City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani


(CIS) – Ancona, feb. - Ammonta a 1 milione di euro il finanziamento che le Marche riceveranno grazie alla partecipazione al programma pilota dedicato ai siti contaminati di interesse nazionale - SIN del Piano nazionale "Salute, Ambiente, Biodiversità e Clima". "La salute dei cittadini resta una priorità – ha sottolineato il vicepresidente con delega alla Sanità, Filippo Saltamartini – nonostante gli insediamenti produttivi abbiano la loro rilevanza per il territorio. Questo progetto valuta l'impatto sulla salute e le strategie da mettere in atto per la tutela dei residenti attraverso l'ottimizzazione e il monitoraggio della sicurezza delle strutture produttive". La regione Marche partecipa al Programma operativo pilota che mette a punto "interventi di prevenzione per ridurre l'impatto sanitario delle patologie attribuibili all'ambiente e alle disuguaglianze sociali". Tredici le regioni partecipanti, capofila la Puglia, per un progetto che ha la durata di 3 anni. Verrà costituito un sistema di sorveglianza ambiente-salute: l'obiettivo – sottolinea una nota - è prevenire la contaminazione per tutelare la salute pubblica, contrastando la disuguaglianza tra territori. Sono previste attività di sorveglianza epidemiologica, di analisi ambientale e di sorveglianza sanitaria con la partecipazione attiva dei cittadini.  segue

Pubblicato in Salute


(CIS) - Perugia feb. - Si svolgerà Giovedì 15 febbraio a partire dalle ore 11.00 al Residence "Daniele Chianelli" la conferenza di presentazione dei nuovi servizi gratuiti offerti dal Comitato per la vita "Daniele Chianelli" ai bambini in cura al Reparto di Oncoematologia pediatrica dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Da anni infatti, - si legge in una nota - il Comitato per la vita finanzia un Gruppo miltidisciplinare composto da professionisti (psicologhe, un'assistente sociali, musicoterapia, arteterapia, mediatori culturali) che assistono i piccoli pazienti oncoematologici e le loro famiglie tutti i giorni, sia al Residence "Daniele Chianelli" che in Reparto. Per rispondere ai numerosi bisogni sono state aggiunte altre importanti figure e servizi che verranno illustrati in occasione della conferenza. All'incontro parteciperà il direttore della struttura complessa di Oncoematologia pediatrica, Maurizio Caniglia, che illustrerà i illustrerà i dati relativi ai tumori in età pediatrica. Presente anche il direttore generale dell'Azienda ospedaliera dott. Giuseppe De Filippis. Fonte com abstract

