City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) – Perugia apr. - "Un nuovo segnale positivo per il turismo umbro. Gli ultimi dati relativi ai flussi turistici dei primi mesi del 2018 mostrano una sostanziale ripresa del turismo in Umbria, con una crescita complessiva di +26% di arrivi e +2% presenze": lo ha affermato il vice presidente della Giunta regionale dell'Umbria e assessore al Turismo Fabio Paparelli commentando gli ultimi flussi rilevati dall'Osservatorio turistico regionale". Stamane sul quotidiano Corriere dell'Umbria sul tema, una intervista alla presidente della Giunta Marini, che ha parlato dei positivi risultati del del turismo, delle infrastrutture e dei collegamenti Frecciarossa, dei propositi per il Frecciargento: sviluppo quindi dei treni. "Per un lungo periodo gli effetti del terremoto hanno condizionato l'Umbria, ma ormai da settembre scorso stiamo registriamo un incremento importante – ha detto l'assessore, come in una nota -. Il 2017 per il turismo è stato l'anno di assestamento, il 2018 sarà quello della rinascita. Con soddisfazione accogliamo il dato complessivo registrato nei mesi di gennaio e febbraio 2018 con 176.736 arrivi e 403.854 presenze, evidenziando anche un tasso di occupazione medio delle camere maggiore rispetto al passato. Al netto del cratere, le tre maggiori performance vengono realizzate dall'Eugubino, dall'Assisano e dall'Orvietano, con percentuali di crescita rispetto al 2017 che vanno dal 35% al 46% in più". segue

Pubblicato in Economia

(CIS) - Perugia apr. - Duecentomila euro di utile nel 2017; un risultato che Sase definisce Storico. Infatti il Consiglio di Amministrazione di SASE SpA – società di gestione dell'aeroporto internazionale dell'Umbria - Perugia "San Francesco d'Assisi" – ha approvato l'esercizio chiuso al 31/12/2017, con un risultato positivo pari a 211.342 euro. Il Bilancio 2017 sarà presentato dal CdA SASE all'Assemblea dei Soci, convocata per inizio maggio, il 9. Il risultato certifica gli sforzi compiuti nel quinquennio 2013-2017, che illustrano a fronte di un aumento sostanziale del business, un evidente trend di riduzione del deficit culminato con lo storico utile registrato nell'ultimo esercizio. L'annuncio in una nota. Il dato risulta ancora più importante considerato il quadro di complessiva debolezza per il segmento degli aeroporti sotto al milione di passeggeri/anno che, negli ultimi anni, ha registrato numerosi fallimenti e chiusure. Con questo risultato vengono pienamente soddisfatti, con un anno di anticipo - precisa la nota - gli obblighi derivanti dalla concessione ventennale (rilasciata nel maggio 2014) e dall'atto aggiuntivo degli organi competenti. Tali prescrizioni richiedono il raggiungimento di un MOL positivo ed un sostanziale equilibrio economico-finanziario della Società da raggiungere nei 4 anni dalla sigla della concessione. fonte com

Pubblicato in Economia

(CIS) – Perugia apr. - - "La Regione Umbria, attraverso la misura 16 del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, investe 70 milioni di euro, in percentuale quasi il doppio della media nazionale, per favorire il processo di innovazione del settore cui è stato impresso un forte slancio anche nella precedente programmazione, in cui sono stati finanziati 130 partenariati fra imprese agricole e agroalimentari, centri di ricerca e servizi, con un ruolo importante svolto dal Parco Tecnologico agroalimentare 3A ". Lo ha sottolineato il direttore regionale Ciro Becchetti, autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 dell'Umbria, introducendo stamani l'incontro "Farmers 3.0. Innovazione e ricerca che cambiano l'agricoltura", organizzato nell'ambito del Festival internazionale di giornalismo, in cui sono stati presentati quattro progetti attivati in Umbria nel settore agricolo e agroalimentare. "Anche in Europa – ha detto Becchetti – all'Umbria è riconosciuto il fatto di essere un punto di riferimento per aver scommesso soprattutto nella diffusione dell'innovazione e ricerca per il futuro dell'agricoltura. Ci sono imprese, capitali, giovani che si impegnano – ha proseguito – e la Regione li supporta con le risorse dei Programmi di sviluppo rurale che, negli ultimi quindici anni, sono costantemente aumentate in proporzione rispetto al budget nazionale, con una media pro capite che è oltre volte quella degli altri programmi". SEGUE

