City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) - Perugia mar. - La Giunta comunale di Perugia, ha deliberato ulteriori provvedimenti per il sostegno delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche del territorio e per la salvaguardia dell'infrastruttura sportiva comunale in conseguenza del perdurare degli effetti dell'emergenza sanitaria tuttora in atto. Le misure deliberate si sostanziano in ampliamenti fino a tre anni della durata delle concessioni vigenti alle quali potranno accedere tutte le ASD/SSD gerenti di un impianto sportivo comunale sulla base di una convenzione vigente al 18 luglio 2020, data di entrata in vigore della Legge n. 77 di conversione del "Decreto Rilancio". Oltre a quelle sottoscritte dopo la data specificata, non rientrano nel novero delle convenzioni prorogabili eventuali "gestioni-ponte" a breve termine finalizzate a nuovi affidamenti degli impianti, anche se sottoscritte prima del 18 luglio 2020. Per beneficiare di tali misure è necessario presentare una richiesta motivata agli uffici comunali che effettueranno apposite istruttorie per valutare la concedibilità e l'entità definitiva delle estensioni. "L'Amministrazione comunale – ha dichiarato l'Assessore allo Sport Clara Pastorelli –  continua a porre grande attenzione verso il mondo dello sport, con particolare riferimento alla gestione degli impianti. Crediamo che queste misure possano rappresentare un aiuto per ripartire e in alcuni casi anche uno stimolo alla prosecuzioni di progetti sportivi, legati anche all'utilizzo di determinate strutture. Spero che le associazioni e le società del nostro territorio valutino con attenzione tali opportunità". Tutte le informazioni circa le modalità di presentazione delle richieste e i criteri per la concessione dei benefici sono reperibili nel sito del Comune di Perugia al link: ampliamento-concessione-gestione-impianti-sportivi. fonte com

Pubblicato in Sport


(CIS) – Ancona, mar. -"È un grande onore essere testimonial della mia regione. Speriamo che porti fortuna anche alla Nazionale in vista degli impegni del 2021". Sono le prima parole pronunciate dal commissario tecnico Roberto Mancini, in veste di testimonial delle Marche. Questa mattina, a Palazzo Raffaello della Giunta regionale, ha firmato l'accordo che lega la sua immagine alla promozione turistica della Regione fino al 2023. La Camera di commercio è partner in questa iniziativa che avrà Mancini come protagonista. Un ritorno, quello del commissario tecnico, che è già stato testimonial delle Marche, da calciatore della Lazio, sul finire degli anni '90. Ora proverà a rilanciare la sua terra natale, ferita dall'emergenza Covid, alla guida della Nazionale italiana. "Accettando questa sfida ci aiuta a portare le nostre Marche in tutta Europa e in tutto il mondo – lo ha ringraziato il presidente Francesco Acquaroli -. Per il mister saranno mesi molto importanti, alla guida della Nazionale, ma ha accettato ugualmente di sposare l'immagine della nostra regione per rilanciarla". Il presidente ha evidenziato come le Marche vivano "una carenza infrastrutturale che le allontana da tutti. Il rischio è di non essere riconosciuti negli scenari internazionali, come invece meriterebbero. Ringraziamo Roberto perché, in questo momento particolare della sua carriera, ha accettato di legarsi alla sua terra. È uno sportivo che ha sempre inorgoglito la nostra regione. Con i suoi successi agonistici ha portato in alto il nome delle Marche". segue

Pubblicato in Sport

(CIS) - Arezzo/Perugia mar. - E' stato un debutto a due facce, quello di Francesco Fanari, in questo 2021. Un avvio stagionale tanto esaltante quanto anche sfortunato per il pilota umbro. Nel fine settimana appena trascorso, Fanari ha catalizzato l'attenzione al 1° Rally Terra "Valle del Tevere", con base a Sansepolcro (Arezzo), seconda prova del Challenge Raceday Rally Terra 2020-2021 debuttandoal volante della VolksWagen Polo GTi R5, sempre fornita dalla squadra romana Step-Five Motorsport, ed affiancato da David Castiglioni. Proprio gli "sterrati d'autore" della gara aretina, sfruttati dai "Sanremo" mondiali anni ottanta avevano immediatamente esaltato Fanari con la migliore prestazione cronometrica fornita allo "shakedown" della vigilia, con il quale si era subito reso conto del forte feeling avviato con la vettura tedesca. Ed una volta in gara, quelle che per se stesso ed anche per gli avversari, erano state avvisaglie che la soleggiata gara in Valtiberina poteva prendere una piega in suo favore si erano rivelate una certezza. Fanari per tre quarti di gara ha lottato per il podio assoluto, contro avversari di rango - sottolinea una nota -  in un ritmo di gara decisamente alto, sino a che un problema alla trasmissione palesato a neppure un chilometro dal termine dell'ultima prova speciale, lo ha fatto scivolare in retrovia, costringendolo a salutare la bandiera a scacchi in una certamente bugiarda ottava posizione assoluta. Delusione, scoramento per quello che poteva essere un avvio stagionale di grande effetto, ma anche soddisfazione per quello che è stata la gara nella sua interezza, praticamente: un notevole feeling con la Polo, che al di là del risultato ha sortito quella che è stata la convinzione di tutti. Cioè che quello nell'alto Tevere è stato un importante punto di partenza da capitalizzare peri prossimi impegni, per i quali Fanari e Castiglioni si pongono di diritto come favoriti per il successo. segue

