bordo dell'ambulanza. Lo si legge in una nota dell'Usl 1. Tale situazione non è ottimale dal punto di vista dell'appropriatezza in quanto il medico a bordo dell'ambulanza non può essere disponibile per eventuali altre missioni fino al completamento dell'evento – sottolinea la nota - anche se la sua presenza non risulta necessaria per il codice di gravità dell'evento stesso. Ne consegue pertanto che l'assetto organizzativo che prevede uso di MSA debba essere esteso il più possibile all'intero territorio regionale. Il mezzo di soccorso avanzato è utilizzato per trasportare sul luogo dell'evento di un'équipe sanitaria con competenze avanzate e relativi presidi medici. Ha lo scopo di fornire supporto avanzato ai mezzi di soccorso di base o ambulanze infermieristiche in caso di situazioni gravi o particolarmente complesse o intervenire per trattare direttamente un paziente che non necessiti di ricovero ospedaliero. La presenza all'interno del MSA di diagnostica avanzata permette una valutazione più efficace del paziente e un inquadramento clinico immediato. segue

Pubblicato in Salute
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 7 di 77

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information