Pubblicato in Economia

(CIS) - Roma/Perugia apr. - Il viaggio, la mobilità integrata globale e la media literacy nell'era digitale, un nuovo modo per dialogare con i giovani. Temi centrali la digitalizzazione, l'esperienza di viaggio e i comportamenti responsabili sui treni e sui bus, beni comuni, per aumentare la sensibilità contro il vandalismo. Sono i principali contenuti con cui il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane partecipa al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia #ijf18, in programma da oggi a domenica 15 aprile 2018.  E' quanto contenuto in una nota della societa' FS.  Il Gruppo FS racconterà, partendo dai più giovani, il presente e il futuro della mobilità integrata, collettiva e condivisa, pensata per sviluppare il sistema Paese per connettere persone e luoghi a tutta l'Europa. Nei laboratori "Tutti a scuola", organizzati dal Festival in collaborazione con FS Italiane, tre giorni (11-13 aprile) saranno dedicati all'alfabetizzazione mediatica e alla capacità di accedere, comprendere e valutare criticamente i media (media literacy) affrontando anche temi specifici del trasporto ferroviario legati ai nuovi concetti di mobilità integrata collettiva. Protagonisti di Tutti a scuola saranno ragazze e ragazzi dai sei ai 18 anni - studenti delle scuole elementari, medie e superiori di tutta Italia - un pubblico giovane e sempre piùpropenso alla mobilità collettiva e sostenibile. Da oggi al 15 aprile il Gruppo FS Italiane ha allestito, ai Giardini Carducci, l'area kids PlayMobility. Uno spazio, dedicato ai bambini dai 4 ai 12 anni e ai loro genitori (apertura dalle 10 alle 18), per la scoperta della mobilità integrata e sostenibile con giochi e attività analogiche e digitali di intrattenimento educativo.  segue

Pubblicato in Economia

(CIS) – Perugia/Spoleto apr. - - "Le NTC 2018 e la ricostruzione: le principali novità" è il tema del convegno che si terrà al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto, venerdì 13 aprile 2018, a partire dalle ore 9.30. Nel corso dell'iniziativa verrà fatto il punto sulla ricostruzione, sulle Ordinanze del sisma 2016 e sugli aspetti più rilevanti delle nuove norme tecniche delle costruzioni, sia in relazione agli edifici pubblici e privati che alla tutela e sicurezza dei beni culturali danneggiati. Il programma dei lavori prevede, dopo la registrazione dei partecipanti, (dalle ore 9.30) i Saluti di: Maria Elena Bececco, Vice Sindaco Comune di Spoleto; Catiuscia Marini, Presidente Regione Umbria; Roberto Baliani, Coordinatore RTP e Sante Tulli, Vice Presidente Ance.  segue

Pubblicato in Economia

(CIS) - Perugia apr. - L'annuncio che la Sase (societa' di gestione dello scalo umbro) sia riuscita a raggiungere l accordo con la rumena Cobrex Trans, compagnia che ha gia' tutte le autorizzazioni per volare in Ue e in Italia con i due Boieng 737-300 della sua flotta, uno dei quali basera' al San Francesco di Assisi, e' notizia di cui i quotidiani locali hanno dato ampio spazio, notizia che sta "gasando" gli operatori turistici (alcuni erano scettici dopo le vicende passate con FlyVolare - ndr-) e gli stessi dipendenti dello scalo umbro. Un altro passo..... dice qualcuno di loro - e' stato fatto.... una nuova opportunita' di crescita che si spera questa volta, dia i risultati attesi. La Cobrex Trans ha partecipato alla manifestazione di interesse che Sase, aveva aperto; poi il neo-direttore dello scalo, Umberto Solimeno ha accellerato i contatti. Con l'arrivo della compagnia aerea Cobrex Trans all'Aeroporto dell'Umbria potranno essere sviluppate tante altre iniziative, vuoi di carattere turistico (voli charter) per gli umbri desiderosi di visitare la Romania, (o le altre localita' collegate in Italia) che per i Rumeni che continueranno ad utilizzare lo scalo umbro dopo i positivissimi risultati, nel tempo di WizzAir. Non e' da dimenticare infatti che dopo gli anni di attivita' della WizzAir, con i suoi aerei sempre quasi al completo, ancora oggi arrivano richieste al San Francesco, da parte dell'utenza, sui tempi di ripresa dei collegamenti stessi, dopo la sospesione a fine marzo. segue