Pubblicato in Salute

(CIS) – Gubbio/Gualdo gen. - Da domani giovedì primo febbraio presso il presidio ospedaliero di Gubbio - Gualdo Tadino sarà attivata l'unità di Osservazione breve intensiva (Obi) in ambito cardiologico. Si tratta di un metodo innovativo per ridurre il sovraffollamento dei Pronto Soccorso, per migliorare l'assistenza dei pazienti di pertinenza cardiologica e l'ospedale di Branca è il primo in Umbria ad averla aperta. In tale setting i pazienti rimangono in carico ai medici specialisti che danno indicazione all'unità di Obi per lo specifico percorso assistenziale, mentre l'assistenza infermieristica viene effettuata dai professionisti del reparto a cui il paziente è stato assegnato. Il progetto – si legge in una nota Usl - è stato realizzato dal direttore del Pronto Soccorso Manuel Monti, dal direttore f.f. della Cardiologia Euro Antonio Capponi e dal coordinatore infermieristico Simone Cappannelli, seguirà l'apertura da circa un anno dell'Obi Chirurgico, gestito dal direttore dell'Unità operativa complessa di Chirurgia generale Andrea Tamburini, che ha dato ottimi risultati nei primi 12 mesi, così come l'Obi Pediatrico aziendale, attivo fin dal 2013 dal direttore della Pediatria area nord (sedi di Città di Castello e Gubbio – Gualdo Tadino) Guido Pennoni. L'apertura dell'Obi Cardiologico è stata fortemente voluta dalla direttrice del Presidio ospedaliero Gubbio Gualdo Tadino e del Pou (Presidio ospedaliero unificato) dell'Usl Umbria 1 Teresa Tedesco, con il sostegno del direttore generale Nicola Nardella, che punta a supportare una serie di azioni di rinforzo, miglioramento e sviluppo delle strutture afferenti all'Usl Umbria 1.  segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Terni/Perugia gen. - Ed ecco i dati; lo scorso anno il Pronto Soccorso dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia ha registrato 70.141 accessi (al netto dei pediatrici e ginecologici) mentre nel 2022 sono stati 59.931; in quello di Terni sono stati 48.871 contro i 41.024 dell'anno precedente. Il tutto con 21 medici effettivi in servizio in quello perugino e 16 in quello ternano. Sono questi i numeri degli accessi dei Pronto Soccorso delle due aziende ospedaliere dell'Umbria che impongono ai professionisti sempre di più un'oculata gestione e preparazione anche sulle infezioni in generale, come ad esempio la sepsi e lo shock settico. Questa è diventata una delle maggiori sfide che devono affrontare i Dipartimenti di emergenza. In alcune circostanze si tratta di veri e propri scenari clinici tempo dipendenti che coinvolgono tutta l'equipe di Pronto Soccorso già a partire dalla fase di triage. La nota per la stampa, resoconto del convegno, prosegue sottolineando che la sepsi è la grave complicanza di un'infezione, che danneggia tessuti e organi compromettendone il funzionamento e che può portare a shock, insufficienza multiorgano e morte, soprattutto se non riconosciuta e non trattata prontamente. Solo in Umbria si è verificato un progressivo incremento dei ricoveri per sepsi da 2.040 nel 2014 a 3.003 nel 2017 con una mortalità superiore al 30%. segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Terni gen. - "E' importante parlare delle infezioni in Pronto Soccorso perché è un tema che nel corso degli anni è diventato sempre più emergente. Le infezioni molto spesso sono correlate a patologie tempo dipendenti, come ad esempio la sepsi o lo shock settico, ma ci sono altre situazioni che oggi, come mai rispetto al passato, devono essere inquadrate nella fase iniziale per cui il Pronto Soccorso sta diventando sempre più luogo di inquadramento dove si assiste ad un trattamento di queste patologie infettive. Il convegno di oggi vuole essere un momento di studio, di analisi sulla fisiopatologia e sul trattamento antibiotico, di queste patologie". Lo ha detto nel corso dei lavori, Giorgio Parisi direttore della struttura complessa di Pronto Soccorso e Accettazione dell'Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, al convegno dal titolo "Le infezioni in Pronto Soccorso. Tutto quello che bisogna sapere", che si e' svolto a Terni, presso Hotel Garden. Hanno portato i loro saluti istituzionali Vincenzo Nicola Talesa, direttore Dipartimento di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Perugia, Piero Carsili, direttore generale f.f. Usl Umbria 2, Pietro Manzi, direttore sanitario Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, e Giuseppe Donzelli, presidente Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Terni, mentre sono intervenuti sull'argomento i migliori esperti del settore, provenienti anche dalle due aziende sanitarie umbre.  segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia dic. - - La Regione Umbria, al fine di ridurre la circolazione del virus e proteggere le categorie più fragili e a rischio, di sviluppare gravi complicanze, ha indetto per mercoledì 27 dicembre un open day straordinario per favorire la vaccinazione anti Covid-19, aperto a tutti i cittadini: lo ha ricorda con una nota l'Assessore regionale alla salute e alle politiche sociali, Luca Coletto. Per l'occasione, sarà possibile recarsi, senza prenotazione, in uno dei centri vaccinali appositamente aperti in ogni Distretto sanitario della USL Umbria 1 (Branca, Umbertide, Città di Castello, Bastia Umbra, Marsciano, Castel del Piano, Passignano sul Trasimeno) e della USL Umbria 2 (Foligno, Terni, Amelia, Narni, Orvieto, Spoleto, Cascia, Norcia). Informazioni più dettagliate sono disponibili al link: https://emergenzacoronavirus.regione.umbria.it/.../vaccin.... Nelle prossime settimane verranno organizzati ulteriori appuntamenti come quello del 27 dicembre. Per coloro che non potessero aderire agli open day, rimane sempre valida la somministrazione del vaccino previa prenotazione, rivolgendosi ai medici di medicina generale, ai pediatri di libera scelta, alle farmacie aderenti alla campagna di vaccinazione o tramite il portale https://vaccinocovid.regione.umbria.it/. vedi FB

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia dic. - Martedì 12 dicembre alle ore 11 presso il Teatro Cesare Caporali di Panicale avrà luogo la firma del "Protocollo d'intesa per l'integrazione socio-sanitaria nel territorio del Trasimeno". Il Protocollo - frutto di un lungo lavoro svolto in collaborazione tra il Distretto del Trasimeno dell'Usl Umbria 1, l'Unione dei Comuni del Trasimeno, il Cesvol Umbria Ets (in rappresentanza del Terzo Settore), il Coordinamento Territoriale del Trasimeno dei Centri Sociali di Volontariato e Promozione Sociale e la Consulta dei Giovani del Trasimeno - ha l'obiettivo di realizzare – spiega una nota - un welfare partecipato che attivi un percorso di innovazione in grado di generare risposte ai bisogni nuovi, di creare risposte soddisfacenti ai bisogni esistenti, anche attraverso il coinvolgimento di reti sociali e di forme organizzate, partendo da una elaborazione congiunta delle idee insieme ai portatori di interesse. Fonte com abstract

