City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Rubriche

(CIS) - Perugia mag. - Un'edizione ricca di persone e di appuntamenti, che consolida il progetto "Perugia 1416" rinnovando la grafica: l'immagine nuova declinata nella comunicazione intende dare un messaggio immediato di Città-arte-storia, mostrando Perugia come ancora la vedeva il Bonfigli. È tratta infatti dall'affresco del Bonfigli presente in Galleria Nazionale, nella Cappella dei Priori. A corredo del programma della tre giorni, ci sono poi tutte le iniziative che si susseguiranno nella settimana di avvicinamento all'evento, messe in campo anche dai singoli Rioni. Tra le mostre: "L'oro, il ferro, il sangue - Simbologia e colore della Cavalleria europea da Orlando a Braccio Fortebracci", riproposta anche quest'anno a grande richiesta (dal 2 al 10 giugno, alla Sala Cannoniera della Rocca Paolina); sempre attiva la videoinstallazione "Perugia folgora" permanente sulla storia di Perugia nella Sala del Caminetto della Rocca; Alla biblioteca Augusta fino al 29 giugno, "viaggio nelle antiche cronache di Perugia", esposizione di documenti antiche sulle fonti della storia di Perugia, con una finestra su Maturanzio e i bracceschi. L'Unione Modellisti di Perugia, insieme al Magnifico Rione di Porta Santa Susanna, allestirà la mostra "Modelliamo il Medioevo (sala espositiva in via Maestà delle Volte, dall'1 al 10), una esposizione e dimostrazioni di modellismo storico.  segue

(CIS) - Perugia mag. - Tra i 'turismi' che stanno crescendo negli ultimi anni c'è sicuramente quello a cavallo, che Sviluppumbria sta seguendo con grande attenzione – è stato detto durante l'incontro - È una forma di turismo condotta in modalità slow, che consente di esplorare il territorio cogliendone i molteplici aspetti che lo caratterizzano e in modo rispettoso verso l'ambiente. I Comuni di Assisi, di Gubbio, di Nocera Umbra, di Valfabbrica, hanno aderito al Progetto "Ippovia Slow Sulla Via Di Francesco" promosso dal Comune Capofila di Valfabbrica in collaborazione e la supervisione della Regione dell'Umbria e di Sviluppumbria, suggellando l'iniziativa con la firma del Protocollo d'intesa intercomunale a settembre 2017. Il protocollo è nato per la volontà di offrire agli appassionati del mondo equestre, ma anche a tipologie di turismo slow, una nuova modalità di fruizione sostenibile e a basso impatto ambientale della "Via di Francesco". Il protocollo d'intesa - come detto - è stato integrato con l'adesione e la sottoscrizione dei Comuni di Pietralunga, Spello, Foligno, Trevi, Campello sul Clitunno, Spoleto. segue

(CIS) – Perugia mag. - "Un programma straordinario per l'edilizia scolastica della nostra Regione che nei prossimi tre anni veramente potrà avere a disposizione edifici scolastici all'avanguardia sia dal punto di vista della sicurezza sismica, dell'efficientamento energetico e di tutti gli interventi necessari per il miglioramento della qualità della offerta scolastica regionale". Così l'assessore regionale all'istruzione, Antonio Bartolini, ha presentato la delibera, approvata su sua proposta dalla giunta regionale, che ha definito le modalità ed i criteri di valutazione necessari per la programmazione degli interventi di edilizia scolastica del triennio 2018-2020. "Partiamo con una dotazione finanziaria di 22milioni e 500mila euro disponibile grazie ai programmi comunitari del POR FESR 2014 – 2020 che contiamo di incrementare fino a raggiungere cinquanta milioni di euro grazie alla prossima ripartizione delle risorse derivanti dalla possibilità di accedere ai mutui trentennali con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato, i cosiddetti mutui Bei. La scelta di costruire un Asse multi obiettivo "Prevenzione sismica e sostegno alla ripresa dei territori colpiti dal sisma" – ha proseguito l'assessore -, nasce dalla consapevolezza di dover intervenire sui territori colpiti dotandoli di un insieme di azioni per poter ricreare tutte le condizioni ante terremoto, e da ciò la necessità di intervenire in primis sugli edifici pubblici, tra cui quelli scolastici, attraverso azioni di messa in sicurezza accompagnate da efficientamento energetico. segue

