City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) - Perugia mag. - Le crescenti richieste di aiuto da parte di famiglie per pagare le utenze domestiche (bollette fornitura acqua, energia elettrica, gas, telefono) pervenute al Centro di Ascolto della Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve, presso il "Villaggio della Carità" (aumentate del 50% dall'inizio della crisi) ha indotto la stessa Caritas a riproporre un nuovo "Incontro sui consumi domestici". Il primo, che si tenne nel 2015, fu molto partecipato con più di cento persone, al punto che gli organizzatori decisero di tenerlo in due sessioni. Il secondo incontro è in programma lunedì 28 maggio, alle ore 17, presso la "Sala Don Giacomo Rossi" del "Villaggio della Carità" (via Montemalbe 1 - zona via Cortonese). L'incontro rientra tra le attività del servizio "Il Grillo parlante" (operativo il giovedì pomeriggio, dalle ore 15 alle 18, sempre presso il Centro di Ascolto diocesano), tra i cui obiettivi quelli dell'educazione al risparmio e contro lo spreco alimentare. L'"Incontro sui consumi domestici" si avvale della collaborazione delle ACLI provinciali di Perugia e per partecipare occorre iscriversi (le iscrizioni sono aperte da venerdì 18 a lunedì mattina 28 maggio telefonando allo 075.5733666, dalle ore 9 alle 12.30), in modo da poter permettere una migliore organizzazione di questo corso rivolto a famiglie e a singoli. A spiegare le finalità dell'iniziativa sara' l'assistente sociale del Centro di Ascolto diocesano Silvia Bagnarelli. segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mag. - "Come Regioni chiediamo prima di tutto che nel prossimo bilancio settennale dell'Unione europea rimangano centrali la politica di coesione e la politica agricola, che sono il simbolo della vicinanza e della solidarietà dell'Europa verso i territori e i cittadini. I tagli dovuti alla Brexit non possono ricadere esclusivamente su queste due politiche: ci batteremo per il loro adeguato finanziamento". È quanto ha sottolineato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, intervenendo in qualità di presidente del Gruppo Pse alla plenaria del Comitato europeo delle Regioni oggi a Bruxelles durante il dibattito sulla proposta di bilancio 2021-2027 con il Commissario europeo per il Bilancio Gunther Oettinger. "La proposta di bilancio – ha detto la presidente Marini – segna la forza e l'ambizione che vuole avere l'Europa nei confronti dei cittadini e delle imprese. Noi pensiamo che l'ambizione dell'Europa deve essere dimostrata anche attraverso un aumento delle risorse dirette proprie, anche chiedendo ai Paesi membri di dare un contributo al bilancio dell'Unione europea in maniera più consistente." segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mag. - - "Favorire e sostenere i processi di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese umbre attraverso la concessione di contributi per la partecipazione a missioni all'estero e attività di incoming, realizzati attraverso soggetti attuatori specializzati": è quanto si propone l'avviso pubblicato da Sviluppumbria il 15 maggio nel Bollettino Ufficiale. Lo ha reso noto il vice-presidente e assessore allo sviluppo economico della Regione Umbria, Fabio Paparelli. "Per la prima volta – ha affermato Paparelli, come in una nota - viene creato un Catalogo regionale di soggetti altamente specializzati e di progetti complessi a sostegno dell'internazionalizzazione delle pmi umbre e ciò rappresenta una grande opportunità per sostenere una partecipazione qualificata e organizzata di imprese e liberi professionisti umbri a missioni all'estero e per promuovere il sistema imprenditoriale umbro attraverso le attività di incoming". In particolare l'avviso, che scadrà il prossimo 15 giugno, è rivolto ai soggetti attuatori specializzati, consorzi e "retisoggetto" di imprese, che possono presentare proposte di progetti strutturati di promozione dell'Export da includere in un apposito Catalogo regionale a disposizione delle PMI umbre e dei liberi professionisti, per missioni imprenditoriali programmate e realizzate tra il primo settembre 2018 e il 30 giugno 2019. segu

