City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani


(CIS) – Ancona, mag. - La Giunta regionale ha approvato in via definitiva il Calendario Venatorio Regionale delle Marche per la stagione 2024/2025. Si inizia il 1 Settembre e termina il 25 gennaio 2025. Lo si legge in una nota regionale. Tra le novità del calendario, che recepisce il parere favorevole del comitato tecnico scientifico nazionale, la chiusura del periodo di prelievo per Turdidi e Beccaccia che viene ristabilita al 30 di gennaio. Confermate poi le cinque giornate di preapertura ad Anatidi e Colombaccio. L'11 settembre viene concessa mezza giornata per il prelievo della Quaglia. Sono state inoltre inserite due giornate di prelievo alla Tortora Selvatica. Per la rapidità dell'iter, le Marche risultano la seconda Regione ad approvare il Calendario Venatorio Regionale. Fonte com abstract

Pubblicato in cronaca

(CIS) – Perugia mag. - Il mondo sportivo e del giornalismo e' in lutto per la morte di Mario Mariano, 79 anni, storico giornalista sportivo che ha seguito il Perugia calcio per anni e raccontato la citta' di Perugia, collaborando con i giornali locali, nazionali e le TV. È stato anche addetto stampa dell'Azienda Ospedaliera di Perugia. Mario Mariano era fortemente impegnato nel mondo del volontariato come consigliere dell'Aronc, amici della radioterapia oncologica. Ha collaborato con trasmissioni della Rai ed e' stato consigliere e vice presidente dell'Unione stampa sportiva Italiana (USSI) che ha espresso le piu' sentite condoglianze alla famiglia. Ha iniziato la sua attivita' professionale prima degli anni '70 con varie testate locali e nazionali, cosi' con il Giornale dell'Umbria. Alla moglie, Aurelia, ai figli ed ai parenti tutti, le condoglianze delle varie redazioni, che lo ricordano come un professionista attentato e molto stimato anche come organizzatore di eventi culturali. L'Odg dell'Umbria e l'ASU sono vicini alla famiglia di Mario nel ricordo di un collega che mancherà a tutti, come ha scritto nel dare la notizia Umbriajournal.com. I funerali si terranno sabato mattina alle 9 nella chiesa di San Raffaele Arcangelo a Madonna Alta. Perugia in lutto per la morte del giornalista Mario Mariano, lui che e' stato sempre in piena sintonia con il presidente dell'ARONC Mario Bartolini di cui ha seguito i vari progetti di Aronc, tra i quali quelli realizzati nel reparto di Radioterapia oncologica del Santa Maria Misericordia. L'ordine dei giornalisti ricorda Mariano come un uomo che la speso la sua vita "per il giornalismo, lo sport ma non solo". "Ha seguito il Perugia dei Miracoli, ha collaborato per Tuttosport, la Stampa, Il Corriere della Sera, il Tgr regionale, Il Giornale dell'Umbria, Umbria 24". Sul PerugiaCalcio ha scritto un libro, con il suo grande amico Lamberto Sposini. Per l'Asu, morte Mario Mariano e' una grave perdita per il giornalismo locale e nazionale, "una voce autorevole in campo sportivo e non solo, con esperienze in tutte le principali testate locali e anche in importanti giornali nazionali". p

Pubblicato in cronaca


(CIS) – Perugia mag. – L'eco della manifestazione Coppa della Perugina 2024, quella del Centenario non si placa, anzi si e' alla ricerca di foto e video che hanno immortalato le fasi della quattro giorni organizzata dal Camep, il club auto e moto d'epoca perugino. Lo staff tecnico, continua intanto il suo lavoro per il prossimo appuntamento, la Mostra scambio di Bastia Umbra 25-26 maggio, dove verra' allestito uno stand, proprio per raccontare la Coppa 2024. In mostra tre auto e due moto come deciso dai commissari tecnici del Club: la scelta e' caduta su tre Porsche 911 e due moto d'eccezione. Il carosello in notturna che ha chiuso la giornata di sabato 11 maggio, ha permesso alla cittadinanza e ai tanti turisti presenti a Perugia, di poter ammirare moto centenarie e non, cosi' le auto della sfilata, transitate sotto lo striscione d'epoca della Coppa della Perugina: due giri tra Corso Vannucci e Via Baglioni, con agenti motociclisti della municipale ad aprire i cortei. I video si possono vedere su cis24ore.it FB

