City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Rubriche

(CIS) – Perugia feb. - Nel tardo pomeriggio del 2 febbraio, giorno in cui la Chiesa ricorda la Presentazione di Gesù al Tempio, "luce per illuminare le genti" (festa della Candelora), e celebra la Giornata mondiale della Vita consacrata istituita da san Giovanni Paolo II nel 1996, a Perugia, un centinaio di religiosi e religiose, sfidando una pioggia persistente, ha incontrato il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti nella Sala del Dottorato delle Logge di San Lorenzo per poi partecipare in cattedrale alla celebrazione eucaristica presieduta dallo stesso presule insieme all'abate benedettino emerito Giustino Farnedi, vicario episcopale per la vita consacrata dell'Archidiocesi perugino-pievese. "Per la nostra comunità diocesana siete una riserva di preghiera inesauribile, soprattutto chi vive la clausura – ha detto il cardinale – . Ci sono monache anzianissime che ti accolgono con un sorriso e io dico sempre di vedere nel loro sorriso il sorriso di Dio. Sono persone che si sono consumate nella preghiera e nella povertà». Il presule si è anche soffermato sul valore degli anziani nella Chiesa, prendendo spunto dalla Presentazione al Tempio dove Gesù si fece prendere per mano da due vecchi colmando la loro speranza, ricordando ai giovani l'importanza dell'esserci nella Chiesa con il carisma di chi ha esperienza da trasmettere. segue

(CIS) - Perugia, feb. - Il 9 febbraio, Leonardo Angelici presentera' il suo nuovo impegno editoriale "racconti del Tezio" sul quale si e' dedicato a storie di vita del tempo, con i "c'era una volta Compresso....". La presentazione del l ibro che narra storie di vita contadina, avverra' al Convento di Monteripido, alle ore 18 sala San Francesco, dove amici e conoscenti di Leonardo lo incontreranno.

(CIS) – Perugia feb. - "Sviluppo, semplificazione, sicurezza, qualità e prevenzione": sono questi i concetti chiave che identificano il disegno di legge "Norme per la ricostruzione delle aree colpite dagli eventi sismici del 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e successivi", preadottato dalla Giunta Regionale, e per il quale è iniziata questa mattina, venerdì 2 febbraio, la fase partecipativa con l'incontro che si è svolto, nella Sala Giunta di Palazzo Donini, tra i rappresentanti degli assessorati regionali all'ambiente ed all'urbanistica con tutti i rappresentanti della rete delle professioni tecniche. "Nel mentre continua la gestione dell'emergenza – hanno affermato i rappresentanti degli assessorati regionali -, in vista dell'imminente avvio delle ricostruzione, occorre impostare l'insieme delle attività che vedranno impegnate per alcuni anni istituzioni e cittadini in un comune sforzo di carattere straordinario che consenta di ristabilire le migliori condizioni di vita delle comunità. Per perseguire concretamente le azioni di ricostruzione la Giunta regionale ha ritenuto opportuno dotarsi di uno strumento normativo regionale, che operi in stretto raccordo con la normativa speciale elaborata a livello statale che risulti pienamente efficace nel momento in cui la ricostruzione entrerà nel pieno dell'attività". segue

(CIS) – Perugia 1 feb. - E' ricco il piano formativo previsto dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica per il mese di febbraio: saranno approfondite le novità in materia di pubblico impiego, dalle assunzioni alle stabilizzazioni, al lavoro flessibile nella Pubblica Amministrazione, ma anche le novità in materia fiscale e le modifiche al Codice dell'Amministrazione Digitale. Si parte da mercoledi' 7 febbraio a Villa Umbra con l'info Day Erasmus+, promosso da Scuola e Seu Servizio Europa, accreditato di recente Europe Direct Perugia dalla Commissione europea, che sarà dedicato all'illustrazione del programma europeo ed in particolare alla Call 2018 nel settore dell'Istruzione e Formazione professionale (KA2 VET). Interverrà Rossano Arenare, Coordinatore Area consulenza, monitoraggio e valutazione dell'Agenzia Nazionale del Programma Erasmus + INAPP. L'evento è organizzato in collaborazione con l'Ufficio di Rappresentanza della Regione Umbria a Bruxelles. Il 13 febbraio si svolgerà il corso "Le collaborazioni autonome per le PA dopo i decreti "Madia", Jobs Act autonomi e la Legge di Bilancio 2018: incarico e trattamento". Alessandro Cairo, dottore commercialista e revisore contabile, specializzato in Scienze dell'Amministrazione pubblica e in Giuristi d'impresa (SPISA) presso l'Università di Bologna, approfondirà le norme che riguardano il conferimento di lavoro autonomo a soggetti esterni nell'ambito della Pubblica Amministrazione alla luce dei Decreti Madia, del Jobs Act e del Codice dei Contratti. La normativa sulla tracciabilità dei flussi finanziari relativa ai contratti di appalto, lavori, forniture e servizi per la pubblica amministrazione sarà al centro del seminario formativo in calendario il 15 febbraio. segue