Pubblicato in Economia

(CIS) – Perugia apr. - Una delegazione di rappresentanti della società GoSource, che ha rilevato lo stabilimento della SGL Carbon di Narni e' stata ricevuta a Palazzo Donini, a Perugia. Il management della società è stato ricevuto dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, dal Presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, dal Sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, accompagnato dall'assessore comunale alle attività produttive, Lorenzo Lucarelli presenti anche Mauro Meucci in rappresentanza di Confindustria Umbria, e Luigi Rossetti, direttore regionale alle attività produttive. L'incontro – spiega una nota - è servito a fare il punto sugli adempimenti procedurali, che costituiscono le condizioni per il perfezionamento dell'acquisizione da parte della GoSource dello stabilimento di Narni. Adempimenti che hanno visto impegnate in questi mesi anche le istituzioni umbre. La definizione formale e definitiva del passaggio dovrebbe avvenire a breve, come riferito dallo stesso presidente della GoSuorce.I rappresentanti delle istituzioni umbre hanno ribadito l'attenzione verso questa acquisizione, e ne hanno sottolineato l'estrema rilevanza per il territorio e per la sua economia, soprattutto nell'interesse dei lavoratori. fonte com abstract

Pubblicato in Economia

(CIS) – Ancona, apr. - Le Marche sono capofila dell'iniziativa Step Up. Un progetto europeo di cooperazione transfrontaliera tra i territori di Italia e Croazia, che ha tra i propri obiettivi la promozione della mobilità multimodale, la facilitazione dell'accesso ai servizi, combinando gli aspetti turistici e dei trasporti. "Lo sviluppo dei trasporti in ambito adriatico – ha spiegato l'assessore Angelo Sciapichetti – è una tematica di estremo interesse per la posizione geografica della nostra regione. Il progetto, che coinvolge anche la Regione Emilia Romagna, il Comune di Lecce, l'Università di Trieste, la Contea di Spalato – Dalmazia, il Comune di Sebenico e l'Aeroporto di Zara, mette a frutto i risultati di precedenti progetti di cooperazione in area adriatica focalizzati sulla mobilità sostenibile. Il fine ultimo di questo lavoro è quello di arrivare a una piattaforma fruibile dai cittadini e dai turisti per meglio pianificare viaggi e spostamenti." segue

Pubblicato in Economia

(CIS) – Ancona, apr. - Per favorire l'insediamento e gli investimenti aziendali dei giovani agricoltori nelle aree del cratere sismico la Giunta Regionale delle Marche ha approvato il "pacchetto giovani". I ragazzi che intraprendono l'attività agricola hanno a disposizione 17,5 milioni di euro che verranno assegnati attraverso tre bandi. I primi due: aiuti all'avviamento e sostegno agli investimenti agricoli, sono in corso di pubblicazione, mentre il terzo (sviluppo delle attività non agricole) sarà emanato entro il mese corrente. "La Regione investe fortemente sulle nuove generazioni che intraprendono l'attività agricola. Favorire l'insediamento dei giovani migliora la competitività delle imprese, grazie al maggiore dinamismo che sanno infondere – ha commentato la vice presidente Anna Casini, assessore all'Agricoltura –. Il rilancio delle zone terremotate non può prescindere dalla volontà di costruire il futuro e il futuro sono i giovani. Con le risorse del Programma di sviluppo rurale (PSR), incrementate attraverso i 159,2 milioni aggiuntivi della solidarietà riconosciuti alle Marche, ricostruiremo il tessuto economico e produttivo che era fondato sull'attività agricola e zootecnica, migliorando le opportunità esistenti e valorizzando le peculiarità che i territori possono vantare". Il "pacchetto giovani" per le aree del cratere sismico prevede un aiuto per l'avviamento aziendale agricolo che varia tra i 40 e i 60 mila euro. segue

Pubblicato in Economia

(CIS) - Perugia apr. - "Gli ultimi dati del ministero dell'Economia e delle Finanze sulle dichiarazioni dei redditi 2017 confermano che l'Umbria ha messo alle spalle la recessione, ma che la strada per tornare ai livelli pre-crisi non è in piano, perché il recupero della regione è più lento della media italiana e, crescendo meno di molti altri, l'Umbria continua a perdere terreno in termini relativi, soprattutto con il Centro-Nord." Lo ha detto il direttore del settore Datajournalism di Mediacom043, Giuseppe Castellini in una nota. "Inoltre –ha continuato Castellini - ancora ben 71 comuni su 92 presentano un reddito complessivo più basso, spesso di non poco, rispetto al 2008, quando alla fine di quell'anno scoppiò la crisi finanziaria che dal 2009 produsse i suoi inevitabili effetti sull'economia reale. La regione, insomma, segue con ritardo (come peraltro sua caratteristica peculiare all'interno dei cicli economici) la ripresa in atto nel Paese, anch'essa peraltro non fortissima se si tiene conto di quanto si è perso durante la recessione, e non sembra aver trovato solidi trampolini di lancio, benché segnali di vivacità emergano in vari territori come in alcuni comuni dell'area del Trasimeno, a Corciano, ad Assisi e Bastia e anche in comuni come Torgiano. segue

Pubblicato in Economia
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 478

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information