City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Sabato 25 Gennaio 2020 15:24

Consegne in citta': Rider sono autonomi ma pagati da dipendenti. Cassazione da ragione ai rider. Vedi il Sole 24 ore di oggi

(CIS) – Roma, gen. – La Corte di cassazione con sentenza emessa ieri ha messo la parola fine al contenzioso dei rider delle piattaforme digitali, relativi all'applicazione dei contratti di collaborazione. In altre parole i rider sono si autonomi, ma devono essere pagati da dipendenti, perche' la "collaborazione" ha come base un potere organizzativo da parte del committente, vuoi – aggiungiamo ni – con sistemi tecnologici all'avanguardia come lo sono le App per l'assegnazione del "servizio" di consegna. Su Norme e tributi del sole 24 ore, un lungo articolo che spiega la decisione della cassazione, considerando anche che ai rider dovranno essere applicate regole certe con retribuzione ad hoc e assistenza (come da decreto 101/2019).Le norme relative a lavori di consegna beni (vuoi pacchetti, buste o pranzi veloci) gia' esistevano da tempo; alcune societa' gia' negli anni '80 applicavano contratti ai dipendenti (servizi ausiliari del commercio) proprio in considerazione che i soggetti operanti prendevano disposizioni da una centrale radio (tipo radiotaxi che poi si sono costiuite in cooperative) allora via fono, oggi via App, dando la facolta' all'operatore rider di accettare la consegna e quindi oggi essere pagato per tale prestazione. All'estero (in Svizzera ad esempio) i rider sono tutti dipendenti di cooperative e quindi pagati mensilmente o settimanalmente. Anni fa quellic he  oggi chiamiamo rider erano i "pony express" che ancora operano i molte citta' d'Italia, a Perugia - tanto per fare un esempio - oggi in bici a pedalata assistita, o motomezzi, o  addirittura con miniveicoli elettrici. Il futuro. 


camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information