Pubblicato in Sport

(CIS) Perugia/Ancona 12 feb. - Sabato e domenica prossimi, in calendario i campionati italiani allievi indoor di atletica leggera, in programma ad Ancona dove gareggeranno gli atleti umbri considerati protagonisti. Saranno in sette, delle squadre perugine in gara, nati negli anni 2004 e 2005. Negli 800 metri femminili quanto mai attesa alla prova sarà la promettente Maria Vittoria Ubertini, che da appena poche settimane è passata nelle file della squadra del CDP Atletica Perugia, proveniente dal Csain Perugia, trovando come tecnico Salvatore Turco. Saranno inoltre in gara per l'Arcs Cus Perugia nei 3000 metri di marcia - sottolinea una nota - Francesca Vinti, che vanta il secondo tempo di accredito, oltre a Anne Amina Yimga nel getto del peso. Per l'atletica Winner Foligno gareggeranno Selhadin Bellezza, impegnato il sabato negli 800 metri e la domenica nei 1500 metri, oltre a Matteo Broccoletti nei 5000 metri di marcia e Michele Donatelli nel salto triplo. Infine, per la Packman Città di Castello sarà in gara Ernesto Rossi nei 60 metri ostacoli. Una pattuglia agguerrita anche perché quest'anno le normative Covid hanno limitato la partecipazione. Sette atleti ragazzi con alcune punte di diamante che hanno nel mirino in questo fine settimana un posto sul podio. absatract fonte com

Pubblicato in Sport

(CIS) – Cortina 6 feb. – 70 nazioni rappresentate, 6 mila atleti; 13 titoli in discesa da assegnare; unaa macchina organizzativa gai' in moto da tempo con in campi anche uomini delle forze dell'ordine e alpini, in quello che e' il primo evento internazionale a ripartire dopo (meglio dire durante) la pandemia. Da domani 7 febbraio al 21 gare su gare, sulle 5 piste di Cortina, la perla, fino alla cerimonia di chiusura. Poi tantissimi collegamenti, oltre 120 telecamere della Rai, moltissime anche quelle di altre televisioni mondiali, piazzate lungo le 5 piste, dalla Druscie' A, Olympia delle Tofane, Labirinti, Rumerlo e Vertigine, per un evento che dara' lustro all'Italia e ai campioni del circo bianco. "Si tratta del primo evento di questa rilevanza durante la pandemia. Per questo stiamo lavorando anche per scongiurare le possibili situazioni che possono mettere a rischio contagio chi è coinvolto e di riflesso la popolazione». Così il prefetto di Belluno Sergio Bracco commenta in un'intervista gli ultimi giorni di preparativi in vista dei Mondiali di sci che stanno per partire a Cortina. Sul fronte del rischio contagi Covid19, il prefetto sottolinea che non "possiamo permetterci di far calare l'attenzione. È un fenomeno che non è finito. Per questa ragione ora bisogna mantenere alta l'attenzione». Sulle restrizioni previste per i turisti, poi, «Sicuramente, se gli impianti fossero stati aperti questo avrebbe reso più difficile la gestione del pubblico. Le strutture sono comuni tra atleti e utenti." segue