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Corciano mag. - Una lettera ai Corcianesi, con i principali punti dell'azione politica del candidato sindaco di Forza Italia, l'avv. Sara Carmeli, e' stata inviata ai corcianesi, in vista delle amministrative del 10 giugno. Dopo l'elaborazione della visione di un modello di vita amministrativa della realta' territoriale, i principali obiettivi dell'azione di FI, sono "il rilancio dell'economia e dell'occupazione, la semplificazione burocratica, le agevolazioni fiscali, l'accesso al credito, la lotta contro la concorrenza sleale". Inoltre altro punto e' la riduzione fiscale. Infatti – e' detto nella lettera ai corcianesi –"il rilancio economico ed il sostegno alle famiglie passa attraverso una necessaria riduzione delle tasse che oggi gravano sui cittadini e sulle imprese. Il nostro impegno – scrive CARMELI candidata sindaco capolista FI – e' quello di contenere i costi di gestione della P.A. attraverso il risparmio energetico, la rinegoziazione dei costi di gestione dei rifiuti per permettere un alleggerimento dell'imposizione fiscale che sta fortemente limitando le attivita' economiche". segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Marsciano mag. – Da Avinews – Torna la gradita e attesa collaborazione tra Musica per i borghi e il maestro Beppe Vessicchio che, per la 16esima edizione del festival di musica etno-popolare della Media valle del Tevere dirigerà, nella serata finale, il concerto-tributo a Pino Daniele da lui ideato. Tutti i dettagli del cartellone saranno illustrati venerdì 18 maggio alle 20 – riporta una nota - durante una conferenza stampa alla Tenuta dei Mori a Villanova di Marsciano, a cui parteciperà lo stesso Vessicchio insieme a Valter Pescatori, direttore del festival, Andrea Pompadura e Gianfranco Chiacchieroni, il primo presidente e il secondo presidente onorario dell'associazione Musica per i borghi, e ad Alfio Todini, sindaco di Marsciano. Il maestro dirigerà, nella serata finale, il concerto-tributo a Pino Daniele.

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Ancona, mag. - Favorire l'integrazione della comunità albanese nelle Marche con progetti culturali a partire dallo studio della lingua delle origini nelle scuole marchigiane: sono le linee improntate dal presidente della Regione Luca Ceriscioli e Pandeli Majko, Ministro per la Diaspora albanese, nel corso dell'incontro di questa mattina nella sede della Regione. Una visita cordiale incentrata sull'individuazione di percorsi comuni in continuità con quel legame ormai consolidato tre le regioni dell'Adriatico. La comunità albanese, che conta in Italia 500 mila persone e 26 mila nelle Marche "in questa regione è un esempio di integrazione" ha sottolineato il Ministero dello Stato per la Diaspora che, occupandosi dello status degli albanesi nei paesi limitrofi e di cooperazione con il governo albanese, ha manifestato l'esigenza di mantenere solide le radici con il paese d'origine. Massima disponibilità e collaborazione da parte del presidente Ceriscioli che ritiene particolarmente interessante il progetto sullo studio della lingua, possibilità formativa a beneficio dei giovani sia albanesi che marchigiani. "Un altro passo avanti nella direzione giusta che consolida relazioni già amichevoli – ha detto Ceriscioli - nel segno della cooperazione per creare opportunità di crescita e sviluppo". fonte com 

