City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani


(CIS) - Perugia/Ancona feb. - Sarà un fine settimana di grande intensità per una delle rappresentanti di maggior spicco dell'atletica leggera perugina, con Maria Vittoria Ubertini che sarà in gara ad Ancona ai campionati italiani indoor sulla distanza dei 400 metri. La portacolori del Cdp Atletica Perugia sarà tra le 15 finaliste tricolori di una delle discipline più suggestive ed insidiose, iniziando di fatto la propria stagione agonistica dopo le grandi soddisfazioni di quella passata all'aperto. L'atleta allenata da Salvatore Turco, nata nel 2005, sarà impegnata in questo sabato pomeriggio- sottolinea una nota - nella batteria (previste dalle ore 15.10), inseguendo il sogno della qualificazione alla finale della domenica mattina (in programma alle 11.40). Maria Vittoria Ubertini aveva fatto fermare il cronometro sul tempo di 57"10, risultando al termine della stagione la settima in Italia nelle graduatorie di categoria. La Ubertini era stata protagonista anche la scorsa stagione ad Ancona sugli 800 metri tricolori indoor e poi ai campionati italiani di Rieti, in gara pure con la staffetta 4x100 del Cdp Atletica Perugia (la squadra del Circolo Dipendenti Perugina) insieme ad Elisa Bianchi, Francesca Criscuolo e Cecilia Pignatale, che allo Stadio Santa Giuliana avevano centrato il pass ed abbattuto lo storico record regionale umbro della categoria. La stessa società del Cdp Atletica Perugia prosegue intanto la propria attività sia allo stesso Santa Giuliana, oltre che al Cral della Perugina e al Percorso Verde di Pian di Massiano con i più piccoli. fonte com abstract

Pubblicato in Sport

(CIS) - Alula (Arabia Saudita), gen – Ci sono prestazioni che valgono più di una vittoria. E' il caso del sesto posto conquistato alla Fursan Cup 2022 da Costanza Laliscia, la 22enne amazzone perugina del Fuxiateam di Italia Endurance Stables & Academy, che sabato 29 gennaio ha rappresentato l'Italia nel deserto saudita di Al-Ula. Sesta, nella gara sui 120 chilometri che ha visto confrontarsi i migliori 200 binomi del mondo in rappresentanza di 30 nazioni, e cavaliere più giovane con la miglior classifica finale Costanza è stata capace di centrare il suo miglior risultato in una gara nel deserto e in sella a Emirat du Barthas, purosangue arabo grigio del 2004, ha confermato ancora una volta le grandi doti di gestione dei cavalli anche nelle situazioni più difficili. La Fursan Cup 2022, oltre a un lotto di partecipanti di prim'ordine nel quale figuravano campioni mondiali e vincitori delle gare più importanti a livello internazionale degli ultimi anni, presentava un tracciato quanto mai impegnativo: sabbia profonda e un'altimetria ritmata hanno richiesto doti non comuni a cavalli e cavalieri. Ma Costanza ed Emirat du Barthas ne sono venuti a capo in maniera brillante, chiudendo alla media complessiva di 16.252 km/h con l'ultimo dei quattro giri coperto alla media record di 23.639 km/h. Il binomio del Fuxiateam, che ha costruito il proprio exploit nelle strutture di Agello di Italia Endurance Stables & Academy, è stato protagonista di una prova tatticamente perfetta: 62esimo al primo giro, 38esimo al secondo, 13esimo al terzo e sesto al traguardo per un sabato impossibile da dimenticare.  segue