Pubblicato in Sport

(CIS) – Perugia dic. - - L'endurance, uno degli sport a cavallo più duri al mondo, nell'anno della pandemia ha sofferto meno di tanti altri sport, perché si pratica in vasti spazi all'aperto a contatto solo con il proprio cavallo. E' così che anche nel 2020 la giovane pluricampionessa di endurance Costanza Laliscia ha potuto continuare ad allenarsi, gareggiare con successo ed insegnare, in attesa dei Campionati del Mondo2021 che si svolgeranno il prossimo 22 maggio a Pisa. Intanto, come riconoscimento dei risultati agonistici ottenuti, Costanza ha ricevuto dal CONI anche la Medaglia d'Argento al Valore Atletico. E' quanto si legge in una nota ufficiale. Costanza ha cominciato a collezionare vittorie a 16 anni e oggi che di anni ne ha 21 ha al suo attivo un palmarès davvero raro: Campionessa Europea di Endurance 2019, Ambasciatrice Internazionale dell'Endurance in carica, sette volte Campionessa Italiana, vincitrice di numerose gare internazionali e per due volte del massimo titolo mondiale per i ranghi giovanili, il FEI Young Riders World Endurance Ranking (2016 e 2019).Nel cuore di questa giovane atleta, che per talento e determinazione è riuscita in pochi anni a distinguersi nello cosiddetto "sport degli sceicchi", battono l'amore e il rispetto per i cavallie per la natura e la passione per l'insegnamento. Oggi infatti, quando non si allena e non studia, è anche una coach. segue

Pubblicato in Sport

(CIS) – Perugia dic. - "La scomparsa di Paolo Rossi è una triste notizie per il mondo dello sport e per l'Umbria". È il commento dell'assessore regionale allo sport e alla cultura, Paola Agabiti. "Con le sue gesta, in nazionale così come con la maglia del Perugia, Rossi ha scritto pagine indimenticabili. Momenti che resteranno per sempre nella memoria collettiva di una nazione alla quale ha regalato gioia e successi. Alla famiglia e a tutti i suoi cari le più sincere condoglianze" – ha concluso l'assessore. Su CalcioGrifo un ricordo di Antonello Ferroni . "Nel cuore della notte, a distanza di pochissimi giorni da un altro immenso simbolo del calcio come Diego Maradona in questo maledetto 2020 che sembra proprio non voler finire mai di dispensare dolore. Se ne è andato all'improvviso, per un male incurabile con cui lottava da tempo, anche Pablito Rossi, leggenda azzurra della Nazionale campione del mondo in Spagna nell'82, dove vinse anche il titolo di capocannoniere e il Pallone d'Oro. Cosi' sul sito CalcioGrifo dove il mondo dello sport Perugino ha appreso della morte di Paolo Rossi campione del mondo e gia' in forza al Perugia negli anni 79-80 Rossi gioco con il Perugia un campionato intero segnando 13 gol nell'anno in cui Franco D'Attoma per riuscire a prenderlo si inventò la sponsorizzazione, poi venne accusato di aver truccato la partita Avellino-Perugia (nella quale firmò peraltro una doppietta), e venne squalificato dalla CAF per due anni, perdendo così anche la possibilità di partecipare con la nazionale all'imminente campionato d'Europa del 1980 in Italia. segue

Pubblicato in Sport


(CIS) – Lignano Sabbiadoro UD) - Doppia impresa per Fabrizio Pagani; ieri Domenica 29 novembre l'atleta paralimpico ternano, presso il Villaggio Sportivo Bella Italia di Lignano Sabbiadoro (UD), ha stabilito i record mondiali Cmas per diversamente abili di Apnea Dinamica senza Attrezzi e di Apnea Dinamica con Pinne in vasca da 25 m. Lo ha fatto in occasione dei Campionati Italiani di Apnea Indoor e Nuoto Pinnato Difir. Pagani, in forza alla Asd Zerolimite, ha dapprima realizzato il record mondiale di Apnea Dinamica senza Attrezzi, percorrendo la distanza di 72,80 m in 2' e 1'. Dopodiché, nel primissimo pomeriggio, grazie alla distanza di 125,00 m, percorsa in 2' e 16'', ha realizzato anche il Record Mondiale di Apnea Dinamica con Pinne. L'annuncio in una nota ufficiale. Le misure conseguite da Pagani, (regolarmente sottoposto a controllo antidoping) potranno considerarsi dei record mondiali a tutti gli effetti soltanto dopo l'avvenuta omologazione delle stesse da parte della CMAS. Per Pagani si tratta dei primi record mondiali realizzati in carriera, dopo essersi messo già ampiamente in mostra lo scorso anno sia nella specialità della statica, di cui detiene la miglior prestazione mondiale con l'incredibile tempo di 6' e 1', che dell'assetto costante con pinne. "Sicuramente – ha commentato Pagani dopo il doppio successo - si è scritta una nuova pagina sportiva nella storia dell'apnea subacquea e disabilità, in una disciplina che stiamo cercando di promuovere e di lanciare.""Mi piacerebbe migliorare questi due record e riportare a casa – ha aggiunto rispondendo ad una domanda di un cronista - un titolo anche nell'outdoor, il cui campionato si tiene in mare invece che in piscina". "Faccio i miei più sentiti complimenti a Fabrizio, – ha affermato Gianluca Tassi, presidente del Cip Umbria – è uno dei nostri atleti di punta. Ha la giusta grinta e determinazione. E' un esempio di come si può praticare lo sport a tutti i livelli". Altri umbri erano a Lignano Sabbiadoro. Si tratta dei bastioli Daniele Capezzali e Beatrice Camilli, giudici di gara, e del ternano Dimitri Libriani, tecnico della Asd Zerolimite. Fonte com