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mag. - A.S.SO.FARM. rappresenta a livello istituzionale e sindacale le Aziende Speciali, i Consorzi, e i Servizi Farmaceutici e le Società che gestiscono le farmacie pubbliche. Il giro di affari, a livello nazionale delle strutture associate ad A.S.SO.FARM. è stimato intorno ai 1.700 milioni di euro ed è per lo più costituito dalla vendita di medicinali. La Federazione, che rappresenta tutta la distribuzione farmaceutica finale pubblica, è attiva ed attenta interlocutrice nei confronti del Ministero della Salute, dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) del Ministero dell'Industria, del Ministero dell' Economia e delle Finanze, del settore intermedio della distribuzione finale privata. Il coordinamento di A.S.SO.FARM. Umbria è stato rinnovato nel luglio 2017 ed è così composto. Consiglio Direttivo: Presidente Puletti Virgilio (Perugia), Bernardini Sergio (Spoleto), Di Stefano Francesca (Cannara), Matilli Gianluca (Foligno), Fausto Sciamanna (Terni), Emanuela Venturi (Gualdo Tadino). Comitato Tecnico: Coordinatore Baratta Ilario (Spoleto), Cerquiglini Raimondo (Perugia), Mancini Luca (Città di Castello), Nicola Nulli Pero (Terni), Tabascio Antonio (Bastia Umbra). segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) - Torino/Ancona mag. - Per cinque giorni, dal 10 al 14 maggio, cosi' come altre regioni, le Marche sono state protagoniste al Salone Internazionale del libro di Torino. Oltre 10mila visitatori si sono soffermati nello stand della Regione, ad ascoltare le presentazioni, consultare le innumerevoli pubblicazioni esposte dagli editori marchigiani (quasi 1.000 titoli), prendere opuscoli e materiale promozionale sulle bellezze del territorio, mostrando un grande interesse per l'entroterra e gli incantevoli borghi. Sessantadue gli eventi in programma, trentasette le case editrici presenti, dieci festival letterari, dibattiti in diretta streaming che sono stati seguiti anche dall'estero - soprattutto dall'Argentina sottoline auna nota regionale - e la presenza di importanti personalità del mondo della cultura e delle istituzioni. E' stata anche l'occasione per presentare le qualificate manifestazioni del circuito lirico-sinfonico regionale come il Rossini Opera Festival, Macerata Opera Festival, il Festival Pergolesi Spontini e i numerosi appuntamenti della rete lirica, concertistica e musicale marchigiana.La Regione Marche con i suoi numeri record di partecipazione ha confermato il suo ruolo centrale e nazionale quale punto di riferimento irrinunciabile per tutti coloro che hanno a cuore il mondo dell'editoria e della lettura.  segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mag. - "Il turismo in centro è in significativa ripresa. Ciò che qui continua a mancare, invece, è la frequentazione dei perugini e questo crea non pochi problemi. Il nostro desiderio è quello di riportare i perugini a vivere il centro cittadino così che possano riscoprire tutte le novità introdotte in questi anni". Lo ha detto il portavoce del consorzio operatore Centro Storico di Perugia Giuseppe Capaccioni, che oggi h a riunito i sui componenti (circa 300 sono le attivita' commerciali del ccentro citta') alla sala della vaccara, per un esame della situazione e per dare nuovamente " linfa" al centro storico.Ed è proprio sul come riuscire a riportare i perugini in centro che si sono confrontate, anche vivacemente, le decine di commercianti presenti all'incontro. La consapevolezza diffusa, d'altronde, è quella – spiega una nota di Avinews - che solo lavorando tutti insieme si possa portare soluzioni concrete. Da questa prima riunione, infatti, dovrebbe nascere una struttura organizzata in grado di coinvolgere tutti gli operatori e condividere con loro strategie e progetti per il rilancio del centro. "La cosa più deleteria è lavorare divisi – ha sottolineato Capaccioni –. Noi siamo disponibili ad accogliere tutti coloro che hanno voglia di rimboccarsi le macchine e di cominciare a proporre e organizzare facendo fronte comune". All'ordine del giorno, c'erano alcune delle tematiche che più creano discussione in città come l'accesso alla ztl e il trasporto pubblico locale. segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mag. - E' stata una festa di popolo l'inaugurazione del Centro di Ascolto Caritas (CdAC), realizzato nei locali del seicentesco Santuario della Madonna della Carraia, tenutasi nel pomeriggio del 13 maggio alla presenza del cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, dei sindaci di Castiglione del Lago Sergio Batino e di Magione Giacomo Chiodini, del direttore della Caritas diocesana diacono Giancarlo Pecetti e del parroco moderatore della 32a Unità pastorale don Leonardo Romizi. «Quest'opera segno va ad aggiungersi ad altre – ha ricordato il parroco –, attivata grazie ai contributi della Caritas diocesana, del Fondo comune diocesano e delle nostre sette parrocchie che compongono la 32a Unità pastorale». Il nuovo CdAC si compone di due grandi ambienti (sala d'accoglienza e magazzino viveri) e da tre stanze più piccole, per un totale di circa 120 mq. L'incontro inaugurale è stato dedicato al tema "Ogni uomo è mio fratello", e questo non vuole essere solo uno slogan – ha commentato don Leonardo Romizi, come in una nota –, ma un programma di vita. Le nostre realtà hanno buona tradizione di attenzione agli altri, sia nelle Caritas parrocchiali, sia nelle esperienze missionarie in Amazzonia e Perù, sia per la presenza dell'opera segno "Il Casolare" che è espressione tipica dell'accoglienza e dell'amore agli altri». segue

Pubblicato in Cronaca
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 2 di 677

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information