Pubblicato in Sport


(CIS) – Perugia/Alula (Arabia Saudita) gen. - La 22enne amazzone perugina del Fuxiateam, l'atleta più titolata dell'endurance tricolore, rappresenterà l'Italia nella prestigiosa gara internazionale sui 120 km che si disputerà nel deserto dell'Arabia Saudita sabato 29 gennaio. Inizia a cinquemila chilometri dall'Italia il 2022 di Costanza Laliscia, l'atleta più titolata dell'endurance equestre tricolore, che sabato appunto, sarà al via della Fursan Cup 2022, la prestigiosa gara internazionale di endurance che si svolgerà ad AlUla, nel deserto dell'Arabia Saudita. La 22enne amazzone del Fuxiateam di Italia Endurance Stables & Academy sarà al via nella CEI2* 120 km con Emirat du Barthas, purosangue arabo grigio del 2014 che, proprio sotto la sella della pluricampionessa perugina, ha al suo attivo due vittorie in altrettante gare disputate lo scorso anno. Il percorso di gara – si legge in una nota - si snoderà su quattro anelli da completare in otto ore,attraversando ipaesaggi incontaminati e i panorami mozzafiato di una regione storica, AlUla, che è candidata a diventare la capitale dell'endurance nel Medio Oriente. Si tratta di una trasferta ricca di significati e di motivazioni per Costanza che, pur avendo all'attivo decine di gare a livello internazionale, attribuisce alla Fursan Cup 2022 - The Custodian of the Two Holy Mosques un valore speciale. "Sono entusiasta – ha spiegato l'amazzone umbra – e al tempo stesso emozionata. Non sarà una gara come tante altre perché è la prima della stagione, è una delle prove più importanti del calendario mondiale e, soprattutto, perché rappresenta per me la voglia di ritorno alla normalità, anche per ciò che riguarda l'endurance, dopo il lungo periodo caratterizzato dalla pandemia e dalle conseguenti limitazioni con cui anche lo sport ha dovuto fare i conti".  segue

Pubblicato in Sport


(CIS) – Perugia gen. – Per la Tirreno Adriatico, saranno 4 le regioni toccate dalla carovana; Toscana, Umbria, Abruzzo e Marche. Stefano Allocchio, Direttore di Corsa Ciclismo RCS Sport ha dichiarato: "Abbiamo disegnato una corsa equilibrata che rispondesse alle caratteristiche di ogni tipo di corridore e apportato dei cambiamenti sulla struttura della corsa mettendo la cronometro individuale al primo giorno e non l'ultimo. Abbiamo anche deciso di proporre una tappa dura di montagna – con la doppia scalata del Carpegna – ma senza l'arrivo in salita mantenendo però la tradizionale Tappa dei Muri, nell'entroterra marchigiano, oltre all'arrivo sullo strappo di Bellante - con partenza spettacolare dalla Cascata delle Marmore - adatto ai finisseur. Non abbiamo dimenticato i velocisti ai quali sono dedicate tre tappe Sovicille, Terni e San Benedetto del Tronto. Il percorso toccherà quattro Regioni – Toscana, Umbria, Abruzzo e Marche – con diverse peculiarità che daranno lustro anche quest'anno alla Corsa dei Due Mari". Fonte com abstract

Pubblicato in Sport


(CIS) – Ancona gen. - L'assessore Castelli ha sottolineato come la volontà della Regione di puntare "ancora una volta sulla Tirreno Adriatico, rafforza la strategia di porre le Marche tra i luoghi ideali da scoprire sulle due ruote. L'arrivo di domenica colloca le tappe marchigiane nel week end, assicurando grande visibilità alla promozione della nostra regione". Mauro Vegni . come si legge in una nota - ha parlato della conclusione domenicale della corsa come di "una novità assoluta, non solo per la visibilità delle Marche, ma per il prestigio della corsa stessa che assume una nuova prospettiva e maggiore interesse. Con la 57a edizione torniamo un po' al passato: meno tappe di montagna, ma con un ritorno ai Muri che hanno fatto la storia di questa corsa. Non troppo lunghi, con pendenze normali e una sequenza tale da consentire di rimanere sulle gambe, rendendo la tappa di San Benedetto del Tronto non una passerella conclusiva, ma potenzialmente decisiva per la vittoria finale, come è già accaduto in passato". Il CT Daniele Bennati ha parlato di un percorso "che mi piace molto. Si preannuncia una manifestazione spettacolare che offrirà spunti interessanti per valutare gli atleti". Anche il presidente della Federazione ciclistica Cordiano Dagnoni ha parlato di "una manifestazione di altissimo livello che evidenzierà i risultati della preparazione invernale in vista della classicissima Milano Sanremo". La Corsa dei Due Mari, per la prima volta nella sua storia, si disputerà da lunedì a domenica. segue