Pubblicato in cronaca


(CIS) – Trevi mag. - – Terzo appuntamento con Il Borgo è Donna: conferenza, concerto e sfilata all'insegna dell'Accoglienza. Il 25 maggio alle ore 17, presso il Complesso museale di San Francesco (in via Lucarini a Trevi), si terrà il terzo appuntamento del ciclo di eventi Il Borgo è Donna promosso dal Centro per le pari opportunità e attuazione delle politiche di genere della Regione Umbria, dall'Associazione de I Borghi più Belli d'Italia in Umbria e da AboutUmbria. Lo riporta una nota di AboutUmbria. Questo terzo incontro, dal titolo Borgo e Accoglienza, quando la Donna è protagonista, si aprirà con la conferenza coordinata da Caterina Grechi, Presidente del Centro Pari Opportunità della Regione Umbria, durante la quale interverranno Federica Agabiti, Responsabile Segreteria de I Borghi Umbri più Belli d'Italia in Umbria, Irene Falcinelli, Assessora alla Cultura del Comune di Spello e Lorenza Vitali, giornalista enogastronomica. La serata - coordinata da Ugo Mancusi, Direttore Marketing di AboutUmbria - proseguirà con il concerto di Elisa Mannucci e Marco Pelliccioni, solisti dell'Orchestra da Camera Fiorentina e Umbra e con la sfilata del cuore organizzata da Laura Cartocci, presidentessa dell'associazione no profit Un'idea per la vita onlus.  segue

Pubblicato in cronaca


(CIS) – Ancona, mag. – E' disponibile da ieri 20 maggio il bando della Regione Marche finalizzato al miglioramento della qualità dell'offerta turistica regionale ed alla promozione del territorio attraverso il sostegno ai progetti territoriali per l'accoglienza. La dotazione finanziaria complessiva è di 4,2 milioni di euro (fondi regionali), alla quale si aggiungeranno ulteriori fondi derivanti dal Fondo unico nazionale per il turismo. Il provvedimento si rivolge soprattutto ai Comuni ed agli enti pubblici territoriali ma anche ad Associazioni, enti e fondazioni (escluse le Politiche e Bancarie), Enti ecclesiastici civilmente riconosciuti. La volontà della Regione e in particolare del Presidente e assessore al Turismo – sottolinea una nota - è quella di creare nelle Marche un sistema di accoglienza al passo con le nuove tendenze e le nuove esigenze dei visitatori che sappia mettere in evidenza tutta l'eccellenza e la qualità che il territorio è in grado di offrire in termini di attrazioni e servizi. Tra i criteri di valutazione dei progetti sono stati quindi inseriti: la valenza dell'iniziativa in termini di valorizzazione dell'offerta turistica delle Marche, la durata dell'evento, il valore in termini di destagionalizzazione, la storicità della manifestazione; la progettualità condivisa, la presenza di sito internet, pagina web e pagina social dedicati all'evento, un budget destinato alle attività di promozione dell'evento attraverso media a diffusione nazionale e/o internazionale, la programmazione biennale.  segue

Quattro le linee di azione previste: azione a, grandi eventi 2024 e/o 2025; azione b: progetti locali di accoglienza turistica 2024 (sostegno ad eventi e progetti di grande rilievo con target nazionale ed internazionale, capaci di attirare flussi di turisti e di qualificare l'offerta turistica marchigiana); azione c: progetti inerenti cammini, itinerari e CIRCUITI (sostegno ad interventi rivolti alla promozione di cammini, itinerari e circuiti, capaci, da un lato, di valorizzare luoghi ancora poco conosciuti della Regione e, dall'altro, di rafforzare la proposta di turismo esperienziale). Nell'azione D - sottolinea la nota - ci sono fondi (dotazione di 800mila euro ai quali si aggiungeranno le risorse del Fondo Unico Nazionale del Turismo di parte capitale 2023 ancora disponibili (580.000,00 euro circa) a sostegno degli investimenti turistici infrastrutturali finalizzati al miglioramento della fruibilità e dei servizi dei luoghi turistici rivolti a soggetti pubblici e a istituti religiosi ed enti di culto. Il costo totale ammissibile di progetto superiore a 50.000,00 euro. Il contributo massimo concedibile è pari a 180.000,00 euro. Cofinanziamento del 50%. Abstract fonte com