(CIS) - Ancona mag. - Sono attualmente 1.340, 2 ogni 1.000, le famiglie residenti nella Marche che beneficiano del reddito di inclusione sociale (REI). Le persone coinvolte sono 3.341, 22 ogni 10.000 residenti, e l'importo medio mensile del sostegno economico è di 256,74 euro (dati al 23 marzo scorso). E' quanto è emerso durante la conferenza stampa organizzata questa mattina in Regione, a cui ha preso parte, tra gli altri, il presidente Luca Ceriscioli. Dal prossimo 1° luglio, grazie alle risorse aggiuntive previste nella legge di bilancio 2018, inoltre, il REI diventerà universale: verranno cioè meno i requisiti familiari e resteranno solo i requisiti economici. "E' uno strumento straordinario contro la povertà che in Italia e nella nostra Regione non c'è mai stato e per il quale sono stanziate risorse significative. Ancora non c'è una consapevolezza piena di questa possibilità, ovvero l'incontro bisogno/domanda non si è compiuto – ha detto Ceriscioli – . Fare richiesta è sempre possibile, le domande sono aperte e forse non è stata fatta abbastanza pubblicità per questo abbiamo voluto raccogliere, analizzare i dati e divulgare al massimo questa che è una delle più grandi innovazioni sociali, dopo che da 30 anni se ne parlava. Su una stima che vede 38mila famiglie marchigiane in povertà assoluta, le domande fino ad ora pervenute, sono meno di quanto ci si potesse aspettare. segue

(CIS) - Foligno mag. - "Abbiamo riunito gli stakeholder del turismo umbro per avviare il percorso che ci porterà verso la prima attuazione del Testo unico regionale sul turismo – ha detto il vice presidente della Giunta regionale e assessore al turismo Fabio Paparelli -, un testo che prevede non più il programma annuale di promozione turistica, ma un Masterplan di attività triennali. Il nostro obiettivo – ha aggiunto – è quello di utilizzare nuove tecnologie e strumenti, come gli analitics, per analizzare il movimento turistico umbro, rafforzarne i punti di forza ed eliminare le criticità così da accrescere arrivi e presenze turistiche nella regione. Per far questo – ha spiegato – nella seconda parte della giornata si terranno appositi tavoli tematici il cui compito è di individuare gli strumenti utili a rafforzare i tre prodotti turistici sui quali abbiamo lavorato in questi anni per promuovere l'immagine della regione: il paesaggio, che rappresenta la grande ricchezza dell'Umbria, gli eventi e le manifestazioni culturali, che hanno reso nota l'Umbria in tutto il mondo, ed i Cammini spirituali: tutti prodotti che si incanalano perfettamente nel Piano strategico del turismo nazionale che intende promuovere, dopo le grande città italiane, quelle mete e quei borghi che davvero rappresentano la ricchezza del nostro Paese ed anche dell'Umbria. segue

(CIS) – Foligno, mag. - "Oggi è una giornata importante di lavoro e di condivisione, soprattutto rispetto al percorso da compiere in questo triennio, che per quanto ci riguarda conclude la legislatura regionale, per dare forza ad un settore che è centrale nell'economia dell'Umbria": lo ha detto la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, aprendo i lavori degli Stati Generali del turismo dell'Umbria: verso il primo Masterplan triennale" che si sono tenuti oggi a Foligno. "Vogliamo fare un lavoro pieno che tenga insieme più aspetti del nostro impegno istituzionale e di governo, quello strettamente legato alla promozione, quello relativo agli investimenti che riguardano principalmente le imprese, e sui vari versanti che direttamente o indirettamente contribuiscono alla qualità dell'offerta turistica regionale e alla fruibilità dell'Umbria come meta di turismo, anche se attinenti ad altri ambiti, come ad esempio infrastrutture e mobilita. Inoltre – ha proseguito Marini - questa fase delle legislatura coincide anche con l'avvio della programmazione del nuovo settennato 2021-2027 che è molto importante per l'individuazione delle priorità che interessano sia il sistema economico produttivo regionale nel suo complesso, che il settore turistico, dove gran parte delle azioni che noi mettiamo in campo poggiano anche sull'utilizzo della programmazione settennale dei fondi strutturali. segue

(CIS) - Perugia mag. - Partire dalla valutazione dei danni provocati dal sisma del 2016 per sperimentare, direttamente sul territorio, metodologie, tecniche e nuove prassi operative per la ricostruzione: è quanto stanno facendo a Campi di Norcia trenta laureandi della facoltà di architettura di Ferrara, grazie ad una convenzione siglata lo scorso anno tra l'Ufficio Speciale per la Ricostruzione Umbria, l'Università di Ferrara – Dipartimento di Architettura e il Comune di Norcia. L'iniziativa - e' deto in una nota - ha previsto una prima esperienza sul campo che, partendo dall'analisi territoriale, geologica, morfologica dell'antico 'castello' della Valle Castoriana, ha consentito ai giovani studenti di individuare le fasi evolutive del borgo, il processo tipologico, le lacune delle fasce edilizie e, nello stesso tempo, di affrontare le tematiche della ricostruzione e della reintegrazione dell'edilizia storica aggregata in un'area terremotata con l'obiettivo di garantire sicurezza, qualità del tessuto urbano, nonché prospettive di sviluppo. I primi risultati del lavoro sono stati discussi nel corso di un incontro che si è tenuto nella sede di Foligno dell'Ufficio Speciale per la Ricostruzione Umbria, tra gli studenti studenti, il coordinatore dell'USR Umbria, architetto Alfiero Moretti, il professore Riccardo Dalla Negra, ordinario di Restauro dell'Università di Ferrara, i ricercatori universitari, Andrea Giannantoni e Marco Zoppiroli, il geologo Giancarlo Grillini, oltre a Nicola Marzot e Silvia Tagliazucchi, tutti dell'Università di Ferrara, i funzionari dell'USR Umbria, Germana Monni, Gianluca Spoletini, Giorgio Coppola.segue