Pubblicato in Sport


(CIS)- Ancona, gen. - Si presenta con due novità, la 57a edizione della "Corsa dei Due Mari", in programma dal 7 al 13 marzo 2022, con partenza da Lido di Camaiore e tradizionale arrivo, nelle Marche, a San Benedetto del Tronto. Oltre a concludersi con una tappa in linea (la cronometro aprirà invece la competizione), quest'anno la gara terminerà di domenica e sarà contraddistinta da un ritorno ai "Muri Bassi", con un percorso agile ma impegnativo, senza dislivelli accentuati e arrivi in salita che non fanno parte della tradizione della competizione. Un rientro nella "classicità" della corsa, dove i distacchi, molto ristretti, valorizzeranno gli abbuoni di tappa accumulati dai ciclisti. La competizione è stata presentata, a livello nazionale, con una video conferenza organizzata da Rcs Sport, da Palazzo Li Madou della Regione Marche (Ancona). Erano presenti in sala – e' detto in una nota - l'assessore al Bilancio delle Marche Guido Castelli e dello Sport Giorgia Latini, insieme a Mauro Vegni (direttore ciclismo Rcs Sport) e Stefano Allocchio (direttore di corsa Rcs Sport). In collegamento sono intervenuti il presidente della Federazione ciclistica italiana Cordiano Dagnoni, il commissario tecnico della nazionale italiana ciclismo Daniele Bennati, i sindaci delle città di tappa (Lido di Camaiore, Sovicille, Murlo, Terni, Bellante, Sefro, Fermo, Apecchio, Carpegna, San Benedetto del Tronto). Nel suo saluto il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli ha parlato della corsa come di un "appuntamento fisso e imperdibile del calendario ciclistico internazionale.  segue

Pubblicato in Sport


(CIS) – Perugia gen. - Gualdo Tadino, Bastia Umbra, Todi, Montegabbione e Campello sul Clitunno sono i Comuni umbri che, grazie allo scorrimento della graduatoria del Programma 2021 per l'impiantistica sportiva, potranno realizzare interventi di completamento, riqualificazione, manutenzione e ammodernamento dei propri impianti sportivi per un importo complessivo di 418 mila 334 euro. E' quanto prevede un atto approvato dalla Giunta regionale dell'Umbria su proposta dell'assessore allo sport Paola Agabiti. "Con la delibera di oggi – ha detto l'assessore Agabiti – è stata totalmente finanziata la graduatoria delle 28 domande ritenute ammissibili nell'ambito del Bando del Programma annuale 2021 per l'impiantistica sportiva. Abbiamo così integralmente realizzato il piano di interventi dello scorso anno destinato alle amministrazioni locali per la riqualificazione, la messa in sicurezza e la piena rifunzionalizzazione delle strutture e degli spazi dedicati alla pratica sportiva. Grazie alle risorse che abbiamo messo a disposizione degli enti locali, per un ammontare di circa 2 milioni 600 mila euro, è stato possibile riconsegnare alla collettività umbra strutture e luoghi che svolgono un ruolo importantissimo per la socializzazione e lo sviluppo psicofisico di giovani ed adulti. segue

Pubblicato in Sport


(CIS) – Ancona, gen. - L'assessore regionale delle Marche Giorgia Latini e' intervenuta a sostegno delle associazioni delle Marche che chiedono di rimuovere il super green pass per la pratica sportiva dei ragazzi. "Ho già parlato con il sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali che mi ha assicurato di essere a disposizione per trovare soluzioni a questa situazione che penalizza i ragazzi". Così l'assessore regionale allo Sport Giorgia Latini in merito all'obbligatorietà del Green Pass Rafforzato per svolgere allenamenti e partite per gli over 12. Il tema è stato oggetto di diverse lettere dirette al Ministero a firma delle associazioni sportive regionali, che hanno chiesto di permettere ai ragazzi di poter accedere all'attività con green pass base. "Avevo già fatto presente questo problema al Ministero. I ragazzi – ha aggiunto Latini - sono stati senza fare sport per oltre un anno e non possiamo più consentire che gli sia negata questa opportunità per la loro crescita e per la loro salute. Gli adolescenti stanno già facendo un'enorme difficoltà e non possiamo prolungare questa situazione". L'assessore Latini muove queste considerazioni dall'osservazione dell'andamento della pandemia: "Abbiamo capito che il vaccino non serve a immunizzare le persone ma a risparmiarle da forme gravi della malattia. Abbiamo inoltre capito che i più giovani non rappresentano un rischio per il sovraccarico delle terapie intensive e degli ospedali e contraggono forme lievi del virus. Tutto ciò – ha concluso - dovrebbe indurci a riflettere se non sia il caso di rivedere le regole per la pratica sportiva e permettere ai ragazzi di fare sport con semplice green pass andando incontro alle esigenze dei più giovani. Dobbiamo decidere usando il buonsenso". Font ecom abstract

