Domenica 01 Agosto 2021 11:42

Fontivegge Perugia rinasce: lavori in corso e inaugurazione restauro storico orologio della Perugina


(CIS) – Perugia ago. – Sono in via di realizzazione le nuove pensiline per l'attesa autobus e la ripavimentazione dell'intera piazza della stazione ferrovia di Perugia antistanti l'attuale dove si fermano i bus cittadini a ridosso della stazione del Minimetro' (fermata stazione). E' un progetto partito da lontano che l'amministrazione comunale ha voluto con determinazione, cosi' altri (come l'accesso – ampliato -) alla stazione dal sottopasso di via del Macello, connesso con una nuova viabilità nell'area a valle della stazione. Prendono il via anche gli interventi per il recupero e restauro conservativo dell'Ex Scalo merci che, come obiettivo, ha quello di ospitare la Biblioteca delle Nuvole, dedicata interamente al fumetto e all'illustrazione, quindi, laboratori per le arti grafiche e multimediali. Ma non sono solo questi i progetti/lavori in corso assicura l'assessore Margherita Scoccia, che a settembre con il sindaco Andrea Romizi avviera' la consegna dei primi appartamenti dell'ex tabacchificio di Via Cortonese dopo il bando housing sociale. Intanto da registrare ieri, sul sovrappasso di via Mario Angeloni (all'altezza dell'ex Mc Donald da un lato e della filiale dell'Unicredit dall'altro) la cerimonia di inaugurazione del restauro dello storico orologio della fabbrica della Perugina, recuperato grazie al contributo del gruppo Pulchra Perusia. Presenti all'incontro - scrive PerugiaComunica - il sindaco Andrea Romizi, l'assessore Otello Numerini, i rappresentanti di Pulchra Perusia Mila Breccolenti, Leonardo Belardi e Michele Corbucci, i consiglieri Maria Cristina Morbello (M5S) e Francesca Renda (Blu), l'ex consigliera di FdI e delegata per art bonus Lorena Pittola e Cristina Mencaroni Direttrice del Museo storico della Perugina.

 

La storia della Perugina – sottolinea una nota - ci ricorda che la fabbrica, dopo la sua fondazione nel 1907, si trasferì nell'estate del 1915 a Fontivegge ampliando l'originaria produzione di confetti con la linea di produzione del cacao in polvere e le presse idrauliche per l'estrazione del burro di cacao. All'entrata della fabbrica (sul lato dell'attuale piazza del Bacio) fu posto un orologio montato dalla ditta Mazzeschi di Perugia. All'epoca nacque come orologio a carica; per questo motivo ogni mese veniva caricato a mani. Solo successivamente fu aggiunta una parte elettronica sempre da parte dello stesso Mazzeschi. Nel 1965 la proprietà della Perugina decide di trasferire la fabbrica nel nuovo stabilimento di San Sisto, abbandonando così il sito di Fontivegge. Nel 1987 viene demolita la Fabbrica della Perugina a Fontivegge; proprio in quell'occasione l'orologio viene recuperato dalle macerie dall'allora direttore didattico Giacomo Santucci, che lo fece collocare sopra l'ingresso della scuola Comparozzi. Nel frattempo l'usura del tempo lo aveva reso non più utilizzabile ; per questo fu riposto nei magazzini della scuola. Durante la scorsa consiliatura la consigliera delegata per art bonus Lorena Pittola, avendo ricevuto una proposta di restauro e messa in funzione dell'orologio da parte del gruppo Pulchra Perusia, si è interessata dell'operazione che oggi è stato possibile completare. Il ringraziamento delle Istituzioni, oltre ai finanziatori, è andato a tutti coloro che si sono presi cura nel tempo dell'orologio e che hanno reso possibile il posizionamento in quella che è la sua attuale sede, ossia, oltre a Santucci, l'Arch. Barcaccia e l'arch Bussani del Comune di Perugia e l'ing Manuali di Busitalia. L'opera tecnicamente è stata restaurata dall''orologeria Pazzaglia. L'assessore Otello Numerini ha voluto ringraziare Lorena Pittola e il gruppo di Pulchra Perusia per aver dato avvio a questo progetto, completatosi nel corso dell'attuale legislatura. "Questo, pur essendo un atto simbolico, rappresenta una città che sta ripartendo e che vuole continuare a portare avanti la riscoperta del suo patrimonio storico e culturale". Il sindaco Andrea Romizi, dal canto suo, ha sottolineato come ci siano orologi, come questo della Perugina o quello posto sopra all'arco di palazzo dei Priori, che non scandiscono solo il tempo, ma i momenti della storia di una città ed i passaggi fondamentali nel percorso di una comunità. Ecco perché è doveroso rivolgere un ringraziamento a chi negli anni passati si è preso cura dell'orologio dopo la demolizione della fabbrica di Fontivegge, ossia Giacomo Santucci, e chi più recentemente, Lorena Pittola e Pulchra Perusia, ha deciso di occuparsene per restituirlo all'antico splendore confermando il suo attaccamento alla città". Articolo tratto da PerugiaComunica. Fonte com abstract (sul sito del Comune intero articolo)

Articoli collegati (da tag)

Vai Su

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information