(CIS) - Amandola, mag. - "Ad esclusione della Medicina Interna, dislocata a Fermo, all'ospedale di Amandola sono attivi tutti i servizi. Nei moduli prefabbricati presso il campo sportivo comunale ci sono: Punto di Primo Intervento, POTES (Postazioni territoriali di soccorso), Dialisi, Punto Raccolta Sangue, Servizio Continuità Assistenziale, Servizio Veterinario." E' quanto ha affermato Licio Livini, direttore Area Vasta 4. "Nella ex scuola elementare – ha aggiunto - si trovano: Servizi Amministrativi (Direzione Medica con Segreteria, Anagrafe Assistiti, Gestione rilevazione presenze, attività Amministrativa del Servizio Farmaceutico, Attività Amministrativa del Servizio Economato), Assistente Sociale, Ambulatori dei Medici generici e Pediatri di libera scelta, Assegnazione e distribuzione presidi sanitari, Centralino telefonico. Per quanto riguarda l'RSA che conta 20 posti (ospitata nella ex scuola elementare) va rilevato che nell'ultimo mese l'accoglienza è stat ampliata anche ai cittadini dell'area montana dei sibillini delle provincie di Fermo, Ascoli e Macerata. Presso l'Ospedale Vittorio Emanuele II nel corpo B parzialmente agibile sono dislocati: Attività Ambulatoriali Specialistiche (v.allegato) Riabilitazione, Punto Prelievi, Salassoterapia e Terapia marziale, Servizio Vaccinazioni, Servizio Cassa-CUP. Inoltre da novembre 2017 sono state riattivate tutte le attività della Radiodiagnostica (TC, Ecografie e Radiologia Tradizionale) e fino ad aprile 2018 sono 3651 gli esami fatti." segue

(CIS) - Assisi mag. - Francesco il Ribelle, di padre  Enzo Fortunato, edizioni Mondadori, è al secondo posto nella sezione "Saggistica" della classifica dei libri più venduti in Italia. A renderlo noto sono le rilevazioni Eurisko pubblicate oggi sul quotidiano La Repubblica. "È per me una grande gioia apprendere questi risultati, che testimoniano l'attualità di san Francesco nella società di oggi. Negli ultimi due mesi ho presentato il libro in varie città italiane: ovunque ho trovato una forte partecipazione della gente, una freschezza di idee e una sete di valori che non mi aspettavo, una voglia di dialogo e confronto molto bene auguranti. Spero che il mio piccolo contributo sia giunto al cuore dei più giovani, e che i dibattiti pubblici abbiano gettato nelle loro menti semi di consapevolezza che germoglieranno in futuro" – ha dichiarato l'autore, Direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi. fonte com

(CIS) – Perugia mag. - L'ex garante per la privacy Francesco Pizzetti sara' in Umbria per i llustrare le nuove normative in materia di protezione dei dati personali. Infatti entro il 25 maggio tutte le imprese avranno l'obbligo di adeguarsi al nuovo Regolamento europeo 679/2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), sulla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali. Per illustrare le innovazioni più importanti del Regolamento e come introdurle nell'organizzazione aziendale, Confindustria Umbria ha organizzato un seminario cui ha partecipato, tra gli altri, come relatore Francesco Pizzetti, Docente di Diritto Costituzionale alla LUISS Guido Carli e già Presidente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati dal 2015 al 2012. "Il professor Pizzetti - ha sottolineato Antonio Alunni presidente di Confindustria Umbria – è una voce autorevole e competente per meglio farci comprendere l'importanza di questa materia. La gestione dei dati sarà sempre di più un elemento essenziale. Quando si parla di quarta rivoluzione industriale, infatti, il cuore pulsante dei processi ruota intorno ai dati. Non si tratta quindi di un mero vincolo normativo cui adattarsi ma un elemento che inciderà anche sulla competitività". Pizzetti ha spiegato per quale motivo la certezza che i propri dati vengano protetti non è una questione burocratica o formale ma una questione centrale soprattutto per il futuro. segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 2 di 26

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information