Pubblicato in Sport

(CIS) – Ancona, ott. - Consentire anche nelle Marche la capienza del 15% di pubblico negli impianti sportivi: la Conferenza delle Regioni ha raccolto con urgenza le richieste del presidente Acquaroli e ha sollecitato unitamente il ministro Spadafora per farsi carico della problematica in sede di Governo. Una grave disparità quella che oggi impedisce alle Marche, alle società sportive, agli atleti e ai tifosi, di avere le stesse regole dei pari livello degli altri territori regionali e che penalizza fortemente tutto lo sport marchigiano. Un ingiusto trattamento di cui il presidente Acquaroli si è fatto carico fin da subito insieme agli assessori e che è stato condiviso dalla Conferenza delle Regioni. Per questo il presidente Bonaccini ha scritto al ministro dello sport per chiedere un pari trattamento in tutto il territorio nazionale e consentire in tutte le Regioni, al di là della proroga delle ordinanze, la possibilità di prevedere la capienza massima del 15% degli spettatori negli impianti sportivi e fino a un massimo di 1000 al chiuso e all'aperto. "Una misura – ha spiegato l'assessore allo sport, Giorgia Latini – che in maniera unanime le Regioni, a seguito della forte presa di posizione della giunta Acquaroli, hanno ritenuto necessaria per non pregiudicare lo svolgimento degli eventi sportivi, seppure compatibilmente con la situazione epidemiologica di ciascun territorio. Ringraziamo le Regioni che hanno condiviso questa particolare istanza che ha posto le Marche in una ingiusta condizione di disparità, per una questione burocratica, interessando direttamente il ministro Spadafora affinché quest'ultimo possa riproporre al Governo la possibilità di adottare una soluzione che metta tutte le Regioni sullo stesso piano". segue

Pubblicato in Sport


(CIS) – Perugia ott. - – Nonostante il perdurare del maltempo si è conclusa al meglio la 35esima edizione del Master dell'Umbria Tennis. Competizione ridotta nei tornei dal Covid ma che ha visto la solita entusiastica partecipazione come hanno sottolineato Fabio Garzi, presidente del Circuito, e Roberto Carraresi, presidente della Federtennis dell'Umbria. Le finali erano cinque ma quella sulla quale erano puntati i fari riguarda la Seconda categoria maschile, che rappresenta in questa manifestazione il top al livello tecnico. Il successo – si legge in una nota - è andato al piemontese, nato a Novara ma da due stagioni si allena al Tennis Training Villa Candida Foligno, Mattia Frinzi su Gilberto Casucci dello Junior Perugia. Casucci, non nella giornata ideale, ha raccolto solo tre giochi. Nella altre serie affermazione di Lorenzo Paiella (Terza categoria-Narni Sport Center); Caterina Rossi (Terza categoria limitata 3/3- Tc Perugia); G.Luca Cici (Quarta categoria-3T Tennis Ascademy); mentre nel doppio, limitato 3/4, successo del duo Costantini-Pucci dello Junior Perugia. Ha diretto la competizione il giudice arbitro nazionale G.Carlo Rosichetti. Risultati delle finali: Singolare maschile Seconda categoria: Mattia Frinzi (Tc Piazzano Novara) b. Gilberto Casucci (Junior Perugia) 6-3, 6-0. Singolare maschile Terza categoria: Lorenzo Paiella (Narni Sport Center) b. Sebastiano Barboni (Pattol Club) 6-2, 6-7, 6-4. Singolare femminile Terza categoria limitata 3-3: Caterina Rossi (Tc Perugia) b. Nicoletta Neri (CLT Terni) 6-4, 6-2. Singolare maschile Quarta categoria: Gianluca Cici (3T Tennis Academy) b. Maichol Zappacenere (Tc Colombella) 6-2, 6-2. Doppio maschile Terza categoria limitata 3-4: Costantini-Pucci (Junior Perugia) b. Cambiotti-Gubbiotti (Tc Perugia) 6-4, 4-6 (10-7 super tie break). Fonte com abstract

Pubblicato in Sport
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 10 di 34

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information