Pubblicato in Sport

(CIS) – Perugia/AIUla 13 gen. - – Sarà made in Italy, anzi made in Umbria, l'organizzazione tecnica di una delle gare più importanti e più ricche del calendario internazionale di endurance equestre, in programma il prossimo 29 gennaio ad AlUla, nel deserto dell'Arabia Saudita. Dopo il grande successo del "Longines FEI Endurance World Championship 2021" a Pisa, le società perugine sistemaeventi.it e Italia Endurance sono state incaricate dalla Royal Commission for AlUla di organizzare, in collaborazione con la Federazione equestre dell'Arabia Saudita (SAEF), la prestigiosa "Fursan Endurance Cup 2022 - The Custodian of the Two Holy Mosques", gara sui 120 chilometri con oltre 200 binomi e un montepremi di circa 4 milioni di euro. Si tratta di un evento di svolta per le aziende guidate da Gianluca Laliscia e Simona Zucchetta, che sono pronte per affrontare la loro prima esperienza all'estero, dopo essersi affermate per l'organizzazione in Italia delle gare di maggior prestigio a livello mondiale."Per sistemaeventi.it – ha commentato il CEO Gianluca Laliscia come si legge in una nota – è una grande occasione da sfruttare con la massima professionalità e con l'orgoglio di veder riconosciuti sacrifici e progettualità sviluppati da oltre vent'anni. La sfida di organizzare la prima gara all'estero, tanto più in un ambiente esaltante e unico come il deserto che circonda l'area di AlUla, ha tutto per essere accettata con grande entusiasmo. Il resto, in termini di motivazioni, lo fa la soddisfazione per essere stati scelti da una struttura governativa e per poter contribuire alla valorizzazione di un sito che custodisce uno straordinario naturale e culturale". segue

Pubblicato in Sport


"L'Amministrazione comunale perugina conferma il proprio impegno nel processo finalizzato alla valorizzazione degli impianti sportivi comunali, avviato ormai dal 2019 siano essi della città compatta (Santa Giuliana, stadio Curi, palazzetto Pellini) che della periferia (cva), con l'ambizione in futuro di rinnovarne il maggior numero possibile". Lo ha detto l'assessore allo sport Clara Pastorelli in sede di presentazione della delibera, approvata dalla giunta, sul progetto definitivo del primo stralcio di lavori per l'ammodernamento e la ristrutturazione del palaBarton. Per questo intervento il Comune di Perugia ha stanziato una somma che sfiora gli 1,3 milioni. Il progetto prevede la chiusura dei quattro "spicchi" compresi tra una tribuna e l'altra dando così continuità agli spalti. Ogni "spicchio" può ospitare 301 posti: pertanto ad intervento concluso la capienza del palazzetto salirà a 4.986 spettatori, con un incremento quindi di circa 1.000 posti rispetto agli attuali 3.976. Per raggiungere l'obiettivo, oltre a realizzare i nuovi spalti, verranno effettuate una serie di opere collaterali per garantire la sicurezza nel corso delle manifestazioni, tra cui la previsione di un'area parcheggio ed un settore riservati ai tifosi ospiti, il miglioramento delle uscite di sicurezza, la dotazione di un impianto di videosorveglianza; è prevista infine la manutenzione degli arconi in legno che manifestano segni di degrado. Per ciò che riguarda, invece, il secondo stralcio dei lavori finalizzato ad integrare l'impianto di aerazione onde potenziare il confort estivo e invernale, il Comune di Perugia è in attesa di conoscere quelle che saranno le disponibilità definitive di risorse provenienti dalla Regione Umbria.  segue

Pubblicato in Sport
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 5 di 34

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information