(CIS) - Spoleto, gen. - A Spoleto e' stato organizzato un workshop di Confindustria Umbria per fornire alle imprese gli elementi per l'elaborazione di una strategia digitale. Come definire e sviluppare una Strategia Digitale capace di integrare gli strumenti digitali disponibili (social network, siti, ecommerce, seo, sem, adv...) in una visione complessiva utile al raggiungimento degli obiettivi aziendali. "Digital Strategy: utilizzare il web per raggiungere obiettivi di business" è stato il tema affrontato in occasione dell'incontro organizzato dalla sezione territoriale Spoleto-Valnerina in collaborazione con la sezione Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Umbria che si è svolto a Spoleto. "L'iniziativa – ha spiegato Laura Tulli, presidente della sezione Spoleto-Valnerina di Confindustria Umbria - nasce dall'idea di alcuni imprenditori della nostra sezione territoriale, appartenenti a settori completamente differenti, di voler approfondire un tema attuale come quello della digital strategy, offrendo un servizio di formazione agli imprenditori e alle imprese. La rivoluzione digitale e le nuove tecnologie della comunicazione stanno profondamente cambiando l'economia, la cultura e la politica mondiale. Oggi tutto è globale. Soprattutto, l'economia è diventata globale. La nostra esigenza, quindi, è quella di considera la globalizzazione come una opportunità. D'altra parte, oggi la frontiera digitale non è più una scelta, è piuttosto qualcosa di inevitabile e che non può più essere ignorata per chi ha un'attività e mira ad espanderla." segue

(CIS) – Norcia (Sibillini) gen. - Il Piano del Parco dei monti Sibillini è un documento fondamentale per il corretto sviluppo del territorio di un'area protetta e nasce da una legge approvata dal Parlamento. Quello del Parco dei Monti Sibillini è stato condiviso, sin dalla sua gestazione, da tutti i soggetti che rivestono un ruolo nelle strutture "politiche" dell'Ente, anche quelle consultive: parliamo dei Sindaci soprattutto e, non a caso, i vari Piani Regolatori adottati dai Comuni che fanno parte del Parco negli ultimi anni hanno tenuto conto del Piano, a significare il valore della condivisione delle regole contenute in questo documento. Il fatto che il Piano abbia svolto, pure in una fase ancora di non approvazione definitiva ma comunque adottato dalle Regioni Marche ed Umbria, il suo ruolo nella pianificazione delle politiche di gestione del territorio dei Sibillini, è testimoniato anche dalle quasi 1.300 osservazioni presentate dai Comuni e da vari portatori d'interesse, e su cui l'ufficio tecnico dell'Ente è stato chiamato a rispondere. Un numero elevatissimo di segnalazioni, che hanno richiesto tempo per la loro definizione, e approfondimenti. Questo quanto contenuto in una nota dei vertici del Parco tra Umbria e Marche. È chiaro che la situazione venutasi a determinare con il terremoto ha creato nuove esigenze e priorità per le comunità; per questo motivo il Consiglio Direttivo del Parco nel dicembre 2017 ha approvato un percorso che porterà all'approvazione del Piano integrando nell'esame delle osservazioni, da svolgere ovviamente in collaborazione con i Sindaci dei Comuni interessati, gli aggiornamenti che saranno proposti. segue