Pubblicato in cronaca


(CIS) – Magione (San Feliciano) mag. - – Il Museo della pesca di San Feliciano, Magione, diventa anche Centro di ricerca universitario grazie alla stretta sinergia tra Comune di Magione e Dipartimento di lettere dell'Università degli studi di Perugia. Si realizza così uno degli obiettivi posti dal professor Giovanni Moretti, promotore del progetto di ricerca scientifica avviato alla metà degli anni Settanta. Partito da indagini dialettologiche ed etnolinguistiche si è strutturato poi nel progetto dell'Atlante linguistico dei laghi italiani (ALLI). Nelle scorse settimane si è proceduto al completo trasferimento a San Feliciano, dalla vecchia sede di Palazzo Meoni in via del Verzaro, a Perugia, di tutti i materiali dell'ALLI, dalle pubblicazioni ai lavori inediti, dal materiale di ricerca alle collezioni scientifiche donate dalla professoressa Monique Streiff Moretti, per un totale di oltre 3.000 pezzi. Questo materiale – si legge in una nota - , che rappresenta un patrimonio unico per la conoscenza del Lago Trasimeno, sarà sistematicamente inventariato e messo a disposizione di studiosi e ricercatori, oltre che della cittadinanza tutta. segue

Pubblicato in cronaca


(CIS) – Perugia mag. - Dopo l'indubbio successo della prima iniziativa del mese - la visita guidata alla mostra sul Maestro di San Francesco, confermiamo per venerdi' 17, alle ore 16, il secondo appuntamento di questo maggio un po' 'affollato'. Una visita guidata alla cosiddetta 'Monteluce Etrusca', cioè ai reperti etruschi storicamente accumulati e oggi esposti nelle sale del nostro MANU, il Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria. Anche per questa visita - sottolinea una nota - ci sarà l'assistenza di due persone super-esperte: la ex Direttrice del museo Luana Cenciaioli e la nuova direttrice Tiziana Caponi, che ci faranno pure una breve introduzione al tema dei ritrovamenti. L'iniziativa si svolge in collaborazione con il Comune di Perugia e la Direzione Generale dei Musei dell'Umbria. L'appuntamento è nella Piazza Giordano Bruno antistante il Museo, alle ore 16. Il giorno seguente sabato 18 maggio, sempre alle ore 16, si terrà nella Chiesa Parrocchiale di Monteluce per un interessantissimo evento, 'La Famiglia Morettini, Organari di Perugia'. Si tratta della illustrazione del prezioso organo della chiesa, (a mantice.........ricordo quando da giovanissimo chierichetto, in piu', salivamo le strette scale per "dare fiato" all'organo, appunto con il mantice – ndr-) che ci verrà proposta da un grande specialista residente proprio nel nostro quartiere, il Maestro Eugenio Becchetti. Questo evento rientra nel Programma di proposte culturali, sportive, musicali ed artistiche che si alterneranno nelle giornate del 18 e 19, cui l'Associazione Bosco sacro di Monteluce partecipa con queste due iniziative. Abstract fonte com