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia dic. - Brillante risultato per gli specializzandi in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare della Scuola dell'Università degli Studi di Perugia: infatti hanno ottenuto il primo posto alla "SIC CARDIOPENTATHLON", a pari merito con quelli dell'Università di Pisa. L'annuncio in una nota dell'ateneo perugino. La manifestazione, alla terza edizione, svoltasi nel segno della "sana competizione", è organizzata dalla Società Italiana di Cardiologia (SIC): vi si affrontano tutte le 40 Scuole di Specializzazione in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare Italiane, ciascuna con una squadra composta da 5 medici in formazione specialistica. Hanno rappresentato l'Università degli Studi di Perugia gli specializzandi Alberto Barengo, Eliana Colucci, Sara Morroni, Giovanni Russo, Stefano Sforna, che saranno premiati, a metà dicembre, a Roma in occasione del 84° congresso nazionale della Società Italiana di Cardiologia. La prima fase della gara era costituita da 5 moduli svolti in modalità virtuale, ognuno dedicato a un macro-argomento della Cardiologia: rispettivamente Cardiologia clinica, Elettrocardiografia, Imaging cardiovascolare, Elettrofisiologia, Emodinamica. In ogni modulo sono stati proposti una serie di quiz partendo da casi clinici, immagini, video, rappresentanti contesti clinici e strumentali di comune riscontro nella pratica clinica quotidiana. Al termine della prima fase la squadra della Scuola di Perugia era già risultata fra le prime sei classificate in Italia, potendo così accedere alla fase finale della gara, svolta a Roma in modalità residenziale, nella quale si è classificata al primo posto, a pari merito con l'Università di Pisa. segue

Pubblicato in Salute


(CIS) – Gubbio/Perugia ott. - L'ospedale di Branca, ormai da anni, e' inserito nella rosa degli ospedali "a misura di donna" nell'ambito del progetto "Bollini rosa" promosso da Onda (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna). In questo contesto il reparto di Ostetricia Ginecologia - e' detto in una nota - rappresenta un vero polo di attrazione per tutto il percorso della nascita: il numero dei parti dei primi 10 mesi mostra un trend in incremento rispetto a quello del 2022 con una proiezione molto vicina ai 500 parti. Dati indicativi dell'attrazione verso questo punto nascita da parte di donne residenti non solo in Umbria ma anche da altri territori grazie alla professionalità e dedizione degli operatori, alla qualità dell'accoglienza, alla possibilità di scegliere il parto attivo oppure il parto con travaglio in acqua o la parto-analgesia. Da alcuni anni, grazie anche all'apertura della direttrice Perugia-Ancona, il Presidio sta svolgendo funzioni di Hub degli ospedali di base del Pou (Presidio Ospedaliero Unificato), in particolare Assisi e Pantalla, soprattutto per le urgenze chirurgiche di chirurgia generale, ortopedia- traumatologia e urologia, per la diagnostica per immagini e per varie consulenze specialistiche soprattutto neurologia/centro ictus e cardiologia anche in modalità di telemedicina come, ad esempio, la telecardiologia per la refertazione degli ecg di pronto soccorso e dei vari reparti, quando non presenti i cardiologi in sede. fonte com

--

Pubblicato in Salute


(CIS) – Perugia ott. - - La Regione Umbria ha indetto i seguenti avvisi pubblici, riaprendone i termini: Avviso pubblico per l'inserimento nell'Elenco dei soggetti idonei alla nomina di Direttore amministrativo delle Aziende sanitarie locali, delle Aziende ospedaliere e delle Aziende ospedaliero-universitarie del Servizio sanitario regionale; - Avviso pubblico per l'inserimento nell'Elenco dei soggetti idonei alla nomina di Direttore sanitario delle Aziende sanitarie locali, delle Aziende ospedaliere e delle Aziende ospedaliero-universitarie del Servizio sanitario regionale. I termini per la presentazione delle domande scadono il 15 novembre 2023. Coloro che hanno già presentato domanda non devono ripresentarla, salvo integrazioni. La valutazione verrà effettuata sulla base dei nuovi criteri più favorevoli ai candidati. L'intera documentazione è reperibile al link: https://www.regione.umbria.it/salute-avvisi. Fonte com abstract

Pubblicato in Salute
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 76

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information