(CIS) – Perugia gen. - – Una cornice dentro la quale definire azioni e intenti per dire un fermo "no" alla violenza contro le donne: si può riassumere così il senso del protocollo siglato stamani a Perugia tra la Regione Umbria e un autorevole numero di soggetti coinvolti, a vario titolo, nella rete antiviolenza - tra i quali le Prefetture, le Questure, i Tribunali, le Forze dell'Ordine, le Aziende sanitarie, i Comuni, le Associazioni - per dare vita a una rete regionale e realizzare un sistema di contrasto alla violenza di genere. Attraverso il Protocollo – ha riferito la Presidente della Regione che ha firmato il documento in prima battuta con il Prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro, e il Prefetto di Terni, Paolo De Biagi - si vuole fare sistema per contrastare un fenomeno rilevante ed esteso che tende ad aumentare. L'Umbria, purtroppo, è tra le regioni che hanno registrato nel tempo delitti efferati sulle donne. E' quindi necessario intervenire con una forte azione tra più soggetti che, a volte fanno fatica a dialogare, in modo da ottimizzare anche le risorse. Oggi è una giornata importante. E la firma del documento è a ridosso di un altro episodio di violenza su una donna avvenuto a Terni. segue

(CIS) - Perugia, gen - Fin dall’inaugurazione, a dicembre scorso, la mostra “Incoscienza dell’essere – ironia in 3D” dell’artista emergente MaMo (alias Massimiliano Donnari - ndr) ha attratto un pubblico trasversale. Esperti d’arte, ma anche tanti giovani, incuriositi e divertiti dalla pittura materica dell’imprenditore perugino affacciatosi nel mondo dell’arte con l’umiltà di chi sa ancora guardare al mondo con occhi meravigliati, hanno costantemente affollato la Galleria Artemisia di Perugia.... segue

(CIS) – Roma, gen. - L'Osservatorio Nazionale del Paesaggio Rurale ha iscritto nel registro nazionale dei paesaggi rurali storici sei nuove aree. Ad oggi il registro include dieci paesaggi e due pratiche agricole, distribuiti dal nord all'estremo sud della penisola, con una crescita che ha visto raddoppiare il loro numero nel corso dell'ultimo anno. "Non c'è Paese in Europa – ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina – che abbia un patrimonio di paesaggi rurali così diffuso in tutte le sue Regioni. Le nuove iscrizioni confermano questa ricchezza unica di identità e di capacità degli agricoltori di formare e conservare i luoghi come veri e propri beni comuni. Dai muretti a secco di Pantelleria agli oliveti secolari tra Assisi e Spoleto o quelli storici di Venafro in Molise fino ai terrazzamenti di Lamole. Sono esempi di come ambiente, storia e tradizioni si intreccino in un elemento unificante che è proprio il paesaggio rurale. Rafforzare la valorizzazione di queste aree – ha continuato il ministro - è un impegno che confermiamo nell'anno nazionale del cibo italiano".  segue

(CIS) _ Perugia gen. - Si è svolta oggi a Villa Umbra la giornata di confronto, promossa dalla Regione Umbria e rivolta ai propri dirigenti, sulla performance organizzativa e sulla valutazione del personale. Al centro dell'incontro, intitolato "Performance, trasparenza e semplificazione", lo stato di adeguamento della Regione Umbria al riordino nazionale della Pubblica Amministrazione e lo stato di attuazione delle misure adottate dalla Giunta regionale. Nel corso della giornata è intervenuta la presidente della Regione Umbria. La riflessione sull'organizzazione e sulla valutazione del personale – è stato detto - non può essere ricondotta esclusivamente ad una autovalutazione interna e non può essere ridotta a un mero adempimento burocratico. Da tempo la Regione Umbria ha introdotto strumenti volti a valutare, mediante l'utilizzo di numerosi indicatori, la propria performance. Si tratta di comunicare con efficacia le misure adottate e i risultati raggiunti. La Pubblica Amministrazione non solo deve essere in grado di generare 'valore' per la comunità amministrata, ma anche di misurare e rendere riconoscibile tale 'valore' e rendere conto alla collettività delle proprie azioni e degli effetti prodotti". Nel corso dell'incontro particolare attenzione è stata posta sul tema del benessere organizzativo, sulle novità in materia di misurazione e valutazione della performance, sulla formulazione di obiettivi ed indicatori. La prima relazione dedicata all'indagine sul benessere organizzativo è stata curata da Walter Orlandi, Direttore generale della Regione Umbria. segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 5 di 25

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information