Pubblicato in cronaca


(CIS) – Perugia mag. - Un francobollo dedicato al Centenario della Coppa della Perugina, e' stato presentato in occasione dell'avvio della quattro giorni 9-12 maggio della manifestazione del Camep che fa parte del Circuito Tricolore Asi. Un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica "il Patrimonio artistico e culturale italiano" dedicato alla Coppa della Perugina nel centenario, relativo al valore della tariffa B di 1.25 euro. (Tiratura 250mila20 esemplari. Foglio: quarantacinque esemplari). Il francobollo stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. Il bozzetto è a cura dal Centro Filatelico dell'Officina Carte Valori e Produzioni Tradizionali dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A, come si legge in una nota delle PT. La vignetta riproduce il primo manifesto della Coppa della Perugina, corsa automobilistica di caratura internazionale che si disputò a Perugia dal 1924 al 1927, realizzato nel 1924 dall'illustratore Federico Seneca. In alto, è presente il marchio della Coppa della Perugina; completano il francobollo la legenda "100 ANNI", la scritta "ITALIA" e l'indicazione tariffaria "B". L'annullo primo giorno di emissione e' stato venduto allo sportello filatelico dell'ufficio postale di Ellera Umbra (PG) a poca distanza dalla Concessionaria CDP de Poi da dove, nel pomeriggio del 9 sono partiti gli equipaggi iscritti alla Coppa. segue

Pubblicato in cronaca


(CIS) – Perugia mag. - La Rievocazione Storica della Coppa Perugina ha visto domenica 12, all'interno del parcheggio delle Perugina-Nestlè, le prove di abilità dedicate alle sole vetture ante 40: sono saliti sul primo gradino del podio Antonio Fioravanti e Oriana Croce (Ford Roadster del 1931), seguiti da Marino e Manuela Pastore (Fiat 508 C del 1939) e da Giorgio Regoli e Benedetta Cenci Goga (Fiat Tipo 2 del 1912). Nella classifica assoluta del Giro dell'Umbria si sono imposti Marino e Manuela Pastore (Fiat 508 C del 1939) su Maurizio Rossi e Mirco Cocilovo (Abarth Riviera Spider del 1959) e su Fabio Gregori e Cristina Maggio Aprile (Fiat 1400 del 1955). Il Trofeo Car & Classic, previsto in ogni evento di ASI Circuito Tricolore, è stato assegnato alla Fiat Siata 1500 S Coupé del 1964 condotta da Edmondo Balsamo. La speciale Coppa ASI del Centenario, destinata alla vettura più rappresentativa per la storia della Coppa Perugina, è andata alla Salmson Sport del 1927 portata da Enrico Scotto. Alla consegna del premio – si legge in una nota Asifed Tricolore - è intervenuto il sindaco di Perugia Andrea Romizi. Come in tutti gli eventi di ASI Circuito Tricolore, anche alla Coppa Perugina è stato fatto il pieno di bio-carburante Sustain Classic 80 ad una vettura partecipante: in questo caso è stata utilizzata, per la sua valenza storica e per essere coeva alla prima edizione della corsa, una Lancia Lambda del 1924.  segue

Pubblicato in cronaca


(CIS) - Assisi mag. - Sarà Filippo Caccamo con il suo spettacolo "Le Filippiche" a chiudere il sipario della stagione "Scopriamo le carte" promossa dall'associazione culturale ZonaFranca, con direzione artistica di Paolo Cardinali, in collaborazione e con il contributo della Città di Assisi, al Teatro Lyrick. L'appuntamento è per sabato 18 maggio alle 21.15, come si legge in una nota. In scena - Attraverso brillanti monologhi e dialoghi incalzanti, l'artista crea un affresco comico del tutto innovativo che ammicca alle dinamiche del mondo dell'insegnamento, dove nasce la sua prima ispirazione, ma poi si allarga ben oltre il contesto scolastico, abbracciando la vita di tutti i giorni. Con sguardo acuto e sensibile, Caccamo affronta temi universali come l'amore, l'amicizia, le relazioni familiari, le gioie e i problemi quotidiani. Utilizzando la sua abilità nel maneggiare le parole e il suo talento musicale, il tutto condito con una scenografia vivace e creativa, lo showman trasforma queste situazioni comuni in momenti di riflessione, risate, emozioni. Uno spettacolo che sorprende e diverte, grazie all'interpretazione magnetica del comico e alla sua straordinaria capacità di coinvolgere il pubblico, facendolo sentire parte integrante delle storie raccontate sul palco. Fonte com abstract

Pubblicato in cronaca
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 